WebRAISport News
Archivio: FRANCIA 1998Pubblicato il 31 Maggio 1998

Ritiro azzurro
Peruzzi infortunato
Il n.1 azzurro saltera' il Mondiale, al suo posto convocato Toldo

img
img
img
img
img
L'intervista a Angelo Peruzzi
Real Video - 334494 bytes - download
img
img

Coverciano, 31 maggio '98

L'infortunio subito durante il riscaldamento costera' il mondiale ad Angelo Peruzzi. Al suo posto e' stato convocato Francesco Toldo che raggiungera' il centro tecnico stasera. Il portiere della Fiorentina curera'la preparazione con Giampaglia e si aggregera' agli azzurri in partenza per la Francia. Peruzzi e i mondiali, un capitolo nuovamente interrotto. Il portiere juventino esce di scena proprio nel momento in cui la nazionale italiana comincia ad entrare in carburazione in vista della manifestazione francese. Nell'allenamento di rifinitura ha riportato una grave lesione da stiramento che lo terra' fermo per almeno un mese. Per lui si tratta di una nuova sconfitta perche' gia' nel 1994 resto' fuori dai mondiali per una scelta tecnica di Arrigo Sacchi. Stavolta il macigno e' pesante, anche perche' inatteso. Peruzzi si trascina con le grucce e prima di tornare a casa con una macchina noleggiata dalla federazione, si sfoga per questa ennesima delusione: "stavo saltellando quando ho sentito una fitta dolorosissima. pensavo che Di Livio mi avesse tirato un sasso. Ma ora bisogna guardare in faccia la realta'. Dal dolore intenso ho capito che non sarebbe stato un incidente lieve". Il portiere azzurro si rassegna all' evento: "mi dispiace proprio tanto, ci tenevo molto ad andare in Francia, forse e' il segno che non devo giocare un mondiale nella mia vita. Mi hanno spiegato che quest' incidente poteva accadere in qualsiasi momento ma questo non mi consola. Ora me ne tornero' a casa, e' meglio sorridere che piangere. "Ho sentito al telefono mia moglie e mia madre per avvisarle. Il morale sta piuttosto giu', ma saranno loro a consolarmi. Problemi per la nazionale? Mi auguro che il mio infortunio rimanga un episodio, la nostra e' una delle nazionali piu' forti. Io faro' il tifo da casa". A Peruzzi viene chiesto se questa rinuncia e' il dolore piu' grande della sua carriera agonistica: "no - risponde dopo averci pensato - la vicenda del doping lo e' stato di piu". Peruzzi pensa anche ai suoi colleghi di reparto: "faccio i miei auguri a Pagliuca, che e' uno dei portieri piu' forti al mondo. Per quanto riguarda Toldo, che gia' mi ha sostituito quando mi infortunai prima della partita con la Croazia, posso dire che non arriva in azzurro per me. Arriva perche' se lo merita".



Archivio News ----- Argomenti Autori Ultima ora Cerca
------------------------------
[ RAI Sport ] Copyright © 1996-98 RAISPORT
Realizzato da NetLine
Redazione Internet RaiSport
Commenti a "raitgs@tin.it
[ RAI ]