Web RAISport - Agenzia Multimediale
Archivio: CALCIOMERCATOArticolo pubblicato il 19 Luglio 1997 alle ore 02:24

Storie di mercato
Baggio ha scelto il Bologna
Decisione sofferta, ma anche questa telenovela e' finita

img
img
Il servizio di Paola Arcaro
Real Video - 184906 bytes
Le parole di Baggio durante la conferenza stampa
Real Audio - 105360 bytes
img
img
img
img
img

19 luglio

"NELL'ANNO DEL MONDIALE UNA SQUADRA COME IL BOLOGNA ERA PER ME LA SOLUZIONE MIGLIORE". CON QUESTE CHIARE PAROLE ROBERTO BAGGIO HA SPIEGATO NEL POMERIGGIO DI OGGI LA SUA DECISIONE DI ABBANDONARE IL MILAN PER APPRODARE AL BOLOGNA. IN UNA CONFERENZA STAMPA NELLA SEDE DEL MILAN, ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE DEL BOLOGNA GAZZONI, DEL DIRETTORE GENERALE DEL MILAN BRAIDA, E DEI SUOI MANAGER PETRONE E CALIENDO, BAGGIO HA RIVELATO IL SUO FUTURO: "HO SCELTO IL BOLOGNA PERCHE' QUESTA E' UNA SCELTA CHE MI DA' GIOIA, LA MIGLIORE CHE POTESSI FARE. NON VEDO L'ORA DI RAGGIUNGERE I MIEI NUOVI COMPAGNI". LO FARA' DOMENICA NEL RITIRO DI SESTOLA.
BAGGIO NON HA ANCORA PARLATO CON IL SUO NUOVO ALLENATORE, ULIVIERI, MA E' SICURO CHE NON CI SARANNO PROBLEMI: "MI BASTANO LE SUE DICHIARAZIONI CHE HO LETTO SUI GIORNALI". NON CI SARA' INSOMMA IL RISCHIO DI ESSERE 'RIFIUTATO' DAL TECNICO, COME E' SUCCESSO NELLA TRATTATIVA CON IL PARMA: "SE CON IL PARMA L'AFFARE NON E' ANDATO IN PORTO NON E' STATO CERTAMENTE PER COLPA MIA. MA SI VEDE CHE ERA DESTINO CHE FINISSI AL BOLOGNA".
TANTE SOCIETA' (SU TUTTE UDINESE, DERBY COUNTY, TOTTENHAM, BARCELLONA) LO HANNO CERCATO, E SOLO DOPO MOLTE INDECISIONI BAGGIO, IL CUI CONTRATTO CON IL MILAN SAREBBE SCADUTO NEL GIUGNO '98, HA SCELTO BOLOGNA: "LI' CI SONO PERSONE SERIE CHE MI HANNO DATO FIDUCIA, E IL BOLOGNA HA GRANDI AMBIZIONI".

LE CIFRE UFFICIALI DELL'OPERAZIONE NON SONO STATE RESE NOTE, MA DA INDISCREZIONI SI E' APPRESO CHE IL BOLOGNA HA VERSATO AL MILAN PER IL CARTELLINO DI BAGGIO UNA CIFRA DI POCO INFERIORE AI 4 MILIARDI. A BAGGIO, CHE CON I ROSSOBLU' HA FIRMATO UN CONTRATTO BIENNALE CON SCADENZA A GIUGNO '99, ANDRANNO 2500 MILIONI NETTI A STAGIONE, 800 MENO DELL'INGAGGIO MILANISTA.
SULLA FINE DELLA SUA AVVENTURA ROSSONERA, DOPO 2 ANNI CONTROVERSI, BAGGIO E' STATO DI POCHE PAROLE: "AL MILAN SONO STATO TRATTATO BENISSIMO, DA DIRIGENTI, COMPAGNI E TIFOSI. RINGRAZIO I DIPENDENTI DI MILANELLO: QUANDO HANNO SAPUTO DELLA MIA SCELTA MOLTI HANNO PIANTO. SE HO AVUTO IL CORAGGIO DI FARE LA QUESTA SCELTA E' STATO PRINCIPALMENTE PER SMENTIRE QUELLI CHE MI DANNO PER FINITO".
BAGGIO HA TENUTO A SOTTOLINEARE CHE PER LUI LA CERTEZZA DEL POSTO IN SQUADRA ERA TROPPO IMPORTANTE: "IO SPERO SEMPRE DI ANDARE AI MONDIALI, DI CONQUISTARE UN POSTO FRA I 22 CHE ANDRANNO IN FRANCIA, E IL BOLOGNA MI DARA' L'OPPORTUNITA' DI METTERMI IN MOSTRA. ANDARE VIA DAL MILAN MI DISPIACE, MA FA PARTE DEL MIO LAVORO. A INIZIO GIUGNO, PARLANDO CON CAPELLO, HO INTUITO CHE AVREI FATTO FATICA A TROVARE UN POSTO NEL MILAN. ADESSO ANDRO' A MILANELLO A SALUTARE LUI E I MIEI COMPAGNI, POI INIZIERO' LA MIA STORIA CON IL BOLOGNA".

RENZO ULIVIERI SPAZZA VIA IN UN SOL COLPO TUTTI I DUBBI E LE PERPLESSITA' CHE GLI ERANO STATE ATTRIBUITE NEI GIORNI SCORSI SULL' INGAGGIO DI ROBERTO BAGGIO: "SONO CONTENTO - COMMENTA A BOTTA CALDA, APPENA RICEVUTA L' UFFICIALITA' DA MILANO - COME SAREBBE CONTENTO QUALUNQUE ALLENATORE. PENSO CHE UN TECNICO CHE NON RIESCE A FAR GIOCARE BENE BAGGIO DOVREBBE CAMBIARE MESTIERE". UN SOLO RAMMARICO, NEL MOMENTO DI SERENITA' DELL' ALLENATORE ROSSOBLU': "L' UNICA COSA CHE MI PREOCCUPA E' IL RISCHIO DI NON POTERE MANTENERE LE PROMESSE CHE AVEVO FATTO AD ALCUNI GIOCATORI A INIZIO STAGIONE. AVEVO DISEGNATO A LORO UN CERTO TIPO DI BOLOGNA, L'ARRIVO DI BAGGIO LO CAMBIA E PER QUALCUNO CI SARA' MENO SPAZIO O UN IMPIEGO DIFFERENTE. SE AVESSI SAPUTO CHE ARRIVAVA BAGGIO, AVREI CERCATO DI FAR SVOLGERE UN MERCATO DIVERSO. MA E' ANDATA COSI' E, LO RIPETO, SONO PIU' CHE SODDISFATTO".
QUANTO ALLA VARIAZIONE TATTICA CHE L'ARRIVO DEL FANTASISTA VICENTINO COMPORTERA' NEL PROSSIMO BOLOGNA, ULIVIERI HA IN MENTE UN DOPPIO SCHIERAMENTO: "LA SOLUZIONE PIU' CLASSICA - DICE - E' QUELLA DI UN TRIANGOLO, CON BAGGIO VERTICE ARRETRATO E DUE ATTACCANTI IN POSIZIONE PIU' AVANZATA. MA POTREMMO ANCHE IMITARE L' AJAX E SCHIERARCI CON DUE ALI LARGHE, UN CENTRAVANTI AVANZATO DENTRO AL QUALE POTREBBE AGIRE BAGGIO".
"BAGGIO E' UN CALCIATORE CHE DARA' LUSTRO AL BOLOGNA. UTILIZZEREMO IL SUO PERSONAGGIO, NEL LIMITE DEL CONSENTITO, PERCHE' IL CALCIO PADRONALE E' FINITO, ED E' ARRIVATO IL TEMPO DELL'ENTERTAINMENT". NELLA CONFERENZA STAMPA IN CUI ROBERTO BAGGIO HA DATO L'ADDIO AL MILAN E ANNUNCIATO IL SUO APPRODO AL BOLOGNA, IL PRESIDENTE DEI ROSSOBLU GIUSEPPE GAZZONI FRASCARA E' INTERVENUTO SPIEGANDO IL SENSO DELL'OPERAZIONE. "MI FA MOLTO PIACERE - HA AGGIUNTO - CHE NELLA PROSSIMA PARTITA DEL RESTO DEL MONDO, PER LA QUALE BAGGIO E' STATO CONVOCATO, SI DIRA': ROBERTO BAGGIO, GIOCATORE DEL BOLOGNA. CREDO CHE LA CITTA' SIA IN FESTA, DOPO 35 ANNI IL BOLOGNA ACQUISTA UN ALTRO FUORICLASSE". CHIARO IL RIFERIMENTO A HELMUT HALLER. GAZZONI HA CITATO ANCHE UN'ALTRA GLORIA DEL BOLOGNA: "LA MAGLIA NUMERO 10 E' GIA' PRESA DA KOLYVANOV. MI PIACEREBBE CHE BAGGIO INDOSSASSE LA MAGLIA DI BULGARELLI". CIOE' IL NUMERO 8.
GAZZONI HA FATTO ANCHE UNA RIVELAZIONE, NON DEL TUTTO GRADITA AI DIRIGENTI DEL MILAN: "TUTTE LE VOLTE CHE NELLE ASSEMBLEE DI LEGA INCONTRAVO I DIRIGENTI DEL MILAN CHIEDEVO LORO DI BAGGIO. E LORO MI RISPODENDEVANO: 'PRENDILO, PRENDILO'. OGGI BERLUSCONI MI HA TELEFONATO COMPLIMENTANDOSI PER IL NOSTRO COLPO".

L'ATTESA DEL SOSPIRATO SI' DI BAGGIO A BOLOGNA E' STATA SPASMODICA SOPRATTUTTO DAL MOMENTO IN CUI IL CALCIATORE AVEVA RESO NOTO DI VOLERSI PRENDERE 48 ORE PER RIFLETTERE. NEGLI ULTIMI TRE GIORNI, FINO AI MINUTI PRECEDENTI L' ANNUNCIO, SONO STATE CENTINAIA LE TELEFONATE AI CENTRALINI DEI GIORNALI, DELLE RADIO E DELL'ANSA: "HA FIRMATO?", ERA LA DOMANDA TIPICA DEI TIFOSI CHE CHIEDEVANO NOTIZIE. UNA SORTA DI BRAMOSIA COLLETTIVA AVEVA INVESTITO IL CAPOLUOGO, TANTO CHE L' EFFETTO-BAGGIO ERA STATO STIMATO IN MODO CONSISTENTE DAL PRESIDENTE ROSSOBLU' GIUSEPPE GAZZONI FRASCARA: "PREVEDO 5000/7000 ABBONAMENTI IN PIU". UN TIFOSO, DUE GIORNI FA, AVEVA DETTO ALL' ANSA: "SIAMO IN 200. SE IL BOLOGNA PRENDE BAGGIO FAREMO 200 ABBONAMENTI".
SODDISFATTI I PRIMI COMMENTI DEI POLITICI. "SPERIAMO CHE BAGGIO CI FACCIA SOGNARE - HA DETTO IL SEGRETARIO DEL CCD, CASINI - BISOGNA ESSERE GRATI A GAZZONI E ALLA SOCIETA' PER QUESTO STRAORDINARIO REGALO". PER IL SINDACO VITALI, L' ARRIVO DI BAGGIO "E' UN OTTIMO SEGNO PER UNA CITTA' CHE SI APPRESTA A VIVERE UNA DELLE FASI PIU' DINAMICHE DELLA SUA STORIA".

La telenovela Baggio
"FACCIO A ROBERTO IL MIO PIU' GROSSO IN BOCCA AL LUPO PERCHE' POSSA DISPUTARE UNA GRANDISSIMA STAGIONE". QUESTE LE POCHE PAROLE CON CUI, ALLA FINE DELL'ALLENAMENTO DEL POMERIGGIO, FABIO CAPELLO HA DATO IL SUO ADDIO A ROBERTO BAGGIO.
NONOSTANTE L'ULTIMO SUO ANNO IN ROSSONERO, AGLI ORDINI DI TABAREZ E SACCHI, FOSSE STATO NEGATIVO, BAGGIO FINO A UN MESE E MEZZO FA ERA CONVINTO DI FAR PARTE DELLA RIFONDAZIONE ROSSONERA SOTTO LA GUIDA DI CAPELLO, CHE NEL '95-'96, PUR SOSTITUENDOLO PARECCHIE VOLTE, GLI AVEVA FATTO GIOCARE 28 PARTITE DI CAMPIONATO SU 34. MA A INIZIO GIUGNO, PRIMA UN'INTERVISTA DA MADRID E POI UNA TELEFONATA DELLO STESSO CAPELLO A BAGGIO, HANNO FATTO CAPIRE INEQUIVOCABILMENTE A 'CODINO' CHE PER LUI NEL NUOVO MILAN CI SAREBBE STATO SPAZIO SOLO IN PANCHINA. LA TELENOVELA SUL SUO TRASFERIMENTO HA QUINDI AVUTO INIZIO UFFICIALMENTE IN QUESTO PERIODO, ANCHE SE DA UN MESE, DOPO IL SUO GOL IN NAZIONALE CONTRO LA POLONIA, CIRCOLAVA L'IPOTESI NAPOLI, POI RIVELATASI SENZA FONDAMENTO.
SULLE PRIME BAGGIO SEMBRAVA DISPOSTO A TRASFERIRSI ALL'ESTERO. SPAGNA O INGHILTERRA, ERANO LE SUE PREFERENZE ESPRESSE AI SUOI PROCURATORI ANTONIO CALIENDO E VITTORIO PETRONE, CHE HANNO GESTITO QUESTA VICENDA IN MODO SPESSO CONTROVERSO, ANCHE PER EFFETTO DELLE INDECISIONI DEL GIOCATORE.
PER BAGGIO LE MIGLIORI OFFERTE DALLA SPAGNA SONO ARRIVATE DAL VALENCIA E DAL BARCELLONA, IL CUI NUOVO TECNICO, L'OLANDESE VAN GAAL, PENSAVA DI RIGENERARLO. COL BARCELLONA IL DISCORSO E' ANDATO AVANTI FINO AL 25 GIUGNO, QUANDO CALIENDO E PETRONE SI SONO SENTITI DIRE DAL PRESIDENTE DEL BARCELLONA, NUNEZ, CHE BAGGIO NON INTERESSAVA PIU'.
DALL'INGHILTERRA NON SONO DI FATTO MAI ESISTITE LE OFFERTE DEL MANCHESTER UNITED, MENTRE SONO STATE DAVVERO CONCRETE LE AVANCES DEL TOTTENHAM E DEL DERBY COUNTY (IN CUI MILITA L'AMICO STEFANO ERANIO), CHE FINO ALLA SCORSA NOTTE HA PROVATO CON CONTINUI RILANCI VIA FAX A OTTENERE IL SI' DEL GIOCATORE, ARRIVANDO A OFFRIRGLI QUASI 4 MILIARDI DI LIRE NETTI A STAGIONE PER 3 ANNI.
IN REALTA' COL PASSARE DEL TEMPO BAGGIO SI E' CONVINTO SIA CHE NON POTEVA RIMANERE AL MILAN, SIA CHE NELL'ANNO DEI MONDIALI DI FRANCIA DOVEVA RIMANERE IN ITALIA A METTERSI IN MOSTRA. MORTE PRIMA DI NASCERE LE TRATTATIVE CON NAPOLI E SAMPDORIA, MAI PRESA SERIAMENTE IN CONSIDERAZIONE L'UDINESE (NONOSTANTE I FRIULANI PARTECIPINO ALLA COPPA UEFA), BAGGIO LA SETTIMANA SCORSA SI ERA PRATICAMENTE ACCORDATO SU TUTTO CON IL PARMA, FINO FAR DIRE A CALIENDO CHE L'AFFARE ERA FATTO AL 99 PER 100. POI L'OPPOSIZIONE FERMA DI CARLO ANCELOTTI E DI ALCUNI GIOCATORI DEL PARMA HA FATTO SALTARE TUTTO IN MODO CLAMOROSO. E ALL'ULTIMA PUNTATA BAGGIO HA SCELTO IL BOLOGNA, CHE LO AVEVA GIA' SCELTO. LA TELENOVELA E' FINITA. ANSA



Archivio News ----- Argomenti Autori Ultima ora
------------------------------
[ TGS ] Copyright © 1996-97
RAI Testata Giornalistica Sportiva
SACIS International
Commenti e Suggerimenti a:
raitgs@tin.it
Realizzato da NetLine
[ SACIS ]