17 Giugno 2001


archivio: CALCIO


Il cammino della Roma

Storia dello scudetto

Dal gol di Totti contro il Bologna alla rete di Batistuta contro il Parma

img
img
img
img
img
ritratto di Fabio Capello (di A.Antinelli)
Real Video - 863380 bytes - download
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img

Roma, 17 giugno 2001

Otto mesi di cammino, otto mesi sempre in testa, fin dalla prima giornata, quando, ancora fresca di contestazione dopo la brutta figura in Coppa Italia, la Roma supera per 2-0 il Bologna. E non poteva che essere del capitano, Francesco Totti, la prima rete di questa grande avventura...

E cosi' pian piano, la Roma trova gol, vittorie, fiducia. Una fiducia solo leggermente incrinata, dopo tre successi consecutivi, dalla sconfitta di Milano con l'Inter. Ma e' il classico incidente di percorso, perche' da subito riprende, spedita, la marcia: Brescia, Reggina, Verona, Fiorentina: altre quattro vittorie di fila, con Gabriel Batistuta, nonostante i problemi al ginocchio, leader, trascinatore e bomber: nove reti nelle prime otto gare. Su tutte, la perla alla "sua" Fiorentina...

E' ormai una Roma che sogna in grande. Il gol di Totti all'Udinese rimarra' uno dei piu' belli di questo campionato; l'autogol del laziale Negro in un derby sofferto, una delle tappe-chiave del cammino giallorosso.

Lo scontro diretto con la Juve finsice 0-0. ma, dopo la sosta natalizia, e' vittoria a Bergamo. Massimo vantaggio della squadra di Capello sulle inseguitrici: piu' otto sulla Juventus, piu' undici sulla Lazio. Sembra l'inizio di un monologo trionfale. Invece, quello che non t'aspetti: pareggio in casa col Bari fanalino di coda; sconfitta a San Siro col Milan. Vantaggio sulla Juve che si riduce a tre punti, e vecchi fantasmi che tornano ad affacciarsi: sogno finito? Nemmeno per idea, perche', dopo il facile successo sul Napoli (col rientro atteso per mesi del brasiliano Emerson), a Parma arriva la risposta piu' chiara e decisa che la Roma potesse dare: grande gara, vittoria in rimonta nel finale, con splendida doppietta di Batistuta. Una prova di maturita' e di forza. Forse, la svolta di una stagione...

Arrivano altre sei vittorie, con la stella di Vincenzo Montella che subentra a quella di Batistuta, fuori per infortunio e comunque meno brillante rispetto all'andata. Per l'"Aeroplanino", sei gol in cinque gare. Per la Roma nove vittorie (di cui otto consecutive) su dieci partite. Un ruolino impressionante che consente ai giallorossi di ricacciare le due inseguitrici a distanze abissali: Juve a meno nove, Lazio a meno dodici. Campionato chiuso? Macche'. Ancora una volta, nel momento di massima euforia, la flessione: sconfitta a Firenze, pareggio interno col Perugia. E tutto torna in discussione...

I due scontri diretti, uno dopo l'altro, regalano emozioni incredibili: in vantaggio di due gol nel derby, la Roma si fa raggiungere nel recupero dalla Lazio. Ma sette giorni dopo si vendica a Torino, rimontando, dopo identico svantaggio, nel finale. E il gol di Montella sa davvero di liberazione...

Il resto e' storia recente: vittorie con Atalanta e Bari. Infine il pari col Milan: un gol capolavoro del solito Montella. Un gol che, insieme, a quello dell'interista Dalmat alla Lazio, schiude alla Roma le porte del suo terzo scudetto... Ma sulla strada c'e' ancora il Napoli che ferma i giallorossi e permettono alla Juventus di tornare a sperare un aggancio in extremis...

E' l'ultima giornata. Roma-Parma. 80 mila spettatori sugli spalti. Totti, Montella e Batistuta, non e' un caso. Tre gol per il terzo scudetto della Roma.

ROMA CAMPIONE D'ITALIA!!!


Sempre in testa, tranne che per due giornate. Il vantaggio della Roma sulle inseguitrici e' oscillato tra i 2 e i 9 punti: ecco il grafico dell'andamento del campionato.

  • 1 giornata: Roma, Milan, Udinese, Juve, Reggina 3, Lazio 1: 0 punti
  • 2 giornata: Roma e Juve 6, Lazio 4: 0 punti
  • 3 giornata: Roma 9, Juve, Atalanta e Udinese 7, Lazio 4: +2 punti
  • 4 giornata: Udinese e Atalanta 10, Roma e Bologna 9, Juve e Lazio 7: -1 punto.
  • 5 giornata: Udinese 13, Roma 12, Juve e Lazio 10: -1 punto.
  • 6 giornata: Roma 15, Atalanta 14, Juve e Lazio 11: +1 punto.
  • 7 giornata: Roma 18, Udinese 16, Juve e Lazio 12: + 2 punti
  • 8 giornata: Roma 21, Atalanta 18, Juve 15, Lazio 12: +3 punti
  • 9 giornata: Roma 22, Atalanta 18, Juve 16, Lazio 15: +4 punti
  • 10 giornata: Roma 25, Atalanta e Juve 19, Lazio 18: + 6 punti
  • 11 giornata: Roma 28, Atalanta e Juve 22, Lazio 18: + 6 punti
  • 12 giornata: Roma 29, Juve 23, Lazio 21: + 6 punti
  • 13 giornata: Roma 32, Juve 24, Lazio 21: + 8 punti
  • 14 giornata: Roma 33, Juve 27, Lazio 24: + 6 punti
  • 15 giornata: Roma 33, Juve 30, Lazio 27: + 3 punti
  • 16 giornata: Roma 36, Juve 33, Lazio 30: + 3 punti
  • 17 giornata: Roma 39, Juve e Lazio 33: + 6 punti
  • 18 giornata: Roma 42, Juve 36, Lazio 34: + 6 punti
  • 19 giornata: Roma 45, Juve 39, Lazio 37: + 6 punti
  • 20 giornata: Roma 48, Juve 42, Lazio 40: + 6 punti
  • 21 giornata: Roma 51, Juve 45, Lazio 43: + 6 punti
  • 22 giornata: Roma 54, Juve 48, Lazio 43: + 6 punti
  • 23 giornata: Roma 55, Juve 48, Lazio 46: + 7 punti
  • 24 giornata: Roma 58, Juve 49, Lazio 46: + 9 punti
  • 25 giornata: Roma 58, Juve 52, Lazio 46 (una partita in meno): + 6 punti
  • 26 giornata: Roma 59, Juve 55, Lazio 52: + 4 punti
  • 27 giornata: Roma 62, Juve 56, Lazio 55: + 6 punti
  • 28 giornata: Roma 63, Juve 57, Lazio 56: + 6 punti
  • 29 giornata: Roma 64, Lazio 59, Juve 58: + 5 punti
  • 30 giornata: Roma 67, Lazio 62, Juve 61: + 5 punti
  • 31 giornata: Roma 70, Lazio 65, Juve 64: + 5 punti
  • 32 giornata: Roma 71, Juve 67, Lazio 66: + 4 punti
  • 33 giornata: Roma 72, Juve 70, Lazio 69: + 2 punti
  • 34 giornata: Roma 75, Juve 73, Lazio 69: + 2 punti


Alessandro Forti

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport