8 Agosto 2001


archivio: EDMONTON 2001


Mondiali di atletica / 5ª giornata

Finalmente Fiona d'oro

La May salta 7 metri e 02 e dopo sei anni riconquista la medaglia d'oro ai mondiali

img
img
img
img
img
L'intervista a Fiona
Real Video - 201701 bytes - download
img
img

Edmonton, 8 agosto

L'Italia si sveglia con l'oro di Fiona May, che a Edmonton, a sei anni di distanza dal trionfo di Goteborg '95, ridiventa campionessa del mondo di salto in lungo. L'azzurra si e' imposta con una splendida serie di salti, andando in testa gia' dal primo con 6.86. Poi, nonostante non abbia mai avuto il favore del vento, e' riuscita a migliorarsi per altre tre volte (6,86, 6,97, 7,02), tra cui quel terzo balzo di 7.02 che le e' valso l'oro. L'unica ad impensierirla e' stata la russa Kotova che al quarto tentativo ha ottenuto 7.01, e ha quindi perso l'oro per un solo centimetro. Terza la campionessa uscente, la cubana-spagnola Montalvo. ''Finalmente e' finita'' ha commentato la May dopo la gara. ''Quest'oro spazza via l'incubo di Siviglia, quando dopo quel Mondiale volevo smettere e non l'ho fatto solo per tutte le lettere di incoraggiamento che ho ricevuto''.

Il resto del programma ha riservato la splendida volata dello svizzero Bucher sugli 800, a cui in pratica il keniano Bungei (alla fine secondo) ha fatto da lepre. Da segnalare anche il primo oro in assoluto nella storia dei mondiali del Senegal, vinto nei 400 donne dalla Mbacke Thiam. Poco prima della gara del lungo donne si erano disputati i quarti di finale dei 200, in cui l'azzurro Torrieri, ha corso in 20'43 ottenendo l'accesso alle semifinali, battuto solo dal campione olimpico Konstantinos Kederis. Torrieri,nonostante una falsa partenza, ha mantenuto il controllo dei nervi e ha corso in modo impeccabile. Quarto dopo l'uscita della curva, è partito in rettilineo guadagnando due ulteriori posizioni. E i 200m perdono il primo protagonista: Clay (USA), autore dei migliori tempi del 2001, si è ritirato.

Eliminato nell'asta Gippilisco con tre nulli. Oggi l'Italia, dopo il trionfo della May, presenta in pedana l'altra sua naturalizzata, l'ex cubana Magdeline Martinez impegnata nelle qualificazioni del triplo femminile. Le medaglie assegnate oggi saranno l'alto, i 400 ostacoli, donne, i 3000 siepi, il disco e i 10 mila con il grande Gebrselassie. Nella prima serie dei quarti di finale, sotto un'instistente pioggia, Fabrizio Mori ottiene la qualificazione per le semifinali dei 400 ostacoli senza dover forzare troppo. Vince infatti con il tempo di 49"29 controllando, grazie al suo irresistibile finale, il suo unico avversario, il giamaicano Weakley (49"40). Tra gli avversari del campione mondiale in carica da segnalare il 48"64 dell'altro grande favorito, il dominicano Felix Sanchez. L'ultimo quarto è stato vinto dal giamaicano Gardner (49"29).



       Gli azzurri in gara              
                                        
 asta      Gibilisco non entra in finale
           3 nulli alla misura di 5,30m.
                                        
 200       Torrieri con 20"63 secondo in
           batteria, passa ai quarti    
                                        
 400 hs    Mori in semifinale vincendo  
           l suo quarto in 49"29        
 lungo     May (finale)                 
                                        
 mercoledì                              

 200       Torrieri (ev. semifinale)    
 400hs     Mori (semifinale)            
 10.000    Mazza (finale)               
 triplo    Martinez (finale)            
 200       Levorato (primo turno)       

 Il medagliere
                         Oro     Argento     Bronzo     Totale 
   Usa                    3         3          2           8 
   Russia                 2         4          4          10 
   Etiopia                2         1          1           4 
   Cuba                   2         0          1           3 
   Bielorussia            1         1          0           2 
   Romania                1         1          0           2 
   Polonia                1         0          2           3 
   Gran Bretagna          1         0          1           2 
   Italia                 1         0          1           2 
   Ucraina                1         0          1           2 
   Bahamas                1         0          0           1 
   Repubblica Ceca        1         0          0           1 
   Senegal                1         0          0           1 
   Svizzera               1         0          0           1 
   Germania               0         2          0           2 
   Kenya                  0         2          0           2 
   Grecia                 0         1          1           2 
   Giamaica               0         1          1           2 
   Estonia                0         1          0           1 
   Giappone               0         1          0           1 
   Svezia                 0         1          0           1 
   Australia              0         0          1           1 
   Spagna                 0         0          1           1 
   Finlandia              0         0          1           1 
   Messico                0         0          1           1



RaiSport

Copyright © RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport