Archivio: VELA
torna alla home page RAISport
Pubblicato il 21 Luglio 1999
Admiral's Cup

Pioggia di polemiche

Comincia tra le proteste l'ultima regata dell'Admiral's Cup

img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
Il servizio
Real Video - 277856 bytes - download

Isola di Wight, GB, 21 luglio 1999

Ricca di colpi di scena questa 22 edizione dell'Admiral's Cup, una sorta di campionato del mondo per imbarcazioni d'altura. Ad accompagnare l'ultima e decisiva fase una vera pioggia di polemiche e proteste per la penalizzazione all'imbarcazione Moby Lines, timonata da Mauro Pelaschier, incolpata di una collisione dopo le proteste del team americano "Blue Yankee".
Una squalifica costata cinque punti alla squadra europea, ora 3 in classifica, mentre gli azzurri mantengono il sesto posto.

Classifica rivoluzionata per le 8 squadre in gara con l'Olanda a un passo dall'Inghilterra, grande dominatrice. I nostri velisti sanno, pero`, che le speranze non sono perdute. Tutto si giochera` nelle acque della Cornovaglia in una regata che ha preso il via questa sera nelle acque del Solent, davanti al Royal Yacht Squadron di Cowes, nell'Isola di Wight, sotto un cielo nuvoloso con qualche sprazzo di luce, mare grosso, 20 nodi di vento e tutti gli spinnaker issati.

Solo ieri sera gli equipaggi hanno saputo che, a causa delle condizioni meteo, il percorso della regata lunga non sara' lo stesso per tutte le barche in gara: le grandi dovranno raggiungere la Wolf Rock, sulla punta della Cornovaglia, prima di tornare indietro all' Isola di Wight; i Sydney 40 e Mumm 36 dovranno virare prima, all'altezza di Falmouth, dopo aver girato la boa di Helstone: per i primi un percorso di 388 miglia, per gli altri di 323.

Alla boa di Bembridge, olandesi e inglesi, appaiati in testa alla classifica generale, sono passati per primi, seguiti dalla squadra europea formata da tre barche italiane. Il team ufficiale dell'Italia e' passato settimo.

Tutto comunque potrebbe essere rivoluzionato nella notte, perche' e' previsto un calo di vento sino alla bonaccia e domani mattina sara' avvantaggiato chi avra' la migliore posizione per il nuovo vento. Gli arrivi sono previsti per la serata di venerdi'.

In seguito si e' appreso che la decisione di accorciare il percorso della regata lunga e' stata presa dagli organizzatori su richiesta della classe Mumm 36, quella delle barche piu' piccole in gara alla Admiral's Cup.

Le condizioni meteo infatti non sono preoccupanti tanto che, come gia' detto, per la notte e' prevista anche una situazione di bonaccia. Quindi, accogliendo le richieste dei Mumm 36, gli organizzatori hanno deciso di ridurre di una sessantina di miglia, rispetto al percorso che sara' fatto dalle barche grandi, quello delle medie e delle piccole.


Giulio Guazzini

archivio news argomenti autori ultima ora cerca
RAISport Copyright 1996-99 RAISPORT
Per la pubblicità...
Redazione Internet RaiSport
Commenti a RAI@Sport
RAI