9 Aprile 2001


archivio: GOLF


Master Woods

Tiger Woods vince in Georgia ed e` 'Grand Slam'

img
img
img
img
img
Il servizio
Real Video - 361699 bytes - download
img
img

New York, Usa, 9 aprile 2001

La palla scivola nella 18 buca sul green dell'Augusta National in Georgia e il campione finalmente piange lacrime calde di felicita' e di sollievo per un sogno inseguito tutta la vita. Tiger Woods si cala il cappello sugli occhi per pudore, per cercare un minuto di privacy dagli sguardi di centinaia di milioni di persone collegate in tv da tutto il mondo: ha vinto il Masters 2001 ed ha scritto un pezzo di storia.

Con la vittoria di ieri sul campo disegnato dal mitico Bobby Jones, Tiger e' diventato, a soli 25, il primo campione nella storia del golf a detenere contemporaneamente i titoli dei quattro grandi tornei professionisti del mondo, un primato da Guinness che nel gergo del golf si chiama 'Grand Slam'. Giugno 2000, gli US Open; luglio 2000, il British Open; agosto 2000, il Pga Campionship e ieri, ad Augusta, i Masters.

Ci sono voluti 272 colpi, due in meno dell'avversario David Duval, per portare il ragazzo prodigio nero nell'olimpo dello sport. Un abbraccio al padre Earl e alla madre tailandese Kultida, una telefonata di congratulazioni del presidente Bush: "E` incredibile. Gli dei del golf mi devono aver guardato dall'alto," ha dichiarato il campione ai margini del Green.

Le emozioni si affollano nella testa del giovane eroe che ha soppiantato Michael Jordan come atleta professionista piu' famoso del mondo e che ha fatto del golf, prima di lui considerato riserva di caccia delle elite bianche, uno sport per tutti, capace di richiamare in tv altissimi indici di ascolto.

Eldrick 'Tiger' Woods e' professionista da cinque anni, ma ha cominciato a giocare ancor prima di camminare: suo padre Earl tirava palline in rete e il bebe' lo guardava, e lo imitava dalla culla.

Il precoce Tiger appare a due anni sul Mike Douglas show in una sfida per gioco con il vecchio comico Bob Hope. A tre anni gioca il suo primo 'nove buche'. A venti diventa professionista dopo una carriera da dilettante paragonabile a quella di Jones, prima di lui la piu' grande leggenda del golf, titolare nel 1930 dell'unico altro Grand Slam della storia, ma in campionati per amatori: allora il golf era uno sport per ricchi, ai Tiger dell'epoca era riservato il ruolo del caddy come Bagger Vance, il misterioso angelo nero che aiuta Matt Damon nell'ultimo film di Robert Redford.

Dopo la vittoria di Woods i puristi hanno cominciato a discutere: per esser considerato Grand Slam il suo poker di vittorie dovrebbe essere raggiunto in un solo anno.

"Tecnicamente avranno anche ragione e chiamiamolo dunque Tiger Slam o fantastico quattro. Perche' comunque la si chiami Woods ha fatto qualcosa di veramente straordinario nella storia dello sport", ha osannato il campione il 'New York Times', che gli ha dedicato l'editoriale.


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport