1 Febbraio 2000


archivio: NFL


Dopo il Super Bowl

Giocatore omicida

Arrestato Ray Lewis, accusato di aver ucciso i due giovani dopo il Super Bowl

img
img
Ray Lewis
img

Atlanta, Georgia, Usa, 1 febbraio 2000

Ha un volto uno dei responsabili del tragico dopo-partita del Super Bowl, la finale del campionato di football americano, finita in una rissa tra tifosi e degenerata con la morte di due giovani. Si tratta di Ray Lewis, giocatore professionista della National Football League, arrestato oggi dalla polizia di Atlanta e incolpato della morte dei due ritrovati verso le 4 della mattina di lunedi'.

Dopo qualche ora la polizia ha fatto scattare le manette ai polsi del difensore del Baltimora, che il prossimo fine settimana avrebbe dovuto partecipare a Honolulu al Pro Bowl, un All Stars con cui si chiude ufficialmente la stagione del football.

Ray Lewis, a cui e' stata negata la liberta' su cauzione, rischia l'ergastolo. E' il decimo giocatore del campionato americano di football in sei settimane a essere accusato di omicidio: l'ultimo, lo scorso 14 dicembre, e' stato Rae Carruth, attaccante dei Carolina Panthers, per aver ucciso una sua amica.


Redazione

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport