15 Luglio 2001


archivio: GIRO D'ITALIA 2001


13 tappa / Cornuda-Valdobbiadene, 34,5 km

Giro alla Stahurskaia

Trionfo della bielorussa con 3 tappe e 4 maglie. Cronometro finale vinta dalla Ziliute

img

Valdobbiadene (Treviso), 15 luglio 2001

La campionessa del mondo Zinaida Stahurskaia la vincitrice della 12 edizione del Giro d'Italia Femminile, conclusosi quest'oggi con una spettacolare cronometro da Cornuda a Valdobbiadene che ha sancito in modo definitivo la supremazia della bielorussa, il cui nome va ad inserirsi nell'albo d'oro dopo quello della spagnola Joane Somarriba, vincitrice delle ultime due edizioni. Un trionfo pieno e meritato quello della bionda Zinaida il cui bilancio decisamente esaltante: leader dal secondo giorno di gara, vincitrice di tre tappe e di quattro maglie (oltre la rosa, la ciclamino della classifica a punti, la verde del G.P. della Montagna e quella arancio della classifica straniere). Un trionfo che si somma a quello di tutto il Team Gas Sport, che grazie al poker di successi di Greta Zocca porta a casa anche 7 vittorie di tappa.

"Sono felicissima - ha commentato la vincitrice presentatasi sul palco con i capelli tinti di rosa ed un completo in tinta. Gi a 5 chilometri dal traguardo Marino Amadori e gli altri del team continuavano a dirmi che era fatta, ma ho continuato a dare il massimo fino al traguardo. Il mio primo pensiero va a mia figlia alla quale vorrei dedicare la vittoria, ma non posso non ringraziare tutta la mia squadra".

Nata a Vitebsk in Bielorussia il 9 febbraio 1971, Zinaida Stahurskaia ha una figlia tredicenne di nome Sveta che corre in bicicletta ed ha gi vinto una gara. Dal '97 vive a Capannoli in provincia di Lucca.

Oltre a essere la pi forte rappresentante del suo paese (lo scorso anno ha conquistato infatti il titolo nazionale su strada e quello a cronometro) la Campionessa del Mondo in carica avendo conquistato la prova iridata su strada a Plouay 2000.

Per la Stahurskaia l'ultima cronometro sulle strade della Marca trevigiana affollate di appassionati non stata priva di ansie e patemi. L'esiguo margine di 20" sulla svizzera Nicole Brandli, l'avversaria che maggiormente le ha dato filo da torcere durante questo Giro, l'ha costretta a spendere ogni residua energia. Ma il cronometro le ha dato ragione fin da subito: passata in vantaggio sulla su rivale gi all'intertempo, la bielorussa arrivata 5a sul traguardo con un vantaggio di 12" sull'elvetica giunta settima. "Onore al merito, la Stahurskaia stata davvero la pi forte e sono dunque contenta del mio secondo posto, anche se normale che una punta di amarezza ci sia. Ma sono giovane ed avr tempo per togliermi soddisfazioni come queste", stato il commento di Nicole Brandli, che assieme Diana Ziliute, vincitrice della prova contro il tempo davanti alla spagnola Joane Somarriba, andata a completare il podio di questo Giro.

Un Giro d'Italia, quello organizzato anche quest'anno dall'U.C. Vittorio Veneto con il patrocinio della Regione Veneto, che ha raccolto consensi, simpatia ed entusiasmo ovunque sia passato, dalla Sicilia (dove era scattato due settimane or sono) fino al Veneto, nonostante il blitz dei Nas e l'esclusione di Rosalisa Lapomarda (ematocrito alto), vicende che hanno turbato la carovana e creato nuova inquietudine nel tormertato ambiente del ciclismo italiano.

ORDINE D'ARRIVO 13 TAPPA: Vittorio Cornuda-Valdobbiadene

 1. Diana Ziliute (Lit, Acca Due O - H.P. Lorena) 34.5 km in 47'27" 
                                 media di 43.613
 2. Joanne Somarriba (Spa, Alfa Lum Aurora)         a 24"
 3. Mirjam Melchers (Ola, Acca Due O - H.P. Lorena) a 51"
 4. Susanne Ljungskog (Sve, Vlaanderen T. Interim)  a 1'31"
 5. Zinadia Stahurskaia (Blr, Gas Sport Team)       a 1'38"
 6. Olga Zabelinskaja (Rus, Carpe Diem Itera)       a 1'48"
 7. Nicole Brandli (Svi, Edilsavino Anusca)         a 1'50"
 8. Edita Pucinskaite (Lit, Alfa Lum Aurora)        a 2'09"
 9. Mari Holden (Usa, Alfa Lum Aurora)              a 2'30"
10. Sara Carrigan (Aus, Aie Austr. National Team)   a 2'39"

 CLASSIFICA GENERALE:

 1. Zinadia Stahurskaia (Blr, Gas Sport Team) 
                 1437,5 km in 39h15'05" alla media di 36.707
 2. Nicole Brandli (Svi, Edilsavino Anusca)            a 32"
 3. Diana Ziliute (Lit, Acca Due O - H.P. Lorena)    a 4'29"
 4. Edita Pucinskaite (Lit, Alfa Lum Aurora)         a 6'17"
 5. Joanne Somarriba (Spa, Alfa Lum Aurora)          a 6'18"
 6. Fabiana Luperini (Ita, Edilsavino Anusca)        a 6'38"
 7. Alessandra Cappellotto (Ita, Gas Sport Team)        s.t.
 8. Mirjam Melchers (Ola, Acca Due O - H.P. Lorena) a 11'02"
 9. Cindy Pieters (Bel, Vlaanderen T. Interim)      a 11'48"
10. Olga Zabelinskaja (Rus,Carpe Diem Itera)        a 13'37"


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport