Web RAISport - Agenzia Multimediale
Archivio: GIOCHI DEL MEDITERRANEO 97Articolo pubblicato il 19 Giugno 1997 alle ore 22:14

Calcio
Ottimo esordio dell' under 23
I ragazzi di Tardelli battono l' Albania per 4-0

img
img
Ventola
img
img
img
Baronio
img
img
img
Iannuzzi
img
img
img
Fiore
img
img

Foggia, 19 giugno 1997

  • ITALIA:BUFFON, INNOCENTI, DAL CANTO, GRANDONI, COCO, BINOTTO (1' ST IANNUZZI), BARONIO, GIANNICHEDDA (10' ST FIORE), DE ASCENTIS, TOTTI, VENTOLA (26' ST CAMPOLONGHI). (12 SERENI, 7 ZAMBONI, 2 BIRINDELLI, 5 PESARESI, 8 RUSTICO, 17 LONGO, 18 LUCARELLI, 22 GIANELLO TERZO PORTIERE).
  • ALBANIA: TELAKU, DASHI, HUSHI, CURRI (1' ST DRIZA), HAXHIAY, PECO (37' ST MARINI), BAHOLLI, MILOTI, MUKAJ, HALILI, MARTINI (22' ST PINARI). (1 MERXHUSHI, 18 MATRAKU, 15 NOVAKU, 14 BOGDANI).
  • ARBITRO: CELIK SABRI (TUR)
  • RETI: 13' VENTOLA; 61' BARONIO, 68' IANNUZZI, 69' FIORE
  • ANGOLI: 6-5 PER L' ITALIA
  • NOTE: GIORNATA CALDA, TERRENO IN BUONE CONDIZIONI, SPETTATORI 4.000 DI CUI 120 ALBANESI ARRIVATI ALLO STADIO DAI CAMPI PROFUGHI DI ORTA NOVA E BOVINO CON DUE PULLMANN MESSI A DISPOSIZIONE DALL' AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI FOGGIA. ESPULSO DASHI AL 42' PT PER FALLO SULL' ULTIMO UOMO.

UN PRIMO TEMPO VERO, UNA RIPRESA SENZA STORIA. ITALIA-ALBANIA FINISCE 4-0 PER GLI AZZURRINI, CHE NON SI FANNO INTENERIRE DAI PROBLEMI E DALLE STORIE DEI LORO AVVERSARI. GLI ALBAESI TENGONO IL CAMPO CON DIGNITA' MA CROLLANO ALLA DISTANZA. NEL LORO PAESE OGNI COMPETIZIONE DI CALCIO E' FERMA DAL 28 GENNAIO SCORSO E NESSUN GIOCATORE, ANCHE QUELLI EMIGRATI O FUGGITI ALL' ESTERO, HA PIU' AVUTO LA POSSIBILITA' DI ALLENARSI A DOVERE. A FOGGIA SI AGGIUNGE ANCHE IL CALDO E PIU' DI TANTO NON SI PUO' FARE.
OLTRETUTTO L' ALBANIA SI RITROVA A DISPUTARE LA RIPRESA IN DIECI, PERCHE' IL FALLOSO DIFENSORE DASHI, UNO DEI DUE PROFESSIONISTI CHE GIOCANO IN GERMANIA, SI FA ESPELLERE A TRE MINUTI DALL' INTERVALLO PER UN BRUTTO INTERVENTO SU VENTOLA LANCIATO A RETE. PROPRIO L' ATTACCANTE DEL BARI, FISCHIATO CONTINUAMENTE DAL PUBBLICO DI FOGGIA PER LA SUA APPARTENENZA AI 'CUGINI' BIANCOROSSI, E' IL MIGLIORE DELL' ITALIA, ASSIEME A TOTTI, ISPIRATISSIMO PER UN' ORA, ED A BARONIO.
NEI PRIMI MINUTI L' ITALIA SEMBRA L' ALBANIA E VICEVERSA: MUKAJ FA UN TUNNELL A DE ASCENTIS, LO STESSO DE ASCENTIS SI ESIBISCE IN DUE 'LISCI' CHE GLI PROCURANO QUALCHE FISCHIO. POI LA SITUAZIONE RIDIVENTA NORMALE E L' ITALIA PASSA AL 13': SEGNA VENTOLA, CHE BATTE IL PORTIERE AVVERSARIO CON UN BEL COLPO DI TESTA SU PUNIZIONE CALCIATA A SPIOVERE DA BARONIO. POI TOTTI DA' SPETTACOLO E METTE PIU' VOLTE A SEDERE I DIFENSORI ALBANESI, CHE REAGISCONO CON QUALCHE FALLO DI TROPPO.
IL ROMANISTA AL 33' OFFRE UN INVITANTE PALLONE A VENTOLA, MA IL BARESE NON CI ARRIVA DI UN SOFFIO. DUE MINUTI DOPO L' ALBANIA SFIORA IL PAREGGIO CON UN GRAN TIRO DEL SOLITO MUKAJ ALL' INCROCIO DEI PALI, DEVIATO IN ANGOLO DA BUFFON. NEL SECONDO TEMPO, GIOCATO AL PICCOLO TROTTO, IN CAMPO C'E' SOLO L' ITALIA.
L' ARBITRO NON VEDE UN INTERVENTO DA RIGORE SU TOTTI, POI AL 16' BARONIO RADDOPPIA RIPRENDENDO UN TIRO DI TOTTI NON TRATTENUTO DA TELAKU. AL 24' TERZA RETE AZZURRA CON IANNUZZI, CHE SI ESIBISCE IN UNA DELLE SUE SPECIALITA', TRASFORMANDO UNA PUNIZIONE DAL LIMITE. UN MINUTO DOPO COLPO DEL KO. FIORE FA 4-0 INTERVENENDO SOTTO MISURA SU UN ASSIST DI VENTOLA, CHE POI ESCE E APPLAUDE IRONICAMENTE IL PUBBLICO DELLO ZACCHERIA SOTTO UN URAGANO DI FISCHI.
E A PROPOSITO DELL' ATTACCANTE DEL BARI, SE LA NAZIONALE ITALIANA DI CALCIO SI QUALIFICHERA' PER LA FINALE DEL TORNEO DEI GIOCHI DEL MEDITERRANEO, LA FIGC NON PERMETTERA' A NICOLA VENTOLA, DI SOSTENERE LA PROVA DI ITALIANO SCRITTO DEGLI ESAMI DI MATURITA'. IL 'TEMA' E', INFATTI, FISSATO PER TUTTI GLI STUDENTI PER IL GIORNO 25 GIUGNO, LO STESSO IN CUI, NEL POMERIGGIO, ALLO STADIO SAN NICOLA E' IN PROGRAMMA L' ATTO CONCLUSIVO DELLA COMPETIZIONE CALCISTICA, CHE PRECEDERA' LA CERIMONIA DI CHIUSURA DEI GIOCHI. A RACCONTARE QUESTA VICENDA E' STATO LO STESSO VENTOLA, STUDENTE DI V LICEO SCIENTIFICO AL 'GALILEO GALILEI' DI BARI E, QUINDI, IN 'ODORE' DI MATURITA' (SI E' ANCHE PORTATO I LIBRI IN RITIRO). IL PADRE DEL GIOCATORE CERTIFICHERA' CHE IL FIGLIO, CALCIATORE PROFESSIONISTA, HA IMPEGNI DI LAVORO E PUO', QUINDI, CHIEDERE DI SOSTENERE GLI ESAMI SUCCESSIVAMENTE, IN UNA SESSIONE SPECIALE RISERVATA AI DISABILI E AGLI STUDENTI-LAVORATORI.
ADESSO L' UNDER 23 TORNERA' IN CAMPO SABATO AD ANDRIA CONTRO LA JUGOSLAVIA, CHE CON L' ALBANIA HA VINTO 3-1: PER PASSARE IL TURNO A TARDELLI BASTERA' UN PAREGGIO.



Archivio News ----- Argomenti Autori Ultima ora
------------------------------
[ TGS ] Copyright © 1996-97
RAI Testata Giornalistica Sportiva
SACIS International
Commenti e Suggerimenti a:
raitgs@tin.it
Realizzato da NetLine
[ SACIS ]