21 Ottobre 2001


archivio: CALCIO


Serie A / 8 giornata

Che Chievo!

Batte anche il Parma ed e' primo in classifica. Goleade per Roma e Udinese. Lazio fermata a Venezia

img
Taibi
img
Baggio gol e infortunio
img
debutto amaro per Manninger
img
Totti festeggiato
img
Cassano applaude
img
Totti
img
Batistuta e Chimenti
img
gran gol di Candela
img
Camolese, orgoglio Toro
il servizio di Patrizia Rubino
Animazione MPEG - 1081349 bytes
i servizi sulla giornata
Real Video - 761429 bytes - download
gli eroi di giornata (A.Forti)
Real Video - 315569 bytes - download
img
img

Roma, 21 ottobre 2001

Era dal 1982-83 che, dopo sette turni, in testa non figurava una squadra neo-promossa. In quel campionato, figlio del titolo mondiale degli azzurri di Bearzot, il primato lo conquisto' il Verona. Oggi i protagonisti dell'impresa sono i cugini del Chievo. E' significativo che il primato giunga dopo una bella vittoria contro una grande del campionato: il Parma di Ulivieri uscito battuto dal Bentegodi per 1-0, gol di Corradi a meta' del primo tempo. Una sola pecca si puo' imputare ai ragazzi di Del Neri, quella di non riuscire a chiudere anzitempo un incontro stradominato, rischiando, anzi, la beffa nel finale.

Alla splendida vittoria del Chievo risponde l'altra veronese che espugna il campo di una Fiorentina sempre piu' in crisi di risultati e in carenza d'organico. Gol di Oddo su rigore al termine del primo tempo e magnifico raddoppio di Mutu nella ripresa che supera il debuttante portiere austriaco Manninger.

Dopo diciassette anni il Brescia torna a vincere a Piacenza (1-0). Gran gol, ancora una volta, di Roberto Baggio che pero' e' costretto ad uscire per infortunio al 55', per colpa di una distorsione al ginocchio che dovrebbe tenerlo lontano dai campi per tre settimane circa.

La terza vittoria in trasferta della giornata e' opera dell'Udinese che travolge l'Atalanta per 5-1 dopo il parziale pareggio dei bergamaschi. Doppiette di Jorgensen e Muzzi. I nerazzurri di Vavassori non sembrano nemmeno i lontani parenti di quella squadra che fu la rivelazione dello scorso anno. A fine partita forte contestazione dei tifosi, rientrata dopo l'immediato faccia a faccia con i giocatori.

La punizione-gol di Ferrante regala la prima vittoria stagionale al Torino. Vittima il Perugia di Cosmi che alterna prestazioni eccellenti ad altre piuttosto anonime. Il Toro di Camolese, dopo la rimonta nel derby, sembra finalmente aver trovato la strada giusta per un buon campionato.

Infine le romane: dopo la vittoria in Champions League, la Lazio stecca a Venezia con una prestazione abbastanza opaca, complice anche la buona gara dei lagunari bloccati piu' volte da un ottimo Peruzzi. Dai due attacchi peggiori del campionato non poteva che venir fuori uno scialbo 0-0.
Dal canto suo, la Roma, invece, vola contro il Lecce: 5-1. Capello, squalificato, torna a schierare in attacco Delvecchio, Totti e Batistuta e la squadra lo ripaga con una prestazione eccellente in cui brilla la doppietta del capitano e la serpentina con cui Candela sigla il 3-1, che chiude virtualmente il match. Inutile perla per l'uruguagio Chevanton che segna il momentaneo 2-1. Per l'attaccante leccese il quarto gol stagionale...

Dunque in classifica il Chievo e' in vetta a quota 16 punti, l'Inter e il Milan seguono a due lunghezze. A 13 punti il Bologna, a 12 la Juventus e la rediviva Roma, quota 11 per il Verona. In coda il deludente Parma e' appena un punto sopra Torino e Fiorentina (6 punti). Atalanta 4, Venezia 2.

[foto, filmati, tabellini]

Baggio
Animazione MPEG - 474250 bytes
Batistuta
Animazione MPEG - 707809 bytes
Candela
Animazione MPEG - 893889 bytes
Chevanton
Animazione MPEG - 405796 bytes
Corradi
Animazione MPEG - 719378 bytes
Mutu
Animazione MPEG - 450368 bytes


Dario Di Gennaro

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport