Archivio: CALCIO
torna alla home page RAISport
Pubblicato il 22 Settembre 1999
Pubblicita` Pubblicita`
Le reazioni a Perugia

Si comincia da Ba

Per la prima volta in Italia la prova tv per squalificare un giocatore

img
img
img
img
il servizio e la prova filmata
Real Video - 1066924 bytes - download
img
img
img

Perugia, 22 settembre '99

La prova televisiva ha inchiodato Ibrahim Ba: quattro giornate di squalifica sono state inflitte al francese del Perugia per la testata al volto che il giocatore ha dato al giocatore del Cagliari, Macellari nella partita di sabato pomeriggio.
L'episodio di violenza, avvenuto lontano dall'azione di gioco, non era stato rilevato dall'arbitro, ma il giudice sportivo ha ritenuto che nel caso specifico ricorressero tutti i presupposti per l'utilizzo della prova televisiva, e rilevando la particolare gravita' e pericolosita' del gesto di Ibrahim Ba ha punito l'ex rossonero con 4 turni di squalifica.

La reazione di Carletto Mazzone
"Cari signori, dite che da oggi in poi la televisione italiana potra' contare su un attentissimo spettatore in piu': Carletto Mazzone". Cosi', al termine dell'allenamento odierno, il tecnico del Perugia ha commentato la squalifica di Ba per quattro giornate. L'ex calciatore milanista, invece, si e' rifiutato di parlare trincerandosi dietro un ironico sorriso.
"Se diventero' un moviolista? Se vi va bene - ha aggiunto Mazzone con una battuta - definitemi in questo modo". A sostituire Ba nella partita di domenica contro la Roma, secondo anche quanto si e' visto nella partitella a ranghi contrapposti di oggi, potrebbe essere Esposito, mentre al posto dell'infortunato milanese e' pronto a giocare Sussi. Domani la squadra giochera' in amichevole a Tavernelle contro la locale formazione di seconda categoria.

La reazione di Luciano Gaucci
"Hanno cominciato con noi a sperimentare una nuova regola". Questo il commento del presidente del perugia, Luciano Gaucci, alla notizia delle quattro giornate di squalifica inflitte a Ba. "Non me l'aspettavo - prosegue Gaucci - anche se Ba ha fatto una cosa assurda e meritava una punizione. Ma questa doveva arrivare dal direttore di gara e non giungere attraverso una prova televisiva, quando di questo non si e' mai tenuto conto".
Ba verra' multato dalla societa', ma - osserva Gaucci - "indipendentemente dal provvedimento del giudice sportivo". Si tratta - sottolinea il presidente - di "una punizione fuori campo e fuori gioco, che finora non era mai stata data. E' come dare un rigore, quando l'arbitro non l'ha dato".
L'introduzione della tv cambia ora le regole del gioco? "Immagino di si' - risponde Gaucci - ma, allora, la prova televisiva non deve essere soggetta ad interpretazioni: o e' legge o non e' legge e deve valere per tutti. Il Perugia - conclude Gaucci - sperimenta sulla propria pelle una nuova regola".

img

Carlo Paris

archivio news argomenti autori ultima ora cerca
RAISport Copyright 1996-99 RAISPORT
Per la pubblicità...
Redazione Internet RaiSport
Commenti a RAI@Sport
RAI