Archivio: EUROBASKET '99
torna alla home page RAISport
Pubblicato il 27 Giugno 1999

Italia nei quarti

Gli azzurri battono 95-68 la Rep.Ceca e staccano il biglietto per Parigi

img
img
img
img
img
Commento + interviste
Real Video - 1215067 bytes - download
img

Antibes, 27 giugno 1999

Parigi, Parigi. L'Italbasket ci arriva per giocarsi qualificazione olimpica e, magari, medaglie europee. Il biglietto lo ha staccato, strapazzando la Repubblica Ceca. Di quale classe sara' questo biglietto, lo dira' la partita con la Lituania del 'principe' Sabonis. Una vittoria consegnerebbe agli azzurri il primo posto nel girone, dunque un quarto di finale agevole, mentre una sconfitta li porterebbe al terzo posto, dunque ad incrociare la Francia, sicura seconda nell'altro gruppo, dopo il successo di sulla Russia. E la Francia, in casa, e' forse l' avversario piu' difficile, anche se, sul piano delle emozioni, riproporrebbe la sfida calcistica del mondiale dello scorso anno. Una certezza: niente Jugoslavia nel 'quarto'.

Intanto, il primo traguardo e' stato centrato. Soffrendo un tempo, dominando il secondo contro la Repubblica Ceca, rivelatasi ben piu' tosta della Germania. L'arma vincente e' stata la difesa, come sempre. Quando l'Italia ha saputo stringerla, ne sono scaturiti i contropiedi micidiali che hanno smantellato gli avversari ed anche la tranquillita' necessaria per buoni tiri. Il successo porta la firma della solita coppia Myers-Meneghin ma anche di un grande Gregor Fucka, a lungo usato come ala piccola (13 punti, non un tiro sbagliato), e di un De Pol diventato uomo-partita nella ripresa.

Avvio difficile per gli azzurri con De Pol che non tiene Becka. Si segna molto, forse troppo per i gusti azzurri. Barton, escluso dal quintetto d'inizio, entra per marcare Meneghin, fino a quel momento il piu' positivo dell'Italia. Ed e' proprio l'astro nascente dei ceki che mette la tripla del pari: 16-16 al 6'20". La Rep.Ceca passa a zona, subito perforata da un trepunti di Myers. I cambi producono poco, Abbio playmaker da' velocita' ma poca organizzazione. Tanjevic sceglie il quintetto alto, con Fucka e Galanda insieme. E' qui lo sprazzo migliore degli azzurri, che si portano sul 31- 22, grazie anche ad alcuni momenti di zona 1-3-1. Poteva essere l'allungo decisivo ed invece i ceki reagiscono, sotto canestro dominano (16-13 i rimbalzi dopo i primi 20'), ci si mette anche un antisportivo fischiato ad Abbio - rilevato da Bonora - ad aiutare la rimonta che diventa addirittura sorpasso sul 32-31, siglato da Petr Welsch e Okac.

Qui si rivede il Myers piu' concreto, sono suoi i punti che riportano avanti gli azzurri, i quali chiudono sul +5 (45-40). Le penetrazioni di Czudek fanno male, Galanda sbaglia molto e allora, dopo 3'40" torna Fucka. Continuano gli errori italiani, due palloni recuperati aiutano gli azzurri a tirare il fiato: 59-49 dopo 6'20", con De Pol finalmente attivo e dirompente in attacco. Torna Meneghin per Bonora. Si va anche a +19 (73-54), anche perche' i ceki hanno perso il loro ispiratore Czudek, per cinque falli. Ormai la Rep.Ceca si avventura in soluzioni improbabili contro una difesa azzurra sempre piu' convincente. Ad un certo punto, Tanjevic manda in campo un quintetto inedito con i soli Meneghin prima e Myers poi ci quello base. L'Italia dilaga, pensa gia' alla Lituania, per stabilire la classifica del girone.

Apparentemente una partita impossibile. Ma non per boscia Tanjevic che parla di derby da affrontare a testa alta. Intanto, a Parigi, la sua Italia c'e' gia'.

  • Italia: Bonora 2 (1/1), Basile Ne, Galanda 5 (1/4,1/3), Fucka 13 (5/5), Marconato 10 (3/4), De Pol 13 (3/4, 1/1), Myers 22 (4/10, 2/5), Meneghin 15 (3/5, 2/5), Abbio 9 (1/2, 1/4), Mian 4 (2/2, 0/1), Chiacig (0/2), Damiao 2 (1/1).
  • Rep.Ceca: Czudek 4 (1/1), Welsch P. 3 (0/2, 0/2), Vahala Ne, Stuchly, Welsch J. 6 (3/4, 0/2), Klapetek 4 (2/2), Okac 12 (6/12, 0/1), Barton 14 (2/4, 1/1), Treml 9 (3/5 Da Tre), Ides, Novak 7 (1/4, 1/2), Becka 9 (2/3).
  • Arbitri: Rems (Slo) e De Keyser (Bel).
  • Tiri liberi: Italia 26/28, Rep.Ceca 19/23.
  • Uscito per cinque falli: 28'20" Czudek.
  • Rimbalzi: Italia 24, Rep.Ceca 31.
  • Tiri da tre punti: Italia 7/19, Rep.Ceca 5/13.
  • Spettatori: 5.000.


RaiSport

archivio news argomenti autori ultima ora cerca
RAISport Copyright 1996-99 RAISPORT
Per la pubblicità...
Redazione Internet RaiSport
Commenti a RAI@Sport
RAI