31 Marzo 2001


archivio: CANOTTAGGIO


Pacific Challenge 2000

Terra! Terra!

Giunta a buon fine la traversata dell'Oceano Pacifico dopo 274 giorni di mare

img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img

Sydney, Australia, 30 marzo 2001

Un ingegnere britannico di 54 anni diventato oggi il primo uomo a traversare a remi l'Oceano Pacifico senza assistenza e no-stop, ma solo dopo che la sua barca stata affondata dalle onde in tempesta in vista della terraferma, che ha dovuto raggiungere a nuoto.

Il vogatore solitario, Jim Shekhdar, era partito dal Per 275 giorni fa, il 29 giugno dello scorso anno, e ha concluso l'epica traversata nuotando per gli ultimi 150 metri fino all'isola di North Stradbroke, al largo della costa del Queesland, dove stato accolto dalla moglie Jane e dalle figlie di 19 e 21 anni, giunte dall'Inghilterra.

"Quella barca era decisa ad arrivare qui prima di me", ha detto tutto inzuppato Shekhdar ai giornalisti. Ha poi raccontato di aver respinto dieci diversi attacchi di squali che tentavano di speronare la sua barca di sette metri, e che una nave cisterna lo ha quasi fatto affondare nella sua scia.

Ma il pericolo pi grave, ha aggiunto, stato quello di mancare del tutto l'Australia, quando i forti venti hanno continuato a spingerlo verso nord. E' infine riuscito a correggere la rotta, ma ha dovuto puntare verso la costa del Queensland, un migliaio di km a nord della meta programmata, Sydney.

img
img
img
img
img
img
img


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport