31 Maggio 2000


archivio: GIRO D'ITALIA 2000


17 tappa / Meda-Genova 236 km

La 17 a Gonzales Galdeano

Fuga dello spagnolo che precede di 24" Svorada. Casagrande sempre in rosa

img
img
img
img
Il servizio
Real Video - 2240345 bytes - download
Cronaca dell'ultimo chilometro e commenti
Real Video - 1227054 bytes - download
Intervista a Gonzales de Galdeano
Real Video - 382611 bytes - download
img

Genova, 31 maggio 2000

La 17 tappa del Giro d'Italia, la Meda-Genova di 236 km, va per distacco allo spagnolo Alvaro Gonzales Galdeano, che precede sul traguardo Svorada di 24". Francesco Casagrande resta maglia rosa.

La tappa odierna e' vissuta sulla fuga dello spagnolo, involatosi dopo Novi Ligure e rimasto in perfetta solitudine con un vantaggio sugli inseguitori che ha toccato i 7 minuti. Nella discesa verso Genova il gruppo ha deciso di fare sul serio riuscendo a ridurre il distacco, all'ingresso nel capoluogo ligure a 2' e 40". Nel circuito di 20 chilometri per le vie di Genova si e' assistito a un inseguimento tra la lepre spagnola e la muta dei velocisti impegnata inutilmente a braccarlo. Cosi' sul traguardo Gonzales e' riuscito ad arrivare primo, lasciando a 24" Svorada e Konyshev.

Ma adesso basta con le fughe solitarie dei campioni di un giorno o con il gruppo che dorme per tutta la corsa salvo rianimarsi solo negli ultimi 30 chilometri. Da domani, dopo due settimane dal via, si fa sul serio, chi vuole vincere il Giro dovra' attaccare, fare selezione. Tra Casagrande, attuale maglia rosa, e Tonkov, settimo in classifica, c'e' un distacco di 2' e 35", un ritardo che sulle dure salite di Pratonevoso, domani, il Colle dell'Agnello e l'Izoard venerdi', potrebbe essere colmato senza problemi, purche' qualcuno, tra i ciclisti che inseguono la maglia rosa (Garzelli a 33", Simoni a 57", Belli a 1' e 5", Frigo a 1' 52", Gotti a 2'27", lo stesso Tonkov) abbia la voglia e la gamba per dare battaglia.

Casagrande non si e' nascosto, "attacchero' sul Pratonevoso" - ha detto in questi giorni - ora si tratta di vedere chi raccogliera' la sfida del toscano, determinato a mantenere la maglia rosa e a imporsi come dominatore di questa edizione della corsa rosa. Tra gli appassionati e i tifosi c'e' chi scommette anche su qualche impresa di Pantani, un acuto che serva a dare al Giro del romagnolo un senso oltre a quello di un buon allenamento in vista del Tour de France, ma indovinare le reali intenzioni del Pirata e' piu' difficile che azzeccare i numeri giusti del Superenalotto.

A movimentare la corsa, nei prossimi giorni, non ci sara' piu' Danilo Di Luca, uno dei nomi nuovi di questo giro, che oggi si e' ritirato a causa di un'infiammazione al tendine: non resta che attenderlo alla prossima edizione, che il corridore abruzzese ha gia' dichiarato, nei giorni scorsi, di voler vincere. Oltre a lui hanno abbandonato Tosatto, maglia rosa per tre giorni, colpito dalla febbre e un gregario, Zanette. Spiccioli di cronaca, in attesa - si spera - dell'impresa che rivitalizzi un Giro ancora da svelare.

 1) Alvar Gonzalez Galdeano (Spa) 5h23'02" (abbuono 18") 
 2) Jan Svorada (Cec)                a 24" (abb. 8") 
 3) Dimitri Konychev (Rus)            s.t. (abb. 4") 
 4) Alessandro Petacchi (Ita)         s.t.
 5) Silvio Martinello (Ita)           s.t.
 6) Dario Pieri (Ita)                 s.t.
 7) Setven De Jongh (Ola)             s.t.
 8) Tayeb Braikia (Dan)               s.t.
 9) Fabrizio Guidi (Ita)              s.t.
10) Moreno Di Biase (Ita)             s.t.
11) Biagio Conte (Ita)                s.t.
12) Paolo Fornaciari (Ita)            s.t.
13) Mauro Gerosa (Ita)                s.t.
14) Michel Lafis (Sve)                s.t.
15) Milan Kadlec (Cec)                s.t.
16) Matthe' Pronk (Ola)               s.t.
17) Jeroen Blijlevens (Ola)           s.t.
18) Ruben Alveiro Marin (Spa)         s.t.
19) Marco Zanotti (Ita)               s.t.
20) Giampaolo Mondini (Ita)           s.t.
36) Marco Pantani (Ita)               s.t.
45) Wladimir Belli (Ita)              s.t.
46) Dario Frigo (Ita)                 s.t.
49) Gilberto Simoni (Ita)             s.t.
51) Francesco Casagrande (Ita)        s.t.
56) Axel Merckx (Bel)                 s.t.
57) Ivan Gotti (Ita)                  s.t.
60) Pavel Tonkov (Rus)                s.t.

Classifica generale
 1) Francesco Casagrande (Ita)   82h28'41" 
 2) Stefano Garzelli (Ita)           a 33"
 3) Gilberto Simoni (Ita)            a 57"
 4) Wladimir Belli (Ita)           a 1'05"
 5) Dario Frigo (Ita)              a 1'52"
 6) Ivan Gotti (Ita)               a 2'27"
 7) Pavel Tonkov (Rus)             a 2'35"
 8) Andrea Noe' (Ita)              a 3'23"
 9) Hernan Buenahora (Col)         a 3'31"
10) Serguei Gontchar (Ucr)         a 3'50"
11) Jose' Luis Rubiera (Spa)       a 3'52"
12) Santiago Blanco Gil (Spa)      a 4'23"
13) Leonardo Piepoli (Ita)         a 6'07"
14) Victor H. Pena Grisales (Col)  a 9'23"
15) Jan Hruska (Cec)              a 10'32"
16) Paolo Savoldelli (Ita)        a 10'41"
17) Paolo Lanfranchi (Ita)        a 11'35"
18) Oscar Sevilla Ribera (Spa)    a 11'45"
19) William C. Mcrae (Usa)        a 17'09"
20) Jose' Cataluna (Spa)          a 17'14"
24) Axel Merckx (Bel)             a 22'16"
26) Davide Rebellin (Ita)         a 23'21"
29) Roberto Sgambelluri (Ita)     a 29'53"
45) Marco Pantani (Ita)           a 48'27"


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport