1 Ottobre 2001


archivio: NFL


Il 3 febbraio 2002

Superbowl a New York?

Il Superdome di New Orleans e' occupato: si studia il trasferimento nella Grande Mela per la finalissima

img
img
img

New York, 1 ottobre 2001

L'impatto emotivo della strage delle Torri gemelle potrebbe regalare a New York il piu' importante evento sportivo degli Stati Uniti: il Superbowl, la finale del campionato di football americano.

La partita doveva svolgersi a New Orleans il 27 gennaio. Ma l'attacco terroristico ha fatto slittare di una settimana le partite del campionato e quindi anche la finale, che si terra' adesso il 3 febbraio.

Lo spostamento di data si e' rivelato disastroso per New Orleans: lo stadio, il famoso Superdome, e' gia' stato prenotato il 3 febbraio dal convegno nazionale dei venditori di auto e i dirigenti della lega di football americano (Nfl) stanno cercando una nuova sede.

New York ha avanzato immediatamente la sua candidatura. "Giocare il superbowl nel Giant's Stadium di New York sarebbe un simbolo perfetto del nostro trionfo sul terrorismo - ha affermato il senatore Charles Schumer, che insieme ad Hillary Clinton rappresenta lo stato di New York - mostrerebbe al mondo che la vita a New York continua ad andare avanti e che l'America non ha paura".

Il Superbowl, che puo' portare alla economia della citta' che lo ospita un beneficio di alcune centinaia di milioni di dollari, viene giocato tradizionalmente in localita' del sud degli Usa, per motivi climatici. A sostituire New Orleans si erano candidate Miami, Tampa e Los Angeles ma la candidatura di New York e' adesso decollata.

A New Orleans, dove tutto questo viene visto come uno 'scippo', si cerca disperatamente di trovare una soluzione per non perdere la montagna di dollari del Superbowl.

L'impatto emotivo della strage dell'11 settembre ha rilanciato anche la candidatura di New York come sede dei giochi olimpici del 2012.


Dario Di Gennaro

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport