15 Gennaio 2000


archivio: BASKET


A1 / anticipo 3 di ritorno

AdR-Kinder 74-68

Grande vittoria di Roma che raggiunge il secondo posto in classifica

img
img
img
img
img
triple di Andersson
Animazione MPEG - 465797 bytes
un canestro di Danilovic
Animazione MPEG - 380695 bytes
una 'triple' di Williams
Animazione MPEG - 498425 bytes
img
img

Roma, 15 gennaio 2000

L'AdR Roma sfata per la seconda volta il tabu' di Bologna, batte la Kinder e la raggiunge al secondo posto in classifica. Doveva essere la partita dei veleni, quelli seguiti alle polemiche tra i presidenti delle societa', D'Antoni e Cazzola, e, invece, e' stata una gara i cui colpi hanno dato vita sul parquet a un grande basket. Una sfida al vertice, il big match della terza giornata di ritorno, in cui c' e' stato posto solo per lo spettacolo. Correttissimi i giocatori in campo e giocate da maestri.

Non sono bastate la grinta solita di uno straordinario Sasha Danilovic (23 punti con 10/16 al tiro), la precisione del fuoriclasse Rigaudeau (13 punti) a fermare Roma, che ieri aveva dovuto fare i conti con un'infermieria piena. E, invece, Iuzzolino infortunatosi ieri in allenamento, Ambrassa e Ferroni influenzati, sono scesi in campo per la grande staffetta messa in opera da Cesare Pancotto. L'AdR ha avuto il merito di usare a suo vantaggio le situazioni, spiazzando gli avversari. Lo stesso Davide Messina, tecnico di Bologna, ha ammesso che di fronte a una Roma cosi' gli schemi sono saltati. Un turn over continuo che ha permesso all'AdR di fare esprimere al meglio il gioco di ciascun giocatore.

La palma stasera va a Williams, straordinario in ogni momento, che ha chiuso con 27 punti. Sopra le righe la prova di Rossini, che ha regalato a Roma dieci punti e alcune delle azioni piu' significative e Cessel.

La partita comincia all'insegna di grande equilibrio. La Kinder e' avanti di otto punti, dopo 8' di gioco. Si scatena la reazione di Roma e i cinque di Messina subiscono il break. Williams scalda la mano e con tre triple di fila lancia l'AdR a piu' 10 a 1'07" dalla fine. Andersen recupera e ancora un tiro da tre, questa volta di capitan Ambrassa, chiude il primo parziale con Roma a piu' 11.

Nella ripresa i bolognesi rientrano in partita e, grazie ai tiri da tre di Danilovic si portano in parita' (51-51 A 9'26") e poi con quelli di Abbio in vantaggio (54-53).

Gli ultimi dieci minuti sono momenti di gloria per Cessel e Rossini. Si chiude con un rimbalzo provvidenziale di Kidd a 2" dal termine e una tripla di Ambrassa allo scadere.

La polemica tra D'Antoni e Cazzola? "Ha parlato il campo - ha detto il sindacalista presidente della Virtus Roma - il basket romano e' competitivo e serve da modello anche a livello nazionale". Tra i due non c'e' stato alcun incontro e la polemica e' destinata a rimanere a distanza.

Adr Roma - Kinder Bologna 74-68 (40-29)

  • Adr: Iuzzolino 5 (1/4, 1/3), Tonolli 3 (1/4), Rossini 10 (4/6), Ambrassa 8 (1/1, 2/6), Kidd 10 (5/9), Cessel 6 (2/4), Williams 27 (2/3, 5/8), Ferroni 5 (2/2, 0/1). N.e.: Lucci e Fiasco.
  • Kinder: Danilovic 23 (8/10, 2/6), Ansaloni, Abbio 9 (0/1, 3/5), Ekonomou 3 (1/4), Stombergas 3 (1/3), Sconochini, Binelli, Frosini 7(1/1), Rigaudeau 13 (1/3, 3/3), Andersen 10 (5/7).
  • Arbitri: Lamonica e Tullio.
  • Note - Tiri da 3 punti Adr 8/19, Kinder 9/17. Tiri liberi: Adr 14/21, Kinder 9/13. Rimbalzi: Adr 26, Kinder 23. Uscito per 5 fallo Rigaudeau a 19'58" del secondo tempo. Spettatori 7.000, incasso 105 milioni di lire.


    Redazione

  • Copyright RaiSport
    A cura di ...

    Red. Internet RaiSport
    Scrivi a RaiSport