WebRAISport News
Archivio: AUTOPubblicato il 17 Settembre 1997

Intervista all'ex ferrarista
Processo Senna
Alboreto testimone: "E' stato un guasto meccanico"

img
img
L'intervista a Michele Alboreto
Real Video - 158584 bytes
img
img

17 settembre '97

"IN QUELLA CURVA NON SI ESCE SE NON C'E' UN GUASTO MECCANICO". MICHELE ALBORETO, 14 STAGIONI IN FORMULA 1, CINQUE CON LA FERRARI, PER ESPERIENZA DIRETTA (LUI STESSO USCI' IN QUEL PUNTO CON LA FOOTWORK) NON HA DUBBI: SENNA, IL PRIMO MAGGIO 1994, NON SI SCHIANTO' AL TAMBURELLO PER UN ERRORE UMANO. L'EX PILOTA HA TESTIMONIATO AL PROCESSO CHE E' RIPRESO A IMOLA DOPO LA PAUSA ESTIVA. "SPERO - HA DETTO ALBORETO - CHE QUESTO PROCESSO SERVA A DIFENDERE UN UOMO, UN GRANDE PILOTA, CHE NON C' E' PIU'. SENNA MERITA IL RICONOSCIMENTO DI AVER PERSO LA VITA NON PER COLPA SUA. IO NON VOGLIO VEDERE NESSUNO IN GALERA, MA CHE VENGA DIFESA LA SUA MEMORIA. MI DA' FASTIDIO CHE VOGLIANO DIFENDERE POSIZIONI INDIFENDIBILI. SUBITO DOPO LA SUA MORTE HO SENTITO VERSIONI ASSURDE: CHE AYRTON AVEVA AVUTO L'INCIDENTE PERCHE' PENSAVA ALLA FIDANZATA O PERCHE' AVEVA AVUTO UN MALORE".
ALBORETO - CHE AVEVA GIA' TESTIMONIATO - E' STATO SENTITO IERI COME TESTE CITATO DAL PM MAURIZIO PASSARINI SUGLI SPOSTAMENTI CHE SUBISCE IL VOLANTE DI UNA MONOPOSTO DI FORMULA 1 SULLA PISTA DI IMOLA, IN BASE ALLA FLESSIONE DEL PIANTONE DELLO STERZO: SECONDO L' ACCUSA A PROVOCARE L'INCIDENTE FU PROPRIO LA ROTTURA DEL PIANTONE. "LO SPOSTAMENTO DEL VOLANTE - HA DETTO ALBORETO DAVANTI AL PRETORE COSTANZO - PUO' ESSERE VALUTATA NELL'ORDINE DI QUALCHE MILLIMETRO, CIOE' DUE O TRE".
PUO' ESSERE NELL'ORDINE DEI CENTIMETRI? GLI HA CHIESTO L'AVVOCATO DOMINIONI CHE DIFENDE FRANK WILLIAMS E PATRICK HEAD. "NO - HA RISPOSTO ALBORETO - PERCHE' IL PILOTA SE NE ACCORGEREBBE SUBITO: LE MANI ANDREBBERO A SBATTERE CONTRO IL TELAIO". DOMINIONI PERO' HA CHIESTO L'ACQUISIZIONE DELLA TESTIMONIANZA DI DAVID COULTHARD, SCOZZESE EX WILLIAMS ATTUALMENTE ALLA MCLAREN, SPIEGANDO: "HA DETTO COSE DIAMETRALMENTE OPPOSTE A QUELLE DI ALBORETO". "PROBABILMENTE COULTHARD - HA COMMENTATO CON I GIORNALISTI ALBORETO - HA ANCORA DA FARE UNA LUNGA CARRIERA IN FORMULA 1". I PILOTI IN ATTIVITA' DANNO VERSIONI FAVOREVOLI ALLA DIFESA? "POSSO CAPIRE, E' UMANO, MA NON CONDIVIDO".
"DOPO AVER VISTO ANCHE LE IMMAGINI DELLA CAMERA CAR DI SENNA - HA POI DETTO IL PILOTA ITALIANO - SONO ANCORA PIU' CONVINTO CHE SIA STATO UN INCONVENIENTE TECNICO A PROVOCARE L'INCIDENTE. C'E' UN VIDEO CHE DIMOSTRA CHE LO SPOSTAMENTO DEL VOLANTE FU DI DUE O TRE CENTIMETRI. SE QUESTO FILM VERRA' RICONOSCIUTO COME PROVA, DIMOSTRERA' CHE QUALCOSA NON FUNZIONAVA NELLA WILLIAMS DI SENNA. NESSUN VOLANTE SI SPOSTA DI QUALCHE CENTIMETRO".
SECONDO ALBORETO, SENNA AVEVA GIA' PERCEPITO CHE QUALCOSA NON ANDAVA ALLA CURVA PRECEDENTE, ALLA VARIANTE BASSA, POICHE' LEVO' E RIMISE IL PIEDE SULL'ACCELERATORE. E AL TAMBURELLO, QUANDO LEVO' IL PIEDE DALL' ACCELERATORE, NON POTEVA PIU' FARE NULLA PERCHE' ERA LANCIATO AD OLTRE 300 CHILOMETRI ALL'ORA.
LA DIFESA DELLA WILLIAMS HA PRODOTTO IN AULA UN FILMATO, REALIZZATO IN LABORATORIO CON UNA VETTURA DEL '94 PRESA DAL MUSEO WILLIAMS, NEL QUALE SI VEDE UNA OSCILLAZIONE LATERALE DEL VOLANTE DI DIVERSI CENTIMETRI. AL VOLANTE ERA STATA MESSA UNA PERSONA CHE - SECONDO LA DIFESA DELLA CASA INGLESE - HA SIMULATO GLI STESSI MOVIMENTI DI UNA GARA. SECONDO LA WILLIAMS, QUINDI, IN CONDIZIONI NORMALI IL VOLANTE DELLA VETTURA POTEVA AVERE UN'OSCILLAZIONE. NEL FILMATO DELL'INCIDENTE MORTALE DI SENNA SI VEDEVA L'OSCILLAZIONE DEL VOLANTE E, SECONDO IL PM MAURIZIO PASSARINI, ERA DOVUTA ALLA ROTTURA DEL PIANTONE. "IL FILMATO DI OGGI HA LO STESSO VALORE DI UN IMPUTATO - HA COMMENTATO IL PM - CHE DICE 'NON ERO IN QUEL POSTO QUELLA SERA'. RESTA LA DICHIARAZIONE DI UN IMPUTATO".
IL PROCESSO RIPRENDERA' IL 22 SETTEMBRE ALLE 14.30 CON LE TESTIMONIANZE DI ALTRI PERITI E QUELLA DI DAVID COULTHARD. IL PILOTA BRITANNICO PERO' HA FATTO SAPERE CHE FINO ALLA FINE DEL MONDIALE DI FORMULA UNO NON POTRA' ESSERE IN PRETURA A IMOLA. IL 23 MATTINA POI COMINCERANNO GLI INTERROGATORI DEGLI IMPUTATI: FEDERICO BENDINELLI, AMMINISTRATORE DELEGATO DELLA SAGIS, LA SOCIETA' CHE GESTISCE LA PISTA DI IMOLA, GIORGIO POGGI, DIRETTORE DELL'AUTODROMO, ROLAND BRUYSERAEDE, COMMISSARIO FIA. IL 3 OTTOBRE SARA' QUINDI LA VOLTA DEGLI IMPUTATI WILLIAMS: LO STESSO FRANK WILLIAMS, PATRICK HEAD E ADRIAN NEWAY. ANSA



Archivio News ----- Argomenti Autori Ultima ora Cerca
------------------------------
[ RAI Sport ] Copyright © 1996-97
RAI SPORT
SACIS International
Commenti e Suggerimenti a:
raitgs@tin.it
Realizzato da NetLine
[ SACIS ]