Archivio: PALLAVOLO
torna alla home page RAISport
Pubblicato il 22 Novembre 1998
Sponsor
Mondiali maschili / quarti

Italia-Grecia 3-0

Ellenici piu' ostici ma anche oggi gli azzurri non hanno concesso nulla

img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img

Chiba (Giappone), 22 novembre '98

L'Italia ha chiuso oggi la prima fase dei quarti di finale a Chiba superando anche la Grecia dopo Ucraina, Usa e Cina e consolidando la propria posizione in vetta alla classifica del gruppo davanti a Jugoslavia, Olanda e Russia grazie alla differenza set.
Nemmeno oggi gli azzurri hanno concesso una sola frazione agli avversari, anche se i greci si sono rivelati piu' ostici del previsto, andando molto vicini a vincere la seconda frazione grazie all'efficacia in battuta e ai cambi di velocita' negli attacchi. Tutto merito, ha sottolineato Bebeto alla fine del match, del palleggiatore Kournetas, che si e' rivelato la chiave del salto di qualita' della sua squadra rispetto al passato. A soffrirne sono stati i muri italiani, piu' volte spiazzati, ma anche in ricezione gli azzurri hanno mostrato qualche incertezza e si sono trovati ad inseguire per quasi tutto il secondo set, prima del sorpasso nel finale. Una volta riprese le misure degli avversari, pero', gli uomini di Bebeto hanno chiuso in un solo quarto d'ora la terza frazione.
L'Italia e' scesa in campo con Pasinato al posto di Giani, tenuto a riposo per precauzione a causa di un dolore a un polpaccio. Nel secondo set Pasinato e' stato rilevato a sua volta da Sartoretti mentre Papi ha ceduto il posto a Rosalba che si e' rivelato infallibile in attacco e in difesa.
La Grecia fa pesare fin dall'apertura del primo set la sua forza in battuta realizzando due 'ace' con Angelidis e Kournetas, il secondo dei quali porta in vantaggio gli ellenici sul 3-2. L'Italia riprende pero' le redini della partita e procede verso la chiusura vittoriosa della prima frazione sfoderando anche qualche colpo spettacolare. E' il caso del punto del 9-3, quando Gardini riesce a difendere con un solo braccio una schiacciata di Angelidis. Al bagher all'indietro di Gravina segue il colpo vincente di Papi.
Nel secondo set un muro di Tsakiropoulos porta in vantaggio la Grecia sul 4-3 e da quel momento l'Italia si trova a rincorrere. Papi ottiene il pareggio sull'8-8, ma la Grecia riparte e arriva fino all'11-9. A risolvere la difficile situazione sono i due nuovi entrati. Prima una battuta vincente di Sartoretti e poi una schiacciata e un muro di Rosalba propiziano il sorpasso degli azzurri, che poi chiudono il set con una stoccata ancora di Rosalba, un muro di Gravina e un errore avversario.
Nella terza frazione i greci si trovano ormai chiusi tutti gli spazi, cominciano a sbagliare molto e non riescono ad andare oltre l'unico punto realizzato da Angelidis.

Italia - Grecia 3-0
15-5 (25'), 15-13 (35'), 15-1 (15')

  • Italia: Gardini (5+7), Meoni (3+0), Gravina (6+8), Papi (4+ 7), Bracci (8+10), Pasinato (2+5), Fei, Sartoretti (4+7), Rosalba (4+3). Libero: Corsano.
  • Grecia: Giourdas (4+11), Chatziantoniou (0+6), Kournetas (1+ 3), Angelidis (5+11), Tsakiropoulos (2+8), Kovatsef (5+10), Christoforidis, Bozidis. Libero: Michalopoulos.
  • Arbitri: An Jong Taik (Corea Del Sud), Stoyanov (Bulgaria).


    Redazione

  • archivio news argomenti autori ultima ora cerca
    RAISport Copyright 1996-98 RAISPORT
    A cura di...

    Redazione Internet RaiSport
    Commenti a raisport@rai.it

    RAI