17 Gennaio 2001


archivio: CALCIO


The Hall of Fame

La Figc inaugura la galleria dei campioni del calcio italiano

img
img
img
img
img
Il servizio
Real Video - 373547 bytes - download
img
img

Nel calcio nasce l'esigenza di onorare i personaggi che hanno contribuito alla crescita e alla diffusione dello sport piu' popolare. In questa ottica nasce l'iniziativa, collegata alla Fondazione museo del calcio di Coverciano, della Hall of fame, i Magnifici del calcio italiano. Tre i grandi gia' presenti di diritto: Vittorio Pozzo, campione del mondo nel 1934 e 1938 e medaglia d'oro ai Giochi di Berlino del 1936, Ferruccio Valcareggi, campione d'Europa nel 1968, Enzo Bearzot, iridato in Spagna nel 1982. L'obiettivo della Figc e' quello di creare una galleria di campioni che tramandi generazione dopo generazione, spirito, passioni ed emozioni dei grandi del passato.

"Sono particolarmente contento per questa iniziativa - ha spiegato il commissario straordinario della Figc Gianni Petrucci - il Coni attraversa un momento particolare, ma lo sport italiano non perde il suo aspetto culturale legato ai ricordi e alla tradizione. Tra le cose ereditate dai miei predecessori, questa e' tra le piu' intelligenti. Vengo dal basket e so cosa significa battezzare un'iniziativa del genere". Ma come si entra nella Hall of Fame? Ogni anno le associazioni di categoria esprimeranno le loro candidature. Verranno votati (i navigatori di internet potranno esprimere le loro preferenze al sito www.sportsoul.it) i migliori calciatori, arbitro, allenatore, dirigente e giornalista. I requisiti sono quelli di aver svolto agonismo ad alto livello per almeno dieci anni. L'attivita' deve essere cessata da almeno cinque. Per gli arbitri e i dirigenti varra' il criterio della chiara fama. La serata di gala e' prevista per il 19 febbraio 2001, al teatro fiorentino della Pergola dove si consegneranno i sei principali riconoscimenti piu' cinque premi speciali (verra' indicato anche il gol piu' bello della stagione). "Spero che anche Petrucci possa intervenire alla serata di gala - ha detto Mario Valitutti, presidente del settore tecnico e vicepresidente della fondazione museo del calcio - questa iniziativa e' nata nel '90 di comune intesa con il ministero dei beni culturali. Allora inaugurammo il museo, ma gia' sapevamo che la Hall of Fame avrebbe completato un percorso obbligato".


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport