8 Febbraio 2000

Pubblicita`


archivio: CALCIO


Caso Montella

Il silenzio degli innocenti

Bocche cucite in casa della Roma sul caso Montella-Capello... ammesso che esista

img
img
img
img
img
La Roma tace sul caso Montella-Capello
Real Video - 1000675 bytes - download
img

Roma, 8 febbraio 2000

Una giornata di silenzio, forse una pausa di riflessione. Cosi' le telecamere restano spente e i taccuini vuoti.

E' un martedi' privo di dichiarazioni. Non e' la prassi, e allora un po' sorprende che l'invito rivolto a Totti e Montella di presentarsi in sala stampa torni al mittente con un "no, grazie". A bocca asciutta restano soprattutto i tanti reporter giapponesi ormai frequentatori abituali di Trigoria, e dalle loro parti non si parla piu' solo di Nakata, ma di tutta la Roma. E anche laggiu' e' giunta l'eco del caso Montella. La discussione attorno all' ennesima sostituzione rischia di trascinarsi a lungo. Le voci si accavallano e l'equivoco e' servito. Capello non vede Montella, Montella non ha simpatia per Capello. "Ci sono cose piu' importanti del sottoscritto", ha fatto pero' sapere l'attaccante che di tutta la squadra e' comunque il giocatore con piu' presenze in campo e per il quale, proprio domenica, Capello si e' lasciato andare ad un lungo e intenso applauso.

Problemi di comunicazione, e non solo tra i due. A volte per stemperare certe tensioni, anche una sola parola pronunciata con un sorriso davanti a una telecamera puo' servire a battere le polemiche. Soprattutto adesso che la Roma e' tornata a sentirsi protagonista e vuole lanciare la sua immagine con un canale tutto suo.


Patrizia Rubino

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport