20 Settembre 2001


archivio: COPPA UEFA


1 turno - andata

Solo grazie a un rigore

Il Parma batte l'Hjk Helsinki con un modesto 1 a 0

img
img
img
img

Parma, 20 settembre 2001

Il risultato da' un senso alla partita di ritorno. Era Quello che volevano i finlandesi e l'1-0 ottenuto con il rigore generosamente concesso da Freeland la dice lunga sulla condizione del Parma, piu' che mai alle prese con una crisi di identita' prima ancora che di gioco.

Ulivieri voleva una vittoria per dare morale a un ambiente abbacchiato e l'ha avuta: e' tutto da vedere se il modesto risultato, ottenuto solo dal dischetto (l'unica cosa buona fatta dall'angosciante Milosevic) contro l'Hjk di Helsinki, onesta formazione leader di un campionato che non ha mai prodotto granche', otterra' l'effetto sperato. Difficile da credere. Perche' il campo ha detto che la deblacle di Bologna e' dovuta a una condizione che e' piu' che mai precaria e a una situazione psicologica sotto il livello di guardia.

E' la seconda vittoria stagionale, dopo quella inutile di lilla nel preliminare di Champions League, comunque. E' gia qualcosa. Ma se una formazione che nelle coppe ha ottenuto tanto (questo e' il 21 successo interno in UEFA su 23 partite) deve guardare con ansia a una trasferta in Finlandia, vuol dire che il momento e' da dimenticare. Ulivieri, non a caso, e' ritenuto sulla griglia, il suo futuro dipende molto da questo snodo europeo e dalla sfida assai piu' rischiosa al Brescia, domenica.

Difficile ipotizzare che non passi il primo turno con l'Hjk, ma resta l'inquietudine per una prova piu' che deludente. Va detto, infatti, che l'Helsinki non ha troppi meriti nell'aver strappato un risultato che gli sta benissimo. Ha provato ad addormentare la gara, ma ha rischiato di grosso piu' volte nonostante la scarsa predisposizione gialloblu'.

Il problema piu' grave e' in attacco: Milosevic si e' mangiato un paio di gol, di vaio se continua cosi' aspettera' un bel pezzo ad affiancare chiesa a quella soglia di 10 reti che e' il record di un parmigiano in Europa. Nakata, che se non altro (prima di essere sostituito dal piu' pratico Lamouchi, peraltro assai giu') ha fatto vedere un paio di quei passaggi che dovrebbero spiegare i 50 miliardi spesi per lui, e' evanescente.

Il centrocampo, che ha potuto contare su un buon Boghossian, non e' irresistibile, mentre la difesa non puo' certo essere giudicata da quello che hanno prodotto i finlandesi. Anche se, dopo un bel tiro di Di Vaio, e' stato proprio l'Hjk a sfiorare la rete, negata sul colpo di testa di Roiha da Sensini, posizionato nell' area piccola. poi si e' visto il Parma: prima col rigore concesso a Cannavaro in fase passiva per una spallata di Turpeinen (in Italia, e anche in scozia, di solito non si fischiano) e trasformato al 22' da Milosevic. Poi con Marchionni a sprecare al 33' l'assist di Nakata. Quindi Milosevic si e' mangiato di testa la rete al 38'. La ripresa ha offerto una bella conclusione di Milosevic e un altro dei suoi errori clamorosi.

L'uscita di Di Vaio zoppicante e di Nakata per scelta tecnica non hanno cambiato granche'. L'Hjk aveva piu' gambe e solo per lo sbaglio in conclusione di Turpeinen ha fallito quel pareggio che sarebbe stato forse decisivo per le precarie sorti di Ulivieri.

Parma batte Hjk Helsinki 1-0 (1-0) nella partita di andata del primo turno di Coppa Uefa.

Parma (3-4-1-2): Frey 6, Djetou 6, Sensini 6, Cannavaro 6.5, Marchionni 5.5, Bolano 6 (20' St Appiah 6), Boghossian 6.5, Junior 6, Nakata 6 (15' St Lamouchi 5.5), Milosevic 5, Di Vaio 5.5 (27' St Bonazzoli Sv). (30 Taffarel, 2 Falsini, 21 Ferrari, 15 Gurenko). Allenatore: Ulivieri 6.
Hjk (3-5-1-1): Viander 6.5, Heinola 5.5, Jensen 6, Kallio 6, Turpeinen 5.5, Heikkinen 5.5, Ilola 6, Lehkosuo 5.5, Kopteff 5.5, Jemerenko 5.5 (23' St Hakanpaa Sv), Roiha 6 (27' St Luiz Antonio Sv, 35 St Hiukka Sv). (12 Wallen, 13 Kunnas, 22 Haarala, 16 Fekete). Allenatore: Heliskoski 6.5.
Arbitro: Freeland (Scozia) 6.
Rete: nel pt 22' Milosevic su rigore.
Angoli: 8-4 per il Parma.
Recupero: 1' e 3'.
Ammoniti: Heinola e Jensen per gioco scorretto.
Spettatori: 30.

Il gol
22' pt - Milosevic realizza spiazzando il portiere il rigore assegnato da Freeland per una spallata di Turpeinen a Cannavaro, sembrata piuttosto veniale. Comunque la palla era in possesso dell'Helsinki, Heinola stava liberando di testa.


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport