Archivio: GIRO D'ITALIA 1999
torna alla home page RAISport
Pubblicato il 4 Luglio 1999

La 5 alla Veronesi

img
img
img
img
img
img

Monte Serra, 4 luglio '99

Daniela Veronesi ha vinto la 5 tappa del Giro d'Italia femminile (Cascina - Monte Serra di 113.8 km). La sanmarinese dell'Alfa Lum ha cosi' conquistato la maglia rosa. Sfortunata Fabiana Luperini che e' caduta nell'ultima discesa ed e' giunta staccata di quasi 3'.

La vernice rosa con cui i tifosi hanno scritto sulla strada del Monte Serra incitamenti alla campionessa di casa Fabiana Luperini si e' rivelata un tappeto scivoloso per la toscana che, sull'insidioso fondo stradale, e' caduta in discesa compromettendo cosi' le sue ambizioni di primato. Singhiozzante, piegata sul cofano di un'ammiraglia, subito dopo l'arrivo, con il body ripiegato sulla coscia sinistra a mostrare un vistoso ematoma: questa l'immagine di Fabiana a conclusione della tappa che doveva essere la sua ed e' stata invece il suo calvario. La caduta in discesa dopo il passaggio iniziale sul Serra, la sua montagna, ha cosi' inflitto un duro ko alla toscana, lontana adesso dall'obiettivo del suo quinto giro consecutivo e a rischio di un cedimento nervoso.

L'attacco dell'Alfa-Lum aveva setacciato il plotone. Due atlete, la sanmarinese Veronesi e la russa Boubnenkova a seguire la capitana iberica Joana Bommariba. "Eravamo partiti per selezionare un gruppo di 7-8 concorrenti - ha detto il tecnico dell'Alfa-Lum, William Dazzani - e' andato tutto per il meglio, ma la Luperini senza la caduta sarebbe rientrata". In effetti Fabiana, sulle strada di casa, si era riportata a 19" dalle battistrada, prima del tonfo che le ha riconsegnato la compagnia della lituana Pucinskaite, molto deludente rispetto alle attese, e dell'ucraina Stiajkina.

Un calvario il loro inseguimento, con un ritardo che nella scalata finale e' cresciuto fino a sfiorare i 3' all'arrivo. La vincitrice di tappa e nuova maglia rosa Daniela Veronesi, ventisettenne insegnante di ginnastica con diploma Isef, fasciata nella bandiera del suo paese, la Repubblica di San Marino, era incredula all'arrivo. "E' un'emozione grandissima questa maglia, ma il lavoro invernale, con una preparazione all'avanguardia e la presenza continua dei tecnici ci ha consentito di essere al top. Ho migliorato anche la posizione in sella, lo scatto, e non sono mai stata cosi' magra. Se ora devo cedere il primato, voglio farlo alla mia capitana Sommariba". "La spagnola l'abbiamo ingaggiata per vincere - ha detto il tecnico Dazzani - oggi ha fatto un regalo a Daniela, lasciandole la vittoria con l'abbraccio sulla linea del traguardo. Martedi' la crono di Portomaggiore dovra' sancire una staffetta all' interno del nostro team. Sommariba poi fara' di tutto per tenere la maglia fino al termine".



Ordine D'arrivo

1)  Daniela Veronesi     (Smr) in 3h25'44' 33,101 Km/h
2)  Joane Sommariba      (Spa) s.t.
3)  Svetlana Boubnenkova (Rus) a 6"
4)  Tatiana Stiajkina    (Ucr) a 2'51"
5)  Fabiana Luperini     (Ita) a 2'53"
6)  Edita Pucinskaite    (Lit) a 2'53"
7)  Pia Sundstedt        (Fin) a 4'3"
8)  Heidi Van De Vyver   (Bel) a 4'21"
9)  Yuliya Murenka       (Ucr) a 4'33"
10) Nicole Brandldi      (Sui) a 5'45"


RaiSport

archivio news argomenti autori ultima ora cerca
RAISport Copyright 1996-99 RAISPORT
Per la pubblicità...
Redazione Internet RaiSport
Commenti a RAI@Sport
RAI