26 Febbraio 2000


archivio: AMERICA'S CUP


3 regata

Terza sconfitta

Black Magic batte Luna Rossa con un vantaggio di 1'39''

img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
La partenza
Real Video - 2676171 bytes - download
La seconda bolina
Real Video - 2852128 bytes - download
L'arrivo
Real Video - 4707144 bytes - download
L'intervista a Francesco De Angelis
Real Video - 449812 bytes - download
La regata in computer grafica
Real Video - 556899 bytes - download
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img

Auckland (Nuova Zelanda), 26 febbraio 2000

Luna Rossa non ce l'ha fatta e adesso il punteggio e' di 3 a 0 per i neozelandesi; esplode in acqua il trionfo tra il suono di migliaia di sirene.

Ormai i kiwi sono sicuri che la Coppa America sara' loro. Russell Coutts e i suoi devono vincere solo altre due regate per avere la certezza di riuscire a tenersi la Coppa America, e, da quanto si e' visto oggi, sembra che, con tutta la buona volonta', Francesco De Angelis e Luna Rossa piu' di tanto non possano proprio fare.

Russell Coutts alla partenza e' riuscito a tenersi il lato destro del campo e ha tagliato il traguardo qualche secondo prima di Francesco De Angelis che ha puntato deciso a sinistra. la prima bolina e' stata la piu' combattuta: Luna Rossa, con un lungo duello di virate, e' riuscita ad arrivare a 4 metri dagli avversari, ma piu' oltre non e' andata.
I kiwi hanno difeso bene il lato destro e il vento ha dato loro ragione: il vantaggio ha ricominciato a salire, da 4 a 40 e poi a 60 metri sino alla prima boa passata 19" prima di Luna Rossa.

La prima poppa e' buona, Luna Rossa riesce a stare vicina a Black Magic e alla fine, alla seconda boa guadagna 2".

La seconda bolina e' un disastro: Black Magic sfrutta al meglio il suo vantaggio per prendere per prima i salti di vento, Luna Rossa deve fare alcune virate in piu' per cercare il buon vento e alla terza boa i kiwi passano con 1'11" di vantaggio.

Non basta la rottura del gennaker di Black Magic, per consentire a Luna Rossa di recuperare sui neozelandesi nella seconda bolina: la boa e' vicina, la fettuccia del bordo della vela tiene, l'equipaggio ha portato in coperta il sacco di un altro spinnaker, ma non serve: malgrado l'incidente Luna Rossa, che ha anche cambiato vela issando lo spinnaker al posto del gennaker, guadagna solo 11" e alla quarta boa il distacco e' di 1 minuto.

All'inizio della terza bolina, Luna Rossa tenta la grande fuga sulla sinistra: dopo un lungo bordo a destra, Russel Coutts vira e torna verso il centro del campo, per mettersi tra la barca italiana e la boa. ancora una volta di bolina, Black Magic corre di piu': e' avanti, prende per prima i salti di vento e si allunga sempre di piu'.

Alla quinta boa il distacco e' 1'43".

Comincia l'ultima poppa e Black Magic corre verso il traguardo, mentre luna rossa la segue a 500 metri di distanza. anche oggi a bordo non c'e' Renzo Guidi come numero 17: i ragazzi di Luna Rossa sono soli a bordo a commentare questa sconfitta, che ora allontana le loro speranze di conquistare la coppa. C'e' anche Max Sirena, l'aiuto prodiere ferito nell'ultima regata, con un cerotto a proteggergli il taglio sulla testa. Quando loro arrivano al traguardo, 1'39" dopo Black Magic, i tifosi neozelandesi hanno gia' finito di suonare le sirene per i loro eroi.

Ha accettato anche questa volta, come oramai consuetudine, di parlare in diretta, subito dopo la conclusione della regata, con Mauro Pelaschier e Sandro Fioravanti, ma Francesco De Angelis non ha minimamente nascosto il suo stato d'animo: delusione, innanzitutto, ma anche un certo senso di impotenza che sembra avere la meglio di fronte alle performance della barca neozelandese ed all'incapacita' di quella italiana di trovare le giuste contromisure.

"Non e' che sia molto contento, come potete immaginare", e' stato l'esordio dello skipper del team italiano. "E, purtroppo," ha aggiunto, "le condizioni di vento, qui, sembrano essere sempre queste.

I neozelandesi non ci lasciano molti margini e le previsioni anche per i prossimi giorni non fanno sperare diverse condizioni di vento".

Esortato a rivelare se stia pensando a qualche soluzione diversa per le prossime regate, De Angelis si e' limitato a rispondere che ci sono "certe cose di strategia generale che si possono cambiare". Lo skipper di Luna Rossa ha detto che "c'e' da continuare a lavorare", anticipando che , "questa sera (nella mattinata in Italia, ndr.) le valuteremo tutti insieme".

E "un pensierino finale?" gli e' stato chiesto. "E' sempre lo Stesso," ha risposto dopo un attimo di silenzio. "Provare a vincere la prossima regata".

img
img
img
img
img
img
img
img


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport