27 Luglio 2001


archivio: FUKUOKA 2001


Pallanuoto femminile

Setterosa mondiale

Le azzurre della pallanuoto conquistano l'oro travolgendo in finale l'Ungheria (7-3)

img
img
il quarto tempo della partita
Real Video - 4738738 bytes - download
premiazione e interviste
Real Video - 1123936 bytes - download
la vigilia del Settebello
Real Video - 1038321 bytes - download
img
img

Fukuoka (Giappone), 27 luglio 2001

Splendido Setterosa. Le ragazze della pallanuoto italiana hanno conquistato a Fukuoka la medaglia d'oro. Le azzurre hanno superato in finale l'Ungheria con un perentorio 7-3 (parziali 3-0, 1-2, 2-0, 1-1).
Medaglia di bronzo al Canada che ha sconfitto gli Stati Uniti per 6-5 (parziali 1-2, 2-1, 2-1, 1-1).
Per l'Italia il quinto oro conquistato a Fukuoka.

Vendetta, dolce vendetta. L'Italia femminile della pallanuoto ha conquistato il tetto del mondo. Ai danni di quella Ungheria che poco piu' di un mese fa le aveva negato la gioia di conquistare i campionati europei. Questa volta, a Fukuoka, il setterosa e' sceso in vasca incredibilmente determinato. E ha "vendicato" quell'argento del 24 giugno, quel 10-8 in favore delle ungheresi che aveva lasciato l'amaro in bocca.

Il risultato finale parla chiaro: 7-3. Con una Martina Miceli immensa, quattro reti per lei, che si e' confermata leader di una squadra che ha fatto del gruppo e della determinazione la sua forza. Subito avanti per 3-0 nel primo quarto, le ragazze hanno avuto un momento di calo di tensione nella seconda frazione e hanno consentito alle ungheresi di rifarsi sotto (3-2). Il secondo tempo si e' comunque chiuso ancora con un gol delle azzurre che hanno ristabilito un discreto margine.

Nel terzo tempo la determinazione delle ragazze e' tornata a farsi sentire: 2-0 a un'Ungheria che e' sempre stata tenuta a distanza con una difesa alta e veloce. Troppo alta e troppo veloce per le campionesse europee che spesso non sono riuscite a ragionare con sufficiente lucidita'. L'ultima frazione (1-1) e' stata giocata con molta lucidita' dal setterosa che non ha mai concesso spazi, anche grazie a un portiere, la Conti, immenso e decisivo.

    Italia - Ungheria 7-3 (3-0, 1-2, 2-0, 1-1)

  • Italia: Conti, Biceli, Allucci, Bosurgi, Sciolti, Vaillant, Di Mario, Consoli, Malato, Araujo, Musumeci, Grego, Sabbatini.
  • Ungheria: Sos, Tiba, Sipos, Kissne, Stieber, Redei, Dravucz, E. Valkay, Szremko, Pelle, A. Valkay, Srimasz, Szep.
  • Arbitri: Hassekioglou (Grecia) E Matache (Romania).
  • Reti:
    • 1 periodo: dopo 19" Di Mario, 4'19" Allucci, 3'08" Malato
    • 2 periodo: 2'00" E.Valkay, 0'59" Stieber, 0'28" Miceli
    • 3 periodo: 4'46" Miceli, 0'32" Miceli
    • 4 periodo: 4'27" Miceli, 4'00" Szremko

img
img
img
img
img
img
img
img


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport