bra_sx.gif (1071 bytes) pallone.gif (1101 bytes) sco_dx.gif (1648 bytes)

Torna alla Home Page France 98 RAI Sport
news calendario torneo in tv statistiche
spacer.gif (35 bytes) Italia - Cile 2-2
  • Ascolta l'inno nazionale italiano
  • L'inno nazionale italiano in versione ridotta
  • L'inno italiano suonato dalla sola tromba
  • Ascolta l'inno nazionale cileno
  • Filmati e foto dei gol
    Inizia finalmente anche il mondiale italiano. Maldini scioglie l'ultima riserva, dentro Di Livio fuori Moriero. Quindi una squadra piu' coperta per il tecnico italiano. Dall'altra parte invece il ct Acosta sceglie una formazione piu' d'attacco.
    Il Cile e' subito aggressivo come Maldini si aspettava. Il ritmo e' molto sostenuto, pressing e velocita' aumentano il numero di falli a centrocampo. In difesa gli azzurri finiscono sotto pressione e la prima conclusione difatti e' cilena, di Villarroel che manda di poco alla sinistra di Pagliuca.
    Fallo all'8' di Di Livio su Rojas e ammonizione per l'azzurro.
    L'Italia non si fa aspettare e al 10', al primo affondo, va subito in gol: palla sulla sinistra a Roby Baggio che vede al centro Vieri, lo serve e la punta madrilena infila Tapia senza esitazioni.
    Dunque Italia in vantaggio, Maldini sorride e gioisce in modo contenuto, come ci ha spesso abituato, e i suoi occhi semichiusi per il sole contro sembrano gia' cercare la nuova azione che al limite dell'area Roberto Baggio sta confezionando: uno, due difensori saltati, un rimpallo, la palla scavalca la retroguardia cilena e finisce sui piedi di Di Matteo che spedisce di poco alto.
    Dall'altra parte prima Salas, con una serpentina terrificante fermata al centro dell'area da un provvidenziale Cannavaro, e poi Zamorano con un perentorio stacco di testa con cui fa ponte per il neo-laziale, creano brividi alla difesa azzurra. La reazione cilena e' consistente e una fuga di Zamorano ci gela il sangue, ma e' bravo Nesta ad anticiparlo in tempo.
    Finalmente l'Italia si scuote e si riaffaccia dalle parti di Tapia. Ma dura poco. E' il Cile a far la partita e gli azzurri riescono a contenere il centrocampo cileno. Siamo alla mezzora, il sole e' andato via, anzi comincia a piovere, mentre il gioco e' calato di ritmo. Un fallo di Cannavaro su Salas viene punito con l'ammonizione. Il Cile gioca bene, ancora un cross di Villarroel e stacco di Zamorano che manda a lato.
    Piove a dirotto, il controllo di palla diventa piu' difficile e il gioco e' sempre piu' frammentario. Nesta e Zamorano si stuzzicano e il cileno rifila un pestone al laziale. Il gioco prosegue e la palla filtra per Di Matteo che la lascia sfilare a Roby Baggio che serve ancora Vieri. Bobo si fa anticipare da Tapia.
    L'Italia approfitta di un momento di sbandamento della retroguardia cilena e Vieri semina il panico nell'area sudamericana. Iniziano i minuti di recupero... 4 minuti, forse troppi e cosi' al terzo Salas ha il tempo di raccogliere una palla vagante in area proveniente dal calcio d'angolo. Nel frattempo e' tornato a splendere il sole... ma solo per il Cile. Si va al riposo sull'1 a 1.

    L'Italia non fa a tempo a tornare in campo e Salas di testa castiga ancora gli azzurri dal centro dell'area. E' il 5' e il Cile si ritrova in vantaggio. Ora tocca agli azzurri fare la partita e riprendersi dal terrificante uno-due cileno.
    La partita si mette in salita per l'Italia, il gioco si fa piu' spigoloso e Roby Baggio viene preso di mira dalla difesa sudamericana. Ma e' sempre il Cile ad aggredire, la difesa azzurra soffre moltissimo. Estay e Rojas sulle fasce fanno quello che vogliono.
    Esce Di Matteo ed entra Di Biagio. In avanti e' ancora Baggio a portare scompiglio nella retroguardia cilena, poi e' proprio il neoentrato Di Biagio a far partire un bel tiro dalla distanza che va alto.
    Entra anche Chiesa, che rileva Di Livio, a dar man forte all'attacco italiano, ma e' sempre il Cile a essere pericoloso dalle parti di Pagliuca. Si aprono ampi spazi per i sudamericani, gli azzurri non riescono piu' a chiudere come nel primo tempo.
    Una punizione dal limite dell'ex codino non va a buon fine e Maldini fa entrare Inzaghi per Vieri. Gli azzurri non si trovano, improvvisano piu' che altro, e gli sporadici attacchi non producono altro effetto se non quello di creare affanno e nervosismo. Inzaghi da due passi si fa respingere il tiro del possibile pareggio a 10 minuti dal termine.
    Il Cile manda in campo forze fresche e una volata sulla destra di Villarroel crea piu' panico del dovuto, arriva al tiro dal limite che fortunamente finisce alto.
    Qualche accenno di gioco da parte degli azzurri e su un pallone rubato da Baggio, sul lato corto dell'area Roby crossa in area e il suo tiro viene intercettato di mano da Reyes. Rigore? L'arbitro dice di si', indica il dischetto e il bolognese segna nonostante Tapia avesse intuito. E' l'85'... e il gol rida' coraggio agli azzurri che si ripresentano di nuovo a Tapia prima con Baggio e poi con Albertini che manda di poco fuori.
    Il tempo e' ormai scaduto, si va al recupero, gia' fatale agli azzurri alla fine del primo tempo. Il quarto uomo Fifa indica 5 minuti, Cesare Maldini e' appoggiato ai tabelloni pubblicitari, visibilmente stanco. Ancora qualche scaramuccia ma poi Bouchardeau, l'arbitro del Niger, fischia finalmente la fine. Un pareggio, 2-2, che possiamo accettare ben volentieri alla luce di quanto visto. A priori avremmo sicuramente voluto ben altro, ma, come ha detto Cesare Maldini a caldo, il pari ci sta. L'Italia paga lo scotto del debutto ma la prossima partita con il Camerun (17 giugno) dovra' essere un'altra storia...

    Dario Di Gennaro

    Cosi' in campo:

  • Italia: 12 Pagliuca, 5 Costacurta, 6 Nesta, 4 Cannavaro, 3 Maldini, 15 Di Livio (62' Chiesa), 9 Albertini, 16 Di Matteo (57' Di Biagio), 11 D.Baggio, 18 R.Baggio, 21 Vieri (70' Inzaghi)
    C.t.: Maldini
  • Cile: 1 Tapia, 15 Villarroel, 6 Reyes, 3 Fuentes, 5 Margas (63' Ramirez), 4 Rojas, 8 Acuna (81' Cornejo), 7 Parraguez, 20 Estay (80' Sierra) , 9 Zamorano, 11 Salas.
    C.t.: Acosta
  • Arbitro: Lucien Ousmane Bouchardeau (Niger)
  • Ammoniti: Di Livio, Cannavaro, Parraguez, Acuna, Chiesa
  • Reti: p.t. 10' Vieri, 48' Salas; s.t. 5' Salas, 40' R.Baggio (rig.)
  • Statistiche dell'incontro
  • Le foto dell'incontro
  • Altre belle foto dell'incontro
  • Filmati:

  • spacer.gif (35 bytes)

    | home | news | calendario | torneo | in tv | statistiche |

    Copyright 1998 - RAI SPORT - Tutti i diritti riservati