WebRAISport News
Archivio: GIRO D'ITALIA 1998Pubblicato il 30 Maggio 1998

14 tappa
L'attacco del pirata
Pantani va via, Zuelle resiste e si riprende la maglia rosa

img
img
img
gli ultimi 2 km. della tappa
Real Video - 2026310 bytes - download
il punto di Davide Cassani
Real Video - 844518 bytes - download
cronaca della tappa
Real Video - 501779 bytes - download
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img

Piancavallo (Pordenone), 30 maggio '98

4 anni dopo Merano ed il volo sul Mortirolo Marco Pantani torna a vincere al Giro d'Italia. Attacca dopo appena tre chilometri della salita a Piancavallo e va da solo. Alle sue spalle resistono Tonkov e Zuelle. Lo svizzero si riprende la maglia rosa, il russo si candida a terzo incomodo. Forse primo visto che Pavel e' l'avversario che Zuelle teme di piu' per la cronometro di domani (40 chilometri di andata e ritorno fra Trieste e Sistiana). Esce invece di scena Ivan Gotti, staccato di oltre 5 minuti, rimanda qualsiasi appuntamento al Tour de France). Anche Bartoli cede, come previsto. "Il mio giro l'ho fatto - commenta il pisano - sono stato il piu' combattivo, adesso tocca a Pantani. Sapevo che dopo dieci giornate sarebbe finito il mio giro. Ho resistito anche di piu'".
La quattordicesima tappa Schio-Piancavallo di km 165, parte come dovesse essere una volata: 47,9 km/h la media della prima ora. Il gruppo e' nervoso, ne fa le spese Cipollini che cade al km 46 e rimedia una forte contusione con ferita lacero-contusa al gomito sinistro. Ad una cinquantina di chilometri dal traguardo (a Cimetta), allungano in sette: Canzonieri, Piccoli, Raimondi, Arazzi, Martin, Zanette e Aggiano. Poco prima dell'intergiro, Piccoli sprinta per la maglia azzurra. Dopo il traguardo intermedio forza Zanette, con lui restano Canzonieri e Raimondi mentre e' la Asics a fare l'andatura.
Poi arrivano le truppe Mapei (per Tonkov), Festina (naturalmente per Zuelle) e persino Saeco. Ma Gotti ancora non sa di essere vicino al crollo. Non si vede, invece, il treno giallo della Mercatone. Spunta proprio all'inizio della salita, a 15 km dall'arrivo. La Festina prova a fare alta l'andatura con Kivilev, poi gli subentrano Missaglia (Mapei) e Bettini (Asics), ma ecco la guardia pretoria di Pantani: Velo, Garzelli, Forconi. Marco li usa come catapulta. Scatta dopo 3,5 chilometri di ascesa, nel tratto piu' duro, quello con rampe anche al 15 per cento. Tonkov prova a stargli a ruota, Gotti va subito in crisi. Pantani e Tonkov fanno il vuoto, ma anche Tonkov dopo un chilometro deve mollare. Alle spalle del russo restano Zuelle, Guerini e Leblanc, con Noe' aggrappato alla sua maglia rosa. A meno 9,5 km si stacca Leblanc. Il Pirata, pelata all'aria, va via in agilita': a 9 chilometri dall'arrivo ha 20" su Tonkov in difficolta' passeggera, 26" su un fresco Zuelle con Guerini a ruota, 36" su Noe', gia' staccato ed affranto, 1'20" sul gruppo degli gia' sconfitti: Gotti, Tiepoli, Savoldelli, Bartoli. A 8 chilometri dalla fine la pendenza si addolcisce, Tonkov si riprende, cosi' come allungano Zuelle e Guerini. Piu' che un arrivo in salita diventa un inseguimento: a 7 chilometri dalla fine Tonkov e' a soli 10", la coppia Zuelle-Guerini a 24".
Marco tiene duro, si alza sui pedali, cerca di rilanciarsi dove la strada richiede potenza piu' che leggerezza di scalatore. Guadagna metri: a 4 chilometri ha 16" su Tonkov, 26" su Zuelle e Guerini. L'arrivo in salita ha addirittura 1.600 metri in discesa a due chilometri dall'arrivo. Qui Zuelle scatta ed assieme a Tonkov stacca Guerini. Marco ormai vede l'arrivo: guadagna 13" di cronometro ed altri 4" di abbuoni su Tonkov e 8" su Zuelle. In classifica generale lo svizzero ha la maglia rosa con 22" sul romagnolo, 40" sul russo, 57' su Guerini. Noe' (arrivato con 1'51" da Pantani) e' quinto in classifica a 1'05".
"E' stata una vittoria sofferta fino alla fine - dice Marco Pantani - oggi, quattro anni dopo la mia prima vittoria, ho confermato di avere coraggio. Sono uno dei pochi che scopre le carte senza paura. Credo che questo piaccia alla gente: sono quello che ha il coraggio di alzare i guantoni e combattere a modo mio". Magari anche andando ko a cronometro, ma ci saranno quattro giornate di montagna per provare ad abbattere Zuelle, il clone di Indurain.

