6 Dicembre 2001


archivio: VELA


L'annuncio al salone nautico parigino

Ucciso dai pirati

Peter Blake, vincitore delle ultime due America's Cup, e' stato assassinato in Amazzonia

img
img
img
img
img
img
img
img

Parigi, 6 dicembre 2001

Il navigatore neozelandese Peter Blake, del team New Zealand vittorioso nelle due ultime Coppa America (skipper nel '95 a San Diego e presidente del comitato della difesa nel 2000 ad Auckland), e' stato assassinato ieri sera in Amazzonia da "pirati".

Lo annuncia, senza fornire ulteriori precisazioni, l'agenzia 'Jour J', incaricata della comunicazione della Louis Vuitton Cup. L'agenzia della Vuitton ha fatto l'annuncio nel corso del salone nautico di Parigi.

Peter Blake, 53 anni, nato ad Auckland, oltre alla Coppa America ha vinto anche il Fastnet nel 1979 e nel 1989, per due volte la difficilissima regata Sydney-Hobart (1980 e 1984), poi il giro d'Australia, nel 1988 e la mitica Whitbread, la regata attorno al mondo in equipaggio con scali (1990).

Avversario di 'Luna Rossa' in Coppa America, Peter Blake e' stato per un periodo detentore del record del mondo di vela, il trofeo Jules Verne.

Peter Blake stava partecipando a una spedizione scientifica nella regione amazzonica su una barca che era stata di proprieta' dell'esploratore francese Jean-Louis Etienne.

Grande ecologista, il navigatore neozelandese aveva deciso - dopo la fine della carriera di skipper - di seguire le orme del comandante Costeau, lavorando anche con la Fondazione Costeau prima di creare la sua associazione, 'Blake Expeditions', con il sostegno delle Nazioni Unite.

Il navigatore francese Bruno Peyron, che lo conosceva bene, si e' detto affranto: "Penso a Pipa, la moglie, e a quel ragazzino biondo, il figlio. Non ho parole, e' pazzesco. Ripenso solo al 1993, ai momenti che abbiamo trascorso insieme. Penso a tutto quello che ci manchera' per il fatto che non ci vedremo pił".


RaiSport

Copyright © RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport