MONDIALI DI SCI NORDICO

Dominio di Myllyla

02/03/97 - Trondheim

E' MIKA MYLLYLA IL NUOVO RE DELLA MARATONA DEL FONDO. IL FINNICO COGLIE IL PRIMO ORO DELLA SUA CARRIERA SOTTO LA PIOGGIA BATTENTE CHE DISTURBA LA GARA CONCLUSIVA DEI MONDIALI DI TRONDHEIM E SCIOGLIE AGLI AZZURRI FORZE E MORALE. IL MIGLIORE E' L'ANZIANO GIORGIO VANZETTA, PROTAGONISTA DI UNA GARA IN RECUPERO SINO ALL'11/O POSTO. SUL PODIO SALGONO I NORVEGESI ERLING JEVNE E BJORN DAEHLIE. IL PRIMO VINCE LA PRIMA MEDAGLIA INDIVIDUALE MENTRE LA STAR MASCHILE DEL MONDIALE AGGIUNGE IL BRONZO ALL'ARGENTO E ALLE TRE MEDAGLIE D'ORO GIA' VINTE A TRONDHEIM. SI RIPETE QUANTO VISTO NELLA 30KMTL DI APERTURA QUANDO FU ALEXEY PROKUROROV A PREVALERE SU DAEHLIE E ALSGAARD.

Classifica 50 km

 1  MIKA MYLLYLA, FINLANDIA,                 2H16'37"5
 2  ERLING JEVNE, NORVEGIA,                  A    54"9
 3  BJORN DAHLIE, NORVEGIA,                  A  1'58"5
 4  ALEXEI PROKUROROV, RUSSIA,               A  3'12"6
 5  STURE SIVERTSEN, NORVEGIA,               A  3'53"9
 6  ANDERS BERGSTROM, SVEZIA,                A  4'25"3
 7  MATHIAS FREDRIKSSON, SVEZIA,             A  4'56"0
 8  TORGNY MOGREN, SVEZIA,                   A  5'20"3
 9  HENRIK FORSBERG, SVEZIA,                 A  5'31"3
10 IVAN BATORY, SLOVACCHIA,                  A  6'48"3
11 GIORGIO VANZETTA, ITALIA,                 A  7'28"8
12 SERGEI DOLDIDOWITCH, BIELORUSSIA,         A  7'30"4
13 JARI ISOMETSA, FINLANDIA,                 A  7'40"8
14 SILVIO FAUNER, ITALIA,                    A  7'48"0
15 KATSUHITO EBISAWA, GIAPPONE,              A  7'58"1
16 HIROYUKI IMAI, GIAPPONE,                  A  8'00"6
17 FABIO MAY, ITALIA,                        A  8'12"3
18 SERGEI TCHEPIKOV, RUSSIA,                 A  8'20"2
19 VLADIMIR SMIRNOV, KAZAKHSTAN,             A  8'34"1
20 JUAN JESUS GUTIERREZ, SPAGNA,             A  8'38"6
21 LUBOMIR BUCHTA, REP. CECA,                A  8'57"0

Ancora Belmondo, e' argento


L'incredibile gioia della Vjalbe
01/03/97 - Trondheim

Mai nessuno come lei nella storia dello sci di fondo, mai nessuno come la russa Yelena Vjalbe era riuscita a vincere tutto quello che c'era da vincere in un mondiale. Un'atleta dunque che entra a buon diritto nella leggenda dello sci, un gigante di fronte al quale la piccola, tenace, incredibile Stefania Belmondo lo scricciolo per i tifosi nulla di piu' ha potuto se non interpretare con classe, con la grinta che tutti le riconoscono, il ruolo di comprimaria: quattro medaglie d'argento per la Belmondo che sulle sue piccole spalle sostiene cosi' il novanta per cento degli allori azzurri a questi mondiali di Trondheim. Oggi la sciatrice italiana e' partita prudente ma poi ha recuperato via via terreno sulla formidabile Vjalbe fino ad impaurirla, fino a farle sentire addosso la sua pressione, fino a chiudere con meno di mezzo minuto di ritardo dalla storia. Eugenio De Paoli

  • Intervista alla Belmondo

    Classifica

       1. YELENA VJALBE (RUSSIA)                 1:23:04.90 
      2. STEFANIA BELMONDO (ITALY)              1:23:33.20
      3. MARIT MIKKELSPLASS (NORWAY)            1:24:55.70
      4. LARISSA LASUTINA (RUSSIA)              1:24:56.10
      5. ANITA MOEN GUIDON (NORWAY)             1:24:57.70
      6. OLGA DANILOVA (RUSSIA)                 1:25:40.50
      7. TRUDE DYBENDAHL-HARTZ (NORWAY)         1:26:09.10
      8. BENTE MARTINSEN (NORWAY)               1:26:33.60
      9. GABRIELLA PARUZZI (ITALY)              1:26:38.90
     10. SVETLANA NAGEZHKINA (RUSSIA)           1:26:55.70
     11. IRINA TARANENKO (UKRAINE)              1:27:38.30
     12. RENATE ROIDER (AUSTRIA)                1:27:43.80
     13. NINA GAVRILYUK (RUSSIA)                1:27:54.70
     14. RIIKKA SIRVIO (FINLAND)                1:28:16.80
     15. VALENTINA SHEVCHENKO (UKRAINE)         1:28:23.90
     16. KATI PULKKINEN (FINLAND)               1:28:28.10
     17. SYLVIA HONEGGER (SWITZERLAND)          1:28:31.20
     18. ANTONINA ORDINA (SWEDEN)               1:28:40.90
     19. ANNA FRITHIOFF (SWEDEN)                1:28:53.60
     20. SABINA VALBUSA (ITALY)                 1:29:18.20
     21. OKSANA YATSKAYA (KAZAKHSTAN)           1:29:29.50
     22. SATU SALONEN (FINLAND)                 1:29:33.70
     23. IVETA ZELINGEROVA (CZECH REPUBLIC)     1:29:46.10
     24. ANNIKA EVALDSSON (SWEDEN)              1:29:51.50
     25. ELIN EK (SWEDEN)                       1:30:01.60
     26. BRIGITTE ALBRECHT (SWITZERLAND)        1:30:14.20
     27. NINA KEMPPEL (U.S.)                    1:30:32.60
     28. BECKIE SCOTT (CANADA)                  1:30:33.70
     29. FUMIKO AOKI (JAPAN)                    1:30:37.40
     30. SUMIKO YOKOYAMA (JAPAN)                1:30:56.40
    

  • CLASSIFICA DELLA PROVA DI SALTO (K120)
       1.  MASAHIKO HARADA (GIA)     252,1 P.  (125,7 + 126,4)
       2. DIETER THOMA (GER)         244,9     (119,7 + 125,2)
       3. SYLVAIN FREIHOLZ (SVI)     237,3     (113,0 + 124,3)
       4. ARI-PEKKA NIKKOLA (FIN)    235,5     (117,5 + 118,0)
       5. NICOLAS DESSUM (FRA)       234,5     (112,5 + 122,0)
       6. ROAR LJOKELSOY (NOR)       234,3     (116,7 + 117,6)
       7. JANI SOININEN (FIN)        233,1     (106,6 + 126,5)
       8. JANNE AHONEN (FIN)         231,9     (101,7 + 130,2)
       9. HAVARD LIE (NOR)           231,3     (122,4 + 108,9)
      10. KAZUYOSHI FUNAKI (GIA)     230,2     (114,0 + 116,2)
    

    Il medagliere

                                   ORO    ARGENTO   BRONZO    
     1. RUSSIA                6        1        3
     2. NORVEGIA              4        4        3
     3. FINLANDIA             3        3        2
     4. GIAPPONE              2        2        0
     5. ITALIA                0        4        1
     6. GERMANIA              0        1        1
     7. AUSTRIA               0        0        2
     8  REPUBBLICA CECA       0        0        1
     8  FRANCIA               0        0        1
     8  SVIZZERA              0        0        1
    

    Staffetta alla Norvegia
    Italia terza

    28/02/97 - Trondheim

    LA STAFFETTA ITALIANA (GIORGIO DI CENTA, SILVIO FAUNER, PIETRO PILLER COTTRER E FULVIO VALBUSA) HA CONQUISTATO LA MEDAGLIA DI BRONZO NELLA STAFFETTA 4X10 CHILOMETRI AI MONDIALI DI SCI NORDICO. LA NORVEGIA HA OTTENUTO LA MEDAGLIA D'ORO E LA FINLANDIA QUELLA D'ARGENTO.


