Archivio: NUOTO
torna alla home page RAISport
Pubblicato il 26 Luglio 1999
Europei: 400 m sl

Argento per Brembilla

L'azzurro arriva a pochi centesimi dall'oro vinto dall'inglese Palmer. Quarto Rosolino

img
img
img
img
img
La telecronaca degli ultimi metri
Real Video - 416489 bytes - download
Intervista a Emiliano Brembilla
Real Video - 254399 bytes - download
img

Istanbul, 26 luglio 1999

L'azzurro Emiliano Brembilla ha vinto la medaglia d'argento nella gara dei 400 sl. Quarto l'altro italiano Massimiliano Rosolino. La gara e' stata vinta dal britannico Paul Palmer con il tempo di 3:48.12. Brembilla ha chiuso in 3:48.50, mentre il terzo classificato, il romeno Dragos Coman, ha ottenuto 3:49.05.

Emiliano Brembilla risorge dalle ceneri di una stagione da cancellare e, nell'occasione che conta, conquista l'argento. Un passo indietro rispetto a Siviglia '97, ma una grande sorpresa rispetto alle fosche previsioni personali generate dagli insignificanti tempi stagionali. Solo il britannico Palmer, il nuotatore in nero che gareggia con una muta, lo batte di un soffio sul traguardo negandogli l'oro. Brembilla e' un fiume in piena dopo l'argento. Sul podio esprime la sua felicita' mimando un uppercut alla sfortuna. Poi si toglie un sassolino dalla scarpa. Al tecnico Castagnetti che l'aveva criticato due giorni fa risponde con una punta polemica. "Forse non sono un talento naturale, come sottolinea qualcuno, ma ho la mentalita' giusta per lavorare duramente , una dote che altri non hanno" .

Brembilla appare sbloccato, come liberato dall'incubo della mala sorte che lo perseguitava da tempo: "non avevo mai provato sensazioni cosi' negative. Per un mese non ho potuto allenarmi come e' mia consuetudine, ma con la forza di volonta' ho sopperito alla mancanza di preparazione. Il britannico Palmer e' attualmente piu' forte di me, nel senso che e' abituato a nuotare intorno ai 3 minuti e 48 secondi". "Prima di Istanbul - prosegue Brembilla - avevo provato i 400 a Schio segnando un incredibile 3'59"; mi sentivo al limite delle mie capacita'. Ho demoralizzato tutto l'ambiente. Figuratevi il mio morale; non volevo partecipare agli Europei per fortuna mi ci hanno costretto ed ora ringrazio coloro che lo hanno fatto. Mi spiace, Rosolino in batteria aveva segnato un buon 3'51"17 ed ero convinto che fosse da podio. Per quanto riguarda i 1.500, credo che la decisione di non farli sia stata giusta; spero ora di dare il mio contributo alla staffetta 4x200 sl".

Emiliano Brembilla, ventenne bergamasco di Treviglio, scorza dura, stupisce ancora una volta, e per un soffio non riesce a difendere il titolo vinto a Siviglia nel 1997 (in 3:45.96). Brembilla - che aveva realizzato il miglior tempo delle batterie in 3:51.13, seguito da Rosolino, 3.51.17 - conquista una stupenda medaglia d'argento in 3:48.50 (parziali: 56.36, 1:53.90, 2:51.08 ), quarto tempo mondiale stagionale, che lo ripaga delle amarezze patite a causa dell'incidente dell'anno scorso e delle piu' recenti malattie.

I risultati dei 400 metri stile libero:


1. Paul Palmer,           G.B.,      3:48.12.
2. Emiliano Brembilla,    Italia,    3:48:50.
3. Dragos Coman,          Romania,   3:49.04.
4. Massimiliano Rosolino, Italia,    3:50.41.
5. Jacob Carstensen,      Danimarca, 3:51.35.
6. Sylvan Cros,           Francia,   3:52.58.
7. Igor Snitko,           Ucraina,   3:53.40.
8. Frederik Hviid,        Spagna,    3:52.80.


RaiSport

archivio news argomenti autori ultima ora cerca
RAISport Copyright 1996-99 RAISPORT
Per la pubblicità...
Redazione Internet RaiSport
Commenti a RAI@Sport
RAI