18 Luglio 2001


archivio: CALCIO


Voglio tornare grande

Questo il desiderio di Ronaldo, che spera di scendere in campo subito con l'Inter

img
img
img
img
img
Il servizio
Real Video - 354904 bytes - download
img

Milano, 18 luglio

Ronaldo sta bene, si allena con la squadra e vuole essere in campo sin dal primo minuto della stagione. Il brasiliano ha parlato oggi con la stampa durante la presentazione della nuova divisa dell'Inter, con la quale ha sfilato ad Appiano Gentile, assieme a Toldo, Seedorf e Materazzi: "sto lavorando per tornare a indossare questa maglia - ha detto Ronaldo - e per essere pronto per l'inizio del campionato. Sto bene, anche se sto un po' soffrendo il lavoro iniziale, ma penso sia normale. Non voglio rimanere indietro per nessuna ragione, sto seguendo la squadra in tutti gli allenamenti, qualche volta li perdo di vista, ma e' normale".

Dopo due anni da spettatore, Ronaldo torna a inizio ritiro, alla consueta preparazione che ha per lui un significato particolare: "fare la preparazione significa avere piu' tempo per tornare in piena forma. E' una necessita' importantissima perche' ti aiuta per tutta la stagione e per questo voglio metterci il massimo impegno". Ronaldo e' tranquillo e fiducioso, tanto da chiedere un trattamento speciale ai suoi compagni: "lavorero' con tranquillita', ma quando scendero' in campo per i primi calci, spero di prendere anche qualche botta dai miei compagni, in modo da prendere subito l'abitudine con il calcio vero". L'obiettivo dell'Inter di quest'anno dev'essere uno solo: "questa e' una grandissima squadra - ha detto il brasiliano - non hai scelta, devi vincere".

Modello per un giorno anche Francesco Toldo, che indossa ovviamente la maglia da portiere "di color grigio Zoff" che ricorda quella della nazionale di cui Toldo e' stato protagonista agli ultimi europei: "la maglia grigia mi ricorda quella dei mondiali del 1982 di Dino Zoff, che e' sempre stato un portiere da seguire". Per il portiere interista, le prime impressioni sul nuovo allenatore sono tutte positive: "anche se e' presto per giudicare un tecnico dopo due-tre giorni di allenamento, mi sembra comunque una persona leale, dura e tenace. Avremo modo di conoscerlo meglio quando avremo superato i problemi di lingua iniziali". Di certo, Toldo e' arrivato a Milano per "lasciare il segno", visto che e' finito "in una grande squadra" ed e' "una grande occasione per vincere".

E' diventata oggi effettiva la preannunciata operazione di scambio fra Inter e Milan per Cristian Brocchi e Andres Guglielminpietro 'Guly'. Il Milan ha acquisito dall' Inter il contratto a titolo definitivo di Brocchi ed ha ceduto all'Inter a titolo definitivo quello dell'argentino Guly. Brocchi ha sottoscritto un contratto che lo leghera' al Milan fino al 30 giugno 2005. Questa mattina Guly si e' recato ad Appiano dove il connazionale Javier Zanetti gli ha presentato i nuovi compagni.


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport