25 Giugno 2000


archivio: PUGILATO


Incontro o farsa?

K.O. in 38 secondi

Tyson mette al tappeto Lou Savares a tempo di record

img
img
img
img

Glasgow, Gran Bretagna, 25 giugno 2000

"Sono il piu' spietato di tutti. Nessuno mi puo' tenere testa". Neppure il match farsa con Lou Savarese scalfisce il personaggio Mike Tyson.

L'ex campione dei massimi e' un fiume di parole e minacce. E ai giornalisti britannici che gli chiedono se si sente pronto per Lennox Lewis risponde con la solita spacconata: "Voglio il vostro cuore (cioe' quello del campione del mondo britannico). Voglio mangiare i vostri bambini".

Poi si vanta che per spazzare via Savarese in 38 secondi gli sono bastate "due o tre settimane di allenamento". E ancora: "Sono il piu' grande di tutti i tempi: sono Jack Dempsey, Sonny Liston. Sono il piu' cattivo". Insomma il solito Iron Mike bullo e dannato che si prende sul serio per perpetuare il suo mito. Poco importa che il match di Glasgow sia stata una massa in scena: era stato facile profeta Lewis che aveva pronosticato un epilogo lampo affermando: "Non credo che Savarese sia li' per combattere. Lui e' li' solo perche' era il suo giorno di paga".

Forse per vedere cosa rimane del vero Tyson bisognera' aspettare la sfida con Lewis, forse all'inizio del prossimo anno. Intanto questo potrebbe anche essere l'ultimo match con Frank Warren. Il promoter, con cui avrebbe avuto un violento alterco per via dell'orologio di diamanti non pagato, s'e' presentato all'incontro con un occhio gonfio. "Promuovere un altro match di Tyson? Ne dovro' discutere a lungo".


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport