Archivio: NUOTO
torna alla home page RAISport
Pubblicato il 3 Aprile 1999
Mondiali vasca corta / 2 giornata

Altri record

Quattro primati del mondo, un bronzo per l'Italia e il crollo di Popov

img
img
img
img

Hong Kong, 2 aprile '99

4 primati del mondo battuti, una medaglia di bronzo per l'Italia, il crollo di Alexander Popov. La giornata odierna dei mondiali in vasca corta puo' essere riassunta cosi'. I primi due record sono arrivati nelle batterie dei 100 misti donne: ha cominciato la slovacca Martina Moravcova diventando la prima nuotatrice a scendere sotto la barriera del minuto in questa specialita'. Ma dopo appena cinque minuti la primatista uscente Jennifer Thompson ha riconquistato il suo record nuotando in 59"30. Non appagata da quanto aveva fatto, nel pomeriggio ha poi vinto l'oro i 100 sl. e i 50 farfalla, gara in cui la svedese Kammerling ha ottenuto in 26"21 il nuovo primato europeo.

Il terzo primato della giornata e' stato ottenuto nei 200 rana donne, vinti dalla giapponese Tanaka n 2'20"22. Polverizzato il precedente record di 2'20"85, che apparteneva ad una delle 'regine' di questa specialita', l'australiana Samantha Riley.

Ma l'evento piu' importante e' stata la gara dei 400 sl, in cui l'australiano Grant Hackett, l'uomo che ha tolto a Giorgio Lamberti il primato mondiale dei 200 sl. in vasca olimpica, ha preceduto il connazionale Jan Thorpe realizzando un incredibile 3'35"01. Anche Thorpe (3'35"64) e' andato oltre 4 secondi sotto al vecchio record che gli apparteneva (3'39"82) Nelle scia di questi due grandissimi atleti che saranno sicuramente protagonisti delle prossime Olimpiadi, si sono messi in evidenza Massimiliano Rosolino ed Emiliano Brembilla. Stavolta e' stato il napoletano ad avere la meglio sull'amico-rivale, conquistando il bronzo.

Per l'Italia altra soddisfazione dalla semifinale dei 100 rana in cui Domenico Fioravanti ha stabilito il nuovo primato nazionale entrando in finale con il tempo di 1'00"28. Clamorosa sorpresa nei 50 sl., dove Alexander Popov si e' piazzato soltanto quinto a pari merito con l'azzurro Lorenzo Vismara: 22"10 il tempo di entrambi. La gara e' stata vinta dal primatista del mondo Mark Foster in 21"81. Molto soddisfatto il dt azzurro Saini. "In un contesto dove si registrano risultati straordinari - ha detto - come quelli degli australiani, si possono sottolineare positivamente la medaglia di Rosolino, il record di Fioravanti e il comportamento generale dei nostri ragazzi, gia' arrivati a sei finali individuali".

Risultati delle finali 2 giornata
        Uomini
        m. 100 farfalla
      1. Lars Frolander (Sve)            51"45
      2. Michael Klim (Aus)              51"56
      3. James Hickman (Gbr)             51"60

         m. 400 sl
      1. Grant Hackett (Aus)           3'35"01
      2. Ian Thorpe (Aus)              3'35"64
      3. Massimiliano Rosolino (Ita)   3'42"81
      4. Emiliano Brembilla (Ita)      3'42"98

        m. 200 metri dorso
      1. Josh Watson (Aus)             1'54"67
      2. Mark Versfeld (Can)           1'55"42
      3. Serguei Ostaptchouk (Rus)     1'55"61

        m. 50 sl
      1. Mark Foster (Gbr)               21"81
      2. Jose Meolans (Arg)              21"84
      3. Mark Veens (Ola)                21"88
      5. Lorenzo Vismara (Ita)           22"10

         4x200 sl:
      1. Olanda            7'04"48
      2. Gran Bretagna     7'07"20
      3. Canada            7'08"02 


         Donne
         m. 200 rana
      1. Masami Tanaka (Gia)        2'20"22 
      2. Penny Heyns (Saf)          2'24"27
      3. Qi Hui (Cin)               2'25"05

         m. 100 sl
      1. Jennifer Thompson (Usa)      53"24
      2. Sandra Voelker (Ger)         53"76
      3. Susan Rolph (Gbr)            53"78

         m. 100 dorso
      1. Mai Nakamura (Gia)           58"67
      2. Kelly Stefanyshyn (Can)    1'00"43
      3. Erin Gammel (Can)          1'00"49

         m. 50 farfalla
      1. Jennifer Thompson (Usa)      26"18
      2. Anna-Karin Kammerling (Sve)  26"21
      3. Inge De Briujn (Ola)         26"41

         m. 800 sl
      1. Chen Hua (Cin)             8'20"13
      2. Rachel Harris (Aus)        8'23"36
      3. Flavia Rigamonti (Svi)     8'26"38


Redazione

archivio news argomenti autori ultima ora cerca
RAISport Copyright 1996-99 RAISPORT
A cura di...
Redazione Internet RaiSport
Commenti a raisport@rai.it
RAI