31 Gennaio 2002


archivio: COPPA ITALIA


Semifinali

Parma - Brescia 2-0

In gol Nakata e Marchionni. Grave infortunio a Baggio al solito ginocchio sinistro

img
1-0, Nakata
img
img
img
img
img
2-0, Marchionni
img
img
img
img
1-0, Nakata
Animazione MPEG - 730907 bytes
2-0, Marchionni
Animazione MPEG - 504384 bytes
intervista a Carmignano
Real Video - 618883 bytes - download
img

Parma, 31 gennaio

Il Parma ha battuto il Brescia 2-0 nella gara di andata della semifinale di Coppa Italia. Le reti di Nakata e di Marchionni.

Brutto infortunio di gioco per Roberto Baggio, e sempre al ginocchio sinistro. Baggio, entrato in campo nel secondo tempo, si e' fatto male da solo: in un tentativo di girarsi, gli ha ceduto il ginocchio sinistro, lo stesso che lo aveva tenuto tanto tempo lontano dai campi di gioco. Baggio, molto sofferente, e' stato trasportato in barella fuori dal campo.

Il Brescia perde la gara, ma perde soprattutto Roby Baggio. Il "codino", che doveva rientrare tre mesi dopo l' infortunio proprio col Parma nella gara annullata per la morte di Mero e giocata stasera, ha vissuto il nuovo ko dopo appena 14'. Dopo le meraviglie di Lecce, Mazzone lo aveva mandato in campo nel secondo tempo. Ma un infortunio, tutto da solo, ha spento il suo sogno.

Baggio aveva gia' fatto vedere qualcosa, rubando palla a Djetou e creando la prima apprensione alla porta di quel Taffarel con cui incrocio' i destini a Pasadena nel mondiale americano, quando e' successo il fattaccio. Un grido di dolore, la mano che e' corsa a toccare la gamba sinistra, la barella, il triste rientro negli spogliatoi. Il Brescia stava perdendo 1-0 sul bel gol di Nakata, la finta di un cross e il pallonetto che al 10' ha scavalcato Srnicek, quando il nuovo choc ha avuto come epilogo il raddoppio gialloblu'. Lancio di Di Vaio per Nakata, controllo e palla a terra per il cross di Sartor sul quale Marchionni e' volato,di testa, in tuffo a deviare sul palo piu' lontano. Splendido gol, e infortunio anche per lui.

Il Parma, che col Bologna ha dato segno di aver trovato la mentalita' giusta per non retrocedere, ci ha messo qualcosa di piu' per nobilitare il suo impegno, dato che Arrigo Sacchi ha ammonito che non basta piu' fare il compitino per guadagnarsi la pagnotta. E, in effetti, le uniche azioni degne di nota, nel primo tempo, sono state tutte di marca gialloblu'. Il Brescia vede nero, Baggio anche di piu': a rischio non c' e' solo la stagione, c' e' lo spettro di un addio definitivo ai mondiali di Giappone e Corea.

  • Parma (3-5-2): Taffarel 6, Djetou 5,5, Ferrari 6,5, Cannavaro 6, Sartor 6, Lamouchi 6,5, Nakata 6, Gurenko 6, Benarrivo 6, Sukur 6 (14' st Di Vaio 6), Marchionni 7 (18' st Boghossian). (1 Frey, 16 Junior, 23 Diana, 13 Maini, 22 Bonazzoli). Allenatore: Carmignani 6,5.
  • Brescia (3-5-1-1): Srnicek 5,5, Petruzzi 6, Calori 5,5, Bonera 5, Schopp 5, A. Filippini 5,5, 15 Yllana 5,5 (1' st Baggio, 14' Salgado), Guana 6, Sussi 5,5 (18' st Kozminski), Giunti 5,5, Tare 5,5. (1 Castellazzi, 24 Mangone, 29 Caracciolo). Allenatore: Mazzone 6.
  • Arbitro: Cesari di Genova 6,5.
  • Angoli: 2-1 per il Parma.
  • Recupero: 4' e 4'. Note - ammoniti: Giunti e Nakata; spettatori: 5.000 circa; il Parma calcio devolvera' il nuovo incasso (rispetto ai biglietti venduti per la partita rinviata mercoledi' scorso), raddoppiandolo, ai familiari Vittorio Mero.

    i gol

  • 10' st - Nakata controlla un pallone sulla destra, alza lo sguardo, sembra far partire un cross ma tira e la traiettoria scavalca Srnicek.
  • 17' - lungo lancio di Di Vaio, Nakata mette giu' la palla e invita al cross Sartor sul quale Marchionni vola a deviare in rete di testa sul palo piu' lontano.

img
img
img


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport