1 Giugno 2000


archivio: GIRO D'ITALIA 2000


18 tappa / Genova-Pratonevoso, di 173 km

Garzelli a Pratonevoso

Casagrande conserva la maglia rosa. Gotti in forte ritardo

img
img
img
img
img
img
img
img
img
altimetria
img
img
img
I servizi
Real Video - 550279 bytes - download
ultimi 3 km della tappa e interviste
Real Video - 4059769 bytes - download
il processo alla tappa
Real Video - 13550793 bytes - download

Pratonevoso, 1 giugno 2000

Stefano Garzelli ha vinto la 18 tappa, da Genova a Pratonevoso, di 173 chilometri. Il ciclista della Mercatone Uno ha preceduto nello sprint Simoni e Casagrande, che da ottimo terzo conserva la maglia rosa. Oltre due minuti di ritardo per Ivan Gotti che rimane quindi tagliato fuori dalla vittoria finale del Giro. Ancor piu' indietro Frigo.
In classifica generale Casagrande precede Garzelli di 25" e Simoni di 53".

Ci si attendeva una giornata d'attacco e attacco e' stato.

E` mancato, pero`, un vero vincitore; a darsi battaglia sono stati gli uomini di classifica, ma nessuno e' riuscito a dominare, tanto che la tappa, che si concludeva in salita, ha avuto bisogno di uno sprint per assegnare la vittoria.
A spuntarla e' stato appunto Garzelli, il gregario di Pantani nominato capitano sul campo a causa delle precatrie condizioni del Pirata, ancora in cerca di se` stesso dopo l'esclusione, l'anno scorso, dalla corsa rosa a un passo dalla vittoria finale.

Garzelli, battendo Simoni e Casagrande, grazie agli abbuoni ha guadagnato qualche secondo, ora e' a 25" dal toscano, ma certo, se questi sono i valori in campo, e' difficile immaginare fuochi d'artificio nei prossimi giorni. Vincera' chi avra' ancora qualcosa da spendere, e guardando in faccia i corridori da classifica, tutti sembrano in riserva.

Comunque la salita di prato nevoso, se pure non ha sparigliato le carte ai vertici della corsa, ha emesso qualche verdetto: Frigo e Gotti sono usciti dai giochi, salvo improbabili recuperi nei prossimi giorni. Casagrande aveva promesso di attaccare ma, visto l'andamento della tappa, forse era stata una mossa tattica per impaurire gli avversari. Tonkov e Simoni hanno provato ad andare via, con scatti ripetuti negli ultimi chilometri, ma non sono riusciti a prendere il largo.

Sono tutti li', i migliori, e vista l'assenza del fuoriclasse le loro ambizioni di primato restano intatte.

E domani - nella 19 tappa da Saluzzo a Briancon di 176 km - tocca al Colle dell'Agnello (Cima Coppi) e al colle d'Izoard, in terra di Francia [vedi cartina e altimetria in basso].

 1) Stefano Garzelli (Ita/Mercatone Uno-Albacom) 4h42'32"
                  media: 36,739 (abbuono 12")
2) Gilberto Simoni (Ita)         ST (abb. 8")
3) Francesco Casagrande (Ita)    ST (abb. 4")
4) Leonardo Piepoli (Ita)       a 2"
5) Pavel Tonkov (Rus)            ST
6) Wladimir Belli (Ita)          ST
7) Hernan Buenahora (Col)         8" 
8) Andrea Noe' (Ita)             12"
9) Santiago Blanco Gil (Spa)     ST 
10) Jose' Luis Rubiera (Spa)     49" 
11) Paolo Lanfranchi (Ita)     1'12" 
12) Dariusz Baranowski (Pol)     ST 
13) William C. Mcrae (Usa)     1'47" 
14) Serguei Gontchar (Ucr)     1'51"
15) Francisco Mancebo (Spa)      ST 
16) Ivan Gotti (Ita)           1'54" 
17) Riccardo Forconi (Ita)     2'18" 
18) Jose' Castelblanco (Spa)   2'24" 
19) Dario Frigo (Ita)          2'38" 
20) Jan Hruska (Cec)             ST 

31) Axel Merckx (Bel)          7'32" 
34) Marco Pantani (Ita)          ST 
43) Paolo Savoldelli (Ita)     8'23" 
48) Davide Rebellin (Ita)     10'21" 
50) Roberto Sgambelluri (Ita) 11'36" 
67) Rinaldo Nocentini (Ita)   16'41" 
109) Ivan Basso (Ita)         21'10" 
128) Matthew White (Aus)      23'45" 
129) Wim Vansevenant (Bel)    31'03" 

Partiti 134, arrivati 128.
Fuori tempo massimo: Wim Vansevenant (Bel)
Ritirati: Yaugeni Seniuskin (Bie), 
          Jose' Enrique Gutierrez Cataluna (Spa),
          Paolo Valoti (Ita),
          Fredy Gonzalez Martinez (Col),
          Dario Pieri (Ita).

Classifica generale (percorsi 3.301,6 km)
  1) Francesco Casagrande (Ita) 87h11'09" (37,847)
  2) Stefano Garzelli (Ita)         A 25" 
  3) Gilberto Simoni (Ita)            53" 
  4) Wladimir Belli (Ita)           1'11" 
  5) Pavel Tonkov (Rus)             2'41" 
  6) Andrea Noe' (Ita)              3'39" 
  7) Hernan Buenahora (Col)         3'43" 
  8) Ivan Gotti (Ita)               4'25" 
  9) Dario Frigo (Ita)              4'34" 
 10) Santiago Blanco Gil (Spa)      4'39" 
 11) Jose' Luis Rubiera (Spa)       4'45" 
 12) Serguei Gontchar (Ucr)         5'45" 
 13) Leonardo Piepoli (Ita)         6'13" 
 14) Paolo Lanfranchi (Ita)        12'51" 
 15) Jan Hruska (Cec)              13'14" 
 16) Oscar Sevilla (Spa)           15'24" 
 17) Vicor H. Pena Grisales (Col)  16'59" 
 18) William C. Mcrae (Usa)        19'00" 
 19) Paolo Savoldelli (Ita)        19'08" 
 20) Francisco Mancebo (Spa)       20'36" 

 41) Marco Pantani (Ita)           56'03"

img
la Cima Coppi
img
l'altimetria della 19
img
col d'Izoard
img
il percorso della 19


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport