Archivio: GIRO D'ITALIA 1999
torna alla home page RAISport
Pubblicato il 10 Luglio 1999

Donne: la 11 tappa

img
img
img
img
img

Fontaniva, 10 luglio 1999

Tra pioggia e nebbia, la maglia rosa Joanna Somarriba ha vissuto nella penultima tappa la paura di vedere sfumare a un passo dalla meta la vittoria del suo primo Giro d'Italia: in una frazione resa difficile soprattutto dal maltempo e vinta poi allo sprint dalla bergamasca Sonia Rocca (cugina del campione di golf Costantino) la Somarriba nell'ultima discesa di conco e' stata costretta a rallentare per non rischiare di cadere, come invece successo alla sua compagna di squadra, Fatima Blazquez. Cosi' le sue avversarie hanno cercato di approfittarne, senza peraltro riuscire a mettre mai seriamente a rischio il suo primato in classifica.

"Ho visto cadere la mia compagna Fatima Blazquez - ha poi spiegato all'arrivo la Somarriba - cosi' e ho preferito tirare i freni. Il fondo era scivoloso, meglio perdere qualche secondo in discesa per poi recuperarlo in pianura".

La squadra della maglia rosa ha comunque controllato al meglio la gara. Nell'ascesa collocata a meta' percorso ha lasciato alla lituana Edita Pucinskaite, leader dell'Accadue O, il primo posto in vetta al gran premio della montagna. In discesa e' stata la finlandese Pia Sundstedt a lanciare, con successo, la fuga decisiva: 15 atlete sono riuscite a isolarsi sui viscidi tornanti di conco, toccando un vantaggio massimo di 1'4". Tra queste la russa Svetlana Boubnenkova, terza in classifica generale e allo sprint, che alla fine e' riuscita a scalzare per soli 3" dal posto d'onore la sammarinese Daniela Veronesi.

La compattezza della formazione sammarinese dell'Alfa-Lum e' comunque stata premiata dalla vittoria di tappa: allo sprint Sonia Rocca e' riuscita a prevalere sulla stessa Stahurskaya e sulla Boubnenkova. Per l'atleta bergamasca un successo importante, soprattutto se si considera che in questo giro e' la seconda atleta italiana che riesce ad aggiudicarsi una tappa. "Stamane avevamo programmato di condurre una corsa in modo da arrivare a giocarci la vittoria nel finale - ha detto Rocca, 23 anni, seconda al campionato italiano di quest'anno -. In salita le mie compagne non hanno forzato il ritmo per evitare che mi staccassi. Sono entrata nell'azione decisiva ma non ho mai tirato e in volata e' andata finalmente bene. Dopo il secondo posto nella tappa di Citta' di Castello, ho preso la rivincita sulla Stahurskaya".

Domani frazione conclusiva di 119 chilometri da Chiuppano a Piovene Rocchette, ancora nel vicentino, adatta a un colpo di mano nel finale.



1)  Sonia Rocca (Ita) in 3h21'17", 37,853 km/h
2)  Zinaida Stahurskaya (Bie)    s.t.
3)  Svetlana Boubnenkova (Rus)   s.t.
4)  Katia Longhin (Ita)          s.t.
5)  Sara Carrigan (Aus)          s.t.
6)  Alison Wright (Aus)          s.t.
7)  Tatiana Stajkina (Ucr)       s.t.
8)  Alessandra Cappellotto (Ita) s.t.
9)  Luisiana Pegoraro (Ita)      s.t.
10) Heidi Van De Vyver (Bel)     s.t.

   Classifica Generale:

1)  Joanna Somarriba (Spa) in 29h17'40", 37,321 km/h
2)  Svetlana Boubnenkova (Rus)  a 3'32"
3)  Daniela Veronesi (Smr)      a 3'35"
4)  Edita Pucinskaite (Lit)     a 6'37"
5)  Zulfia Zabirova (Rus)       a 6'58"
6)  Pia Sundstedt (Fin)         a 7'33"
7)  Tatiana Stiajkina (Ucr)     a 7'54"
8)  Heidi Van De Vyver (Bel)    a 9'31"
9)  Yuliya Murenka (Ucr)        a 10'4"
10) Nicole Brandly (Sur)        a 11'30"


RaiSport

archivio news argomenti autori ultima ora cerca
RAISport Copyright 1996-99 RAISPORT
Per la pubblicità...
Redazione Internet RaiSport
Commenti a RAI@Sport
RAI