    Staffetta alla Russia
    Italia quarta

    27/02/97 - Trondheim

    ANCHE SE PRIVA DELL'ESPERTA LYUBOV EGOROVA, SQUALIFICATA PER DOPING, LA SQUADRA RUSSA HA CONQUISTATO LA MEDAGLIA D'ORO NELLA STAFFETTA 4X5 KM. LE ATLETE RUSSE, GUIDATE DA ELENA VJALBE, HANNO BATTUTO DI 16 SECONDI LE NORVEGESI E DI 58,2 SECONDI LE FINLANDESI. QUARTA LA STAFFETTA ITALIANA CHE HA SOLO POTUTO CONFERMARE LA PRESTAZIONE DI THUNDER BAY. MANUELA DI CENTA E' STATA BATTUTA ALLO SPRINT DA SATU SALONEN CHE E' ARRIVATA SUL TRAGUARDO CON TRE SECONDI DI VANTAGGIO.
    PER ELENA VJALBE, COADIUVATA DA OLGA DANILOVA, LARISSA LAZUTINA E NINA GAVRILIUK, SI TRATTA DEL QUARTO ORO CONQUISTATO IN QUESTI MONDIALI DI SCI NORDICO. LE RUSSE HANNO COPERTO I 20 KM IN 56 MINUTI E 40,2 SECONDI. "E' STATA UNA VITTORIA UN PO' SPECIALE DOPO QUELLO CHE E' SUCCESSO", HA DETTO LA VJALBE FACENDO RIFERIMENTO ALLA SQUALIFICA DELLA EGOROVA CHE E' STATA ANCHE PRIVATA DELL'ORO VINTO NELLA 5 KM.
    PRIMA DELL'INIZIO DELLA STAFFETTA LA VJALBE HA CHIESTO PUBBLICAMENTE SCUSA A PUBBLICO E TIFOSI PER IL COMPORTAMENTO DELLA SQUADRA RUSSA. "MI SONO MOLTO VERGOGNATA DI CIO' CHE E' SUCCESSO", HA DETTO L'ATLETA CHE PERO' HA AFFERMATO DI NON AVER AVUTO ALCUN PROBLEMA DI CONCENTRAZIONE DURANTE LA GARA. "HO AVUTO UN SACCO DI TEMPO PER CONCENTRARMI. TUTTI I BUONI ATLETI DEVONO ESSERE MOTIVATI". "NON VOGLIO PARLARE DELLE MIE POSSIBILITA' NELLA 30 KM DI SABATO. DEVO CONCENTRARMI MOLTO PRIMA DELLA GARA", HA DETTO LA VJALBE CHE 'RISCHIA' DI VINCERE IL QUINTO ORO.

  • Le polemiche nel servizio degli inviati
  •  1 RUSSIA    56'40"2
       (OLGA DANILOVA, LARISSA LAZUTINA, NINA GAVRILIUK,ELENA VALBE)
     2 NORVEGIA     16"0
       (BENTE MARTINSEN, MARIT MIKKELSPLASS, ELIN NILSEN, TRUDE DYBENDAHL HARTZ) 
     3 FINLANDIA    58"2
       (RIIKKA SIRVIO, TUULIKKI PYYKKONEN, KATI PULKKINEN, SATU SALONEN) 
     4 ITALIA     1'01"2
       (GABRIELLA PARUZZI, STEFANIA BELMONDO, SABINA VALBUSA, MANUELA DI CENTA) 
     5 REP. CECA  1'36"4
       (JANA SALDOVA, IVETA ZELINGEROVA, ZUZANA KOCUMOVA, KATERINA NEUMANNOVA) 
     6 GERMANIA   2'03"4
       (MANUELA HENKEL, ANKE SCHULZE, CONSTANