27 Febbraio 2002


archivio: IPPICA


50 anni fa Ribot

Il 27 febbraio 1952 nasceva il piu' grande purosangue della storia dell'ippica

img
img
img
img
img
Il servizio di Claudio Icardi
Real Video - 446205 bytes - download
img
img

Roma, 27 febbraio

La storia del brutto anatroccolo inizio' il 27 febbraio del 1952, quando Romanella diede alla luce un cavallotto bruttino e sproporzionato: frutto di un breve attimo di passione consumato con Tenerani nelle campagne inglesi intorno a Newmarket. Consapevole Cupido di quell'incontro fu il genio ineguagliato di Federico Tesio. E vedendo il prodotto di quel breve amore, furono in molti a pensare che non tutte le ciambelle riescono col buco. E si sbagliavano... Il brutto anatroccolo di Newmarket si sarebbe rivelato, non un bellissimo cigno, ma il piu' grande galoppatore nella storia del turf europeo. La carriera agonistica di Ribot termina con il tanto atteso, forse temuto, sediciesimo trionfo. Il terzo in terra straniera, il secondo a Parigi. Davanti a 120.000 spettatori in delirio vola e lascia gli avversari a 6 lunghezze di distacco. Nessuno prima e dopo di lui ha saputo vincere con tanta facilita' il piu' prestigioso alloro europeo. La leggenda di Ribot non termina con la sua carriera agonistica: prosegue lungo gli anni della sua attivita' amorosa con figli capaci, come Molvedo, di conquistare ancora il suolo francese, e dopo ancora, attraverso i suoi innumerevoli discendenti.


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport