1 Giugno 2000


archivio: CALCIO


Campionato a ottobre

Il consiglio dell Lega calcio verso un inizio posticipato della Serie A. I calciatori se lo augurano

img
Il servizio
Real Video - 147541 bytes - download
img

Roma, 1 giugno 2000

Inizio del campionato di Serie A 2000-2001 il primo ottobre. Mese di settembre dedicato alla Serie B (inizio probabile il 10 settembre), alla Coppa Italia, alle coppe europee per le squadre che ci giocano, e naturalmente alle Olimpiadi.

E' questo l'orientamento per i calendari della prossima stagione sportiva indicato oggi dal consiglio della Lega Calcio. La decisione definitiva sara' presa dal consiglio del prossimo 8 giugno, dopo averla definita nei dettagli e dopo aver ascoltato l'associazione calciatori.

Gli azzurri cercano di trarre auspici favorevoli dalla possibilita' di cominciare il campionato ad ottobre per dare spazio al torneo olimpico.

"Se la Serie A prendera' l'avvio ad ottobre," dice Ciro Ferrara, "sara' un vantaggio per noi che disputiamo gli europei e poi concludiamo la stagione in luglio. In questo modo c'e' piu' tempo per recuperare.

Io poi sono favorevole a dare uno stop piu' lungo al campionato durante il periodo natalizio".

Dello stesso avviso e' Stefano Fiore: "Per noi ci sara' piu' tempo per recuperare dato che gli sforzi fatti adesso ci costringeranno a cominciare in ritardo la nuova stagione.

Inoltre ci sara' la possibilita' di provare le nuove squadre con un test attendibile come la Coppa Italia".

Anche Gianluigi Buffon e' fra i favorevoli all'idea di cominciare il prossimo campionato a ottobre: "Dopo una annata cosi' intesa, sarebbe una cosa positiva. Avremmo modo e tempo per ricaricarci".

"Considerati i tanti impegni avuti finora e quelli che riempiranno i prossimi mesi," concorda Angelo Di Livio, "sono dell'avviso che posticipare il campionato potrebbe rappresentare una scelta giusta per tutti".

"Sarebbe meglio iniziare piu' tardi," si allinea Pippo Inzaghi, "cosi' avremmo la possibilita' di allungare le ferie dopo gli europei".

Contrari, invece, Alessandro Nesta e Gigi Di Biagio. "Non condivido la proposta di far slittare addirittura a ottobre l'inizio del campionato," sostiene il laziale. "Significherebbe finirlo troppo tardi. Io vorrei che si ripetesse quanto fatto quest'anno, con la lunga pausa a dicembre: secondo me e' andata bene".

Anche Di Biagio trova piu' lati negativi che positivi: "A mio avviso creerebbe grossi problemi a tutte le squadre impegnate nelle coppe, dall'Intertoto ai preliminari di Champions League fino alla Coppa Uefa. Troppi spezzettamenti e pause non aiuterebbero a trovare la giusta condizione".


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport