29 Maggio 2000


archivio: EQUITAZIONE


67 Csio di Roma

Dominio rosa

Piazza di Siena 2000 e' donna: le amazzoni vincono quasi tutto

img
img
img
img
Lisen Bratt
img
img
img
img
Minardi in azione
img
il secondo giro vincente della Bratt
Animazione MPEG - 1120261 bytes
img

Roma, 28 maggio 2000

La svedese Lisen Bratt, su Casanova, si e' aggiudicata con un doppio percorso netto il Gran premio Roma, con cui si e' conclusa la 67 edizione dello Csio di Piazza di Siena. Al secondo posto l'italiano Valerio Sozzi (Gisowatt pilot high flight) con un quarto di penalita' per avere superato il tempo massimo. La Svezia chiude quindi da dominatrice lo Csio di Roma avendo vinto venerdi' anche la Coppa delle nazioni.

Roma si e' tinta di rosa, con il trionfo dei binomi al femminile in tutte le gare piu' importanti. Piazza di Siena ha salutato anche l'ascesa della Svezia, che conquista la prestigiosa Coppa delle nazioni e facendo il bis oggi nel Gran premio. Ritrova sorriso e morale anche l'Italia, che dopo le deludenti prove nelle prime due giornate soprattutto in Coppa, torna protagonista nella giornata conclusiva. E sfiora anche il colpo finale: comunque gli azzurri hanno dimostrato carattere e tecnica chiudendo in tre nei primi dieci, con il secondo posto di Valerio Sozzi e il quinto di Claudio Minardi: un esordiente che ha confermato le giuste aspettative del ct Duccio Bartalucci, che lo aveva voluto tra i quattro nella Coppa delle nazioni.
Tribune gremite e tifo d'altri tempi hanno accompagnato il premio, che ha visto in campo 58 cavalli. La svedese ipoteca subito il successo con uno zero nella prima manche. Ma gli azzurri tirano fuori le unghie con Sozzi e Minardi, che su Dime De La Cour centra il miglior risultato del primo giro.
Ridotto a 15 il numero degli sfidanti nella seconda prova, l'Italia si presenta con Sozzi che manca il doppio netto per il tempo e Minardi viene beffato da un ostacolo. Perfetto, invece, anche il secondo giro per l'amazzone scandinava, che si laurea nuova regina dell'equitazione a Roma. Lo svizzero Willi Melliger su Calvaro V fallisce ancora una volta, dopo il secondo posto del '99, chiudendo con un errore la seconda prova. Anche la Francia non riesce a ripetere l'exploit dello scorso anno.

Bilancio positivo per l'Italia che con Bartalucci guarda Avanti: "Sono contento perche', dopo un avvio deludente i cavalieri non si sono scoraggiati, ma hanno trovato gli stimoli per fare meglio. Oggi lo hanno dimostrato da protagonisti nel Gp Roma. Certo il secondo posto e' buono, saremmo stati piu' contenti se avessimo vinto, ma sappiamo di esserci andati vicino".
Prossimo appuntamento al Pavarotti international, in cui, dopo il successo odierno, entra in squadra Sozzi insieme ai confermati Arioldi, Govoni con il rientro di Las Vegas e Jerry Smit (potrebbe essere sostituito da Vincenzo Chimirri).


Gran premio Roma
 1) Lisen Bratt/Casanova (Sve)                 0/0 
 2) Valerio Sozzi/Gisowatt Pilot High (Ita)    0/0,25  85"04 
 3) Danny Verheyen/O De Pomme (Bel)            0,25/0  86"03 
 4) Lars Nieberg/Loro Piana Esprit (Ger)       4/0     78"46 
 5) Claudio Minardi/Dime Die La Cour (Ita)     0/4     81"11 
 6) Laura Kraud/Liberty (Usa)                  4/0     81"65 
 7) Willi Melliger/Calvaro V (Svi)             0/4     83"21 
 8) Thierry Pomel/Thor Des Chaines (Fra)       4/4     75"89 
 9) Roberto Arioldi/Loro Piana Paprika (Ita)   4/4     80"01
10) Charlotte Bjore/Niklas (Sve)               4/4     81"59

Premio n10
 1) Filippo Moyersoen/Loro Piana Stella (Ita) 24, 62,75
 2) Roberto Arioldi/Loro Piana Benito (Ita) 24, 65,05
 3) Willi Melliger/Nithard (Svi) 24, 65,31
 4) Lorenzo Toscano/Sacramento Moon (Ita) 22, 64,23
 5) Mario Verheyden/Elite Delle Paludi (Ita) 21, 62,75


Premio n11 
 1) Laura Kraut/Anthem               (Usa) 44 - 44"51
 2) Alessia Marioni/Experiment       (Ita) 44 - 45"89
 3) Gilbert De Rook/Johnson          (Bel) 44 - 46"59
 4) Elise Haas/Landato               (Usa) 44 - 46"68
 5) Peter Postelmans/Van De Oleander (Bel) 44 - 47"48


tutti i risultati dal sito ufficiale


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport