10 Aprile 2002


archivio: CANOTTAGGIO


Parla il tecnico La Mura

Otto, sogno olimpico

La Fic punta ai mondiali di Milano come tappa di avvicinamento alla conquista della medaglia olimpica

img
img

Milano, 10 aprile 2002

Se l'Italia del canottaggio, dopo tanti trionfi, potrà finalmente conquistare l'oro olimpico atteso da un secolo, quello dell'otto, lo si saprà l'anno prossimo a Milano, in occasione dei mondiali di agosto all'Idropark Fila.

E' questa la previsione del commissario tecnico Giuseppe La Mura, che oggi a Milano, durante la presentazione del programma agonistico 2002 e dei nuovi partner della Federazione, ha espresso fiducia in vista delle olimpiadi di Atene 2004.

"Il direttore tecnico - ha detto La Mura - è uno che si commuove come tutti davanti alle medaglie, ma prima di vincerle deve pensare a superare tutti i problemi che ci sono a monte. Certo anche noi come altre nazioni abbiamo in questo momento qualche assenza, abbiamo necessità di una pausa diciamo così sabbatica, ma ci sono giovani fortissimi che mi danno grande fiducia per il 2004. Quest'anno probabilmente avremo qualche risultato in meno, come quantità. Però abbiamo già un forte doppio e stiamo lavorando per creare un otto che possa qualificarsi per le olimpiadi (la gara valida sono i mondiali di Milano 2003) e se si qualifica potremo fare quello che aspettiamo da sempre, ovvero puntare all'oro".

Guarda al futuro con "ottimismo e fiducia" il presidente della federazione, Gian Antonio Romanini, che ha spiegato gli sforzi che la Fic ha dovuto e deve affrontare dopo il taglio dei contributi Coni alle federazioni. "Questo è una disciplina tra le più complesse dal punto di vista organizzativo - ha sottolineato Romanini - e a ciò ora si aggiunge la questione dei soldi. Grazie agli sponsor, tecnici e ufficiali e con l'impegno di tutti però possiamo costituire un gruppo vincente. In questi anni è stato fatto un grandissimo lavoro da atleti, tecnici e dirigenti e i risultati si sono visti: nel '79 ai mondiali non avevamo neppure un equipaggio in finale mentre nell'ultimo decennio siamo saliti al vertice delle classifiche mondiali. Quest'anno abbiamo appuntamenti importanti e l'anno venturo ci sarà il clou con il mondiale a Milano".

Il calendario 2002 parte il 13-14 aprile a Piediluco con il Memorial d'Aloja, che sarà seguito dalla Rai. Poi dal 14 al 16 giugno ci sarà la prima prova di Coppa del mondo a Hazewinnkel, seguita dalla seconda in calendario dal 12 al 14 luglio a Lucerna. Dal 20 al 21 luglio Varese ospiterà i campionati italiani under 23 mentre dal 25 al 28 luglio a Genova Prà ci sarà la World Regatta Under 23. In agosto, dal 2 al 4 prova di Coppa del mondo a Monaco, poi i mondiali juniores dal 6 al 10 in Lituania. Settembre vedrà dal 15 al 22 i mondiali senior a Siviglia mentre in ottobre a Milano, dal 5 al 6 ci saranno gli assoluti e gli juniores e il 12-13 a Genova il Grand Prix Remoergometro.


Redazione

Copyright © RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport