7 Agosto 2001


archivio: NUOTO


Campionati italiani / ultima giornata

Assoluti da record

Ancora ottimi risultati nei campionati italiani, soprattutto dal nuoto femminile

img

Genova, 7 agosto

Sette record italiani (uno maschile, Nalesso nei 100 m farfalla, tre staffette femminili, Dds nei 4x100 e 4x200 sl e Larus nei 4x100 misti e tre femminili, Vianini nei 100 m sl, Biscia nei 400 m misti e Crescentini nei 50 m rana) insieme ad un' unica certezza: il nuoto femminile italiano c'e' e sta bene. E' questo il bilancio dei campionati estivi assoluti di nuoto che si sono conclusi oggi alla piscina della 'Sciorba' di Genova.

Un nome su tutti: Cecilia Vianini della Dds di Milano, che si e' portata a casa tre titoli tra personali e staffette e forse anche il rammarico di non essere riuscita a realizzare a Fukuoka lo strepitoso tempo di 55"07 fatto registrare nei 100 m stile libero e che le sarebbe valso un argento mondiale. "Quello che e' importante - ha detto - e' che il tempo ci sia. Si, e' vero, quando l' ho fatto ho pensato subito a Fukuoka, ma poi la felicita' mi ha fatto mettere da parte i rimpianti". Strana la storia di questa ragazza, che a dodici anni sembrava destinata ad infrangere ogni record ma che pochi anni dopo si e' inspiegabilmente fermata, prima di trasferirsi a Milano dove ha ritrovato serenita' e risultati. "Per me e' stato un passaggio determinante che mi ha aiutato a credere piu' in me stessa - ha spiegato - senza il quale non sarei mai arrivata ai risultati di oggi".

La Vianini ha contribuito non poco al successo della sua squadra (nelle staffette i suoi sprint sono stati determinanti per la vittoria), la Dds, che si e' aggiudicata il trofeo Ip e il titolo nella classifica di societa' davanti alla Larus di Roma e alla Canottieri Aniene, mentre in quella maschile hanno trionfato le Fiamme Oro. Oltre alla Vianini l'edizione genovese 2001 degli assoluti sara' ricordata a lungo anche da Federica Biscia, imbattibile nei misti, Roberta Crescentini e Valentina De Nardi della Larus, il 'vecchio leone' Lele Merisi, che a Genova ha portato a 49 il bottino dei suoi titoli italiani, e Mattia Nalesso, che con il record italiano dei 100 farfalla ha fatto felice il ct azzurro Castagnetti. Unico rammarico degli organizzatori degli assoluti genovesi rimarra' l' assenza dei big Rosolino, Brembilla, Fioravanti e Baldini (questi ultimi due presenti solo in gradinata), ma la vicinanza con i mondiali di Fukuoka e le Universiadi di Pechino hanno reso impossibile la partecipazione dei nuovi idoli delle piscine italiane.

A Genova e' venuto solo Alessio Boggiatto: non sapeva neppure se scendere in acqua, invece ha vinto il titolo nei 200 misti, sintomo che il nuoto italiano sta vivendo una stagione davvero importante. Queste le classifiche di societa' al termine dei campionati assoluti di nuoto che si sono chiusi oggi:

  • Generale
    1) Dds Srl 388 punti
    2) Canottieri Aniene 269
    3) Fiamme Oro 200

  • Maschile
    1) Fiamme Oro 179 punti
    2) Canottieri Aniene 168
    3) Carabinieri 165

  • Femminile
    1) Dds Srl 301 punti
    2) Larus Nuoto 125
    3) Canottieri Aniene 101


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport