28 Marzo 2002


archivio: CALCIO - NAZIONALE


Esordio in Nazionale

La felicitą di Maccarone

Il neo azzurro, dopo l'esordio in nazionale, spera nella promozione dell'Empoli

img
img
img

Roma, 28 marzo 2002

Dalla serie B direttamente alla nazionale, senza passare per la massima serie. E' quasi un record (30 anni ci riusci' Giorgio Chinaglia), che Massimo Maccarone, 22 anni, attaccante dell'Empoli, ricordera' a lungo, assieme a due notti magiche vissute in Inghilterra. Nella prima ha trascinato l'under 21 segnando un gol e sfiorandone altri due contro i pari eta' inglesi, poi negli spogliatoi ha saputo che il Trap lo aveva chiamato. La sera dopo, ad Elland Road, ha realizzato ("e prima della partita non me lo sarei mai aspettato") quello che era il suo sogno fin da bambino: una presenza nella nazionale maggiore.

Cosi' ora ricorda quel momento tenendo stretto in mano, prima di metterlo in borsa, tutto il 'kit' (maglia azzurra, pantaloncini e calzettoni) che gli ricordera' per sempre questo esordio, e sul suo volto compare un sorriso. "Ci voleva - spiega - dopo tanti brutti momenti passati nell'ultima settimana. Ora dopo questo esordio con il Trap sono contento, per tanti motivi ma soprattutto perche' e' arrivato qualcosa di bello dopo un periodo nero, durante il quale sull'Empoli sono state dette e scritte tante cose brutte. il primato in classifica e' frutto solo del nostro lavoro, di tanti sacrifici e della bravura del nostro allenatore. Invece adesso sembra che sia stato ottenuto solo grazie all'inganno. Ci hanno dato dei dopati, pero' a me ad Empoli nessuno ha mai fatto prendere qualcosa. Credetemi, noi siamo puliti".


Redazione

Copyright © RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport