28 Marzo 2002


archivio: CALCIO ESTERO


Brasile-Jugoslavia 1-0

Rodaggio per Ronaldo

Il Fenomeno gioca e spreca un paio di gol ma promette che segnera' al mondiale

img
Ronaldo contro la Jugoslavia

Fortaleza, Brasile, 28 marzo 2002

"So di aver sbagliato dei gol, me li riservero' per il mondiale". E' contento Ronaldo della sua prestazione con la Jugoslavia, anche se non ha segnato, anche se ha giocato soltanto un tempo. "E' stato un giorno molto felice per me, ero fiducioso e tutto e' andato come mi aspettavo".

Il ct della Selecao, Luiz Felipe Scolari, sapeva che il Fenomeno non aveva nelle gambe i 90 minuti, per cui nella ripresa l'ha risparmiato. Comunque l'intesa con lo scatenato Ronaldinho e' sembrata buona. "Il gruppo e' stato meraviglioso, mi hanno accolto a braccia aperte e tutti mi hanno aiutato in campo, sapendo che le mie condizioni fisiche non erano le migliori". Sapeva che la ripresa sarebbe stata lenta, ma ai mondiali ronie vuole essere pronto.

"Non potevo giocare piu' a lungo - ammette -, ma l'importante e' di essere in forma per i mondiali. Voglio iniziare piano ma le mie ambizioni rimangono. Nella mia carriera tutto quello che volevo raggiungere l'ho raggiunto. Il mio obiettivo e' tornare a essere il n.1. so che ci potrei mettere del tempo ma ci riuscirņ". Ronaldo ringrazia Scolari "per l'opportunita' che mi ha dato", ma aggiunge: "Adesso devo tornare all'Inter, dovro' lottare per un posto in squadra e fare qualche partita di rodaggio".

Nonostante la vittoria per 1-0 e l'euforia per il ritorno in squadra di Ronaldo, continua pero' la contestazione dei tifosi fan di Romario. Le intemperanze sono iniziate gia' nel finale del primo tempo e proseguite anche nella ripresa, con invocazioni a Romario, fischi e insulti a giocatori e al ct ('burro, burro' cioe' 'idiota, idiota'), urlando "ole" quando gli jugoslavi tenevano palla.


Redazione

Copyright © RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport