Archivio: BOB
torna alla home page RAISport
Pubblicato il 7 Febbraio 1999
Mondiali

Italia, oro mondiale

Huber e Ranzi nel bob a 2 conquistano il titolo iridato

img
img
img

Cortina d'Ampezzo, 7 febbraio '99

L'olimpionico Guenther Huber ha vinto in coppia con il debuttante Ubaldo Ranzi il titolo mondiale di bob a due. Il tempo complessivo di Italia 1, nelle quattro manche sulla pista olimpica di Cortina, e' stato di 3'33"62.
Huber e Ranzi hanno preceduto di 18 centesimi l'equipaggio tedesco composta da Christof Langen e Markus Zimmermann, recente vincitore della Coppa del mondo. Terzi i francesi con bruno mingeon e manuel hostacht a 34 centesimi. Al quarto posto si e' classificata Svizzera 2 con Christian Reich-Urs Aeberhard a 49 centesimi; quinta Usa 1 a 97 centesimi con Brian Shimer-Paule Jovanovic.
Guenther Huber, quarto di tre fratelli plurimedagliati nello slittino, e' nato a San Lorenzo di Sebato, in provincia di Bolzano. Nelle precedenti esperienze mondiali, l'azzurro aveva gia' conquistato la medaglia d'argento nel '97 a St. Moritz, mentre per Ranzi, nato e vissuto a Milano, questa e' la prima stagione di bob, dopo essere stato per sei volte nazionale di decathlon.
Ieri, dopo le prime due manches, Huber godeva di un vantaggio di 27 centesimi su Germania 1 e di 37 centesimi su Francia 1. Ha realizzato il miglior tempo nella terza manche ed e' finito quarto, con una discesa prudente, nella prova conclusiva. Lo scorso anno Huber e' stato medaglia d'oro alle olimpiadi di Nagano, in Giappone, in coppia con Antonio Tartaglia, che non ha potuto partecipare ai mondiali per un incidente occorsogli durante gli allenamenti. Tartaglia era stato prima sostituito da Enrico Costa che, dopo la prima discesa di ieri, s'era a sua volta infortunato lasciando il posto a Ranzi.
L'Italia non vinceva dal 1975, quando a Cervinia conquistarono l'oro Giorgio Alvera' e Antonio Perruchet del Bob Club Cortina.


Redazione

archivio news argomenti autori ultima ora cerca
RAISport Copyright 1996-98 RAISPORT
A cura di...

Redazione Internet RaiSport
Commenti a raisport@rai.it

RAI