ORDINE D' ARRIVO DELLA 14 TAPPA DEL GIRO D'ITALIA, 
   SCHIO-PIANCAVALLO DI KM. 165:
   1) MARCO PANTANI (ITA-MERCATONE UNO) IN 4H22'11" 
          ALLA MEDIA ORARIA DI KM. 37,760 (ABBUONO 12")
   2) PAVEL TONKOV (RUS)        A 13"     (ABB. 8")
   3) ALEX ZUELLE (SVI)         S.T.      (ABB. 4")
   4) GIUSEPPE GUERINI (ITA)    A 28"
   5) ANDREA NOE' (ITA)         A 1'51"
   6) J. CARLOS DOMINGUEZ (SPA) A 2'02"
   7) MARCO VELO (ITA)          S.T.
   8) DANIELE DE PAOLI (ITA)    S.T.
   9) DANIEL CLAVERO (SPA)      S.T.
   10) RICCARDO FORCONI (ITA)   S.T.
   11) WLADIMIR BELLI (ITA)     S.T.
   12) GABRIELE COLOMBO (ITA)   A 2'58"
   13) DAVIDE REBELLIN (ITA)    S.T.
   14) MARCO MAGNANI (ITA)      S.T.
   15) LAURENT ROUX (FRA)       S.T.
   16) ANDREI ZINTCHENKO (RUS)  S.T.
   17)  OSKAR CAMENZIND (SVI)   S.T.
   18) NICOLA MICELI (ITA)      S.T.
   19) FABIAN JEKER (SVI)       S.T.
   20)  FELIX GARCIA (SPA)      S.T.
   21) LUC LEBLANC (FRA)        S.T.
   26) PAOLO BETTINI (ITA)      A 3'21"
   27) MICHELE BARTOLI (ITA)    S.T.
   30) SERGUEI GONTCHAR (UCR)   A 3'36"
   37) ENRICO ZAINA (ITA)       A 4'34"
   40) IVAN GOTTI (ITA)         A 5'01"
   44) GIANNI BUGNO (ITA)       A 5'46"
   49) CLAUDIO CHIAPPUCCI (ITA) A 5'54"
   52) J. LUIS RUBIERA (SPA)    S.T.
   99) MARIO CIPOLLINI (ITA)    A 17'07"
   148) TRISTAN HOFFMAN (OLA)   S.T.
 PARTITI 148, CLASSIFICATI 148. 
 NON PARTITO: OSCAR MASON (ITA-BRESCIALAT)


CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 14 TAPPA DEL GIRO D'ITALIA 
   (PERCORSI KM. 2.684):
   1) ALEX ZUELLE (SVI-FESTINA) IN 67H01'11" 
        ALLA MEDIA ORARIA GENERALE DI KM. 40,045
   2) MARCO PANTANI (ITA)        A 22"
   3) PAVEL TONKOV (RUS)         A 40'
   4) GIUSEPPE GUERINI (ITA)     A 57"
   5) ANDREA NOE' (ITA)          A 1'05"
   6) MICHELE BARTOLI (ITA)      A 2'41"
   7) OSKAR CAMENZIND (SVI)      A 2'49"
   8) LAURENT ROUX (FRA)         A 3'01"
   9) WLADIMIR BELLI (ITA)       A 3'22"
   10) LUC LEBLANC (FRA)         A 3'31"
   11) ANDREI ZINTCHENKO (RUS)   A 3'43"
   12) NICOLA MICELI (ITA)       A 3'44"
   13) J. CARLOS DOMINGUEZ (SPA) A 3'50"
   14) DAVIDE REBELLIN (ITA)     A 3'57"
   15) RICCARDO FORCONI (ITA)    A 3'59"
   16) MARCO VELO (ITA)          A 4'01"
   17) DANIEL CLAVERO (SPA)      A 4'55"
   18) SERGUEI GONTCHAR (UCR)    S.T.
   19) MARCO MAGNANI (ITA)       A 5'45"
   20) J. LUIS RUBIERA (SPA)     A 5'51"
   23) ENRICO ZAINA (ITA)        A 6'20"
   24) IVAN GOTTI (ITA)          A 6'31"
  148) MARCEL WUST (GER)         A 1H58'16"



Archivio News ----- Argomenti Autori Ultima ora Cerca
------------------------------
[ RAI Sport ] Copyright © 1996-98 RAISPORT
Realizzato da NetLine
Redazione Internet RaiSport
Commenti a "raitgs@tin.it
[ RAI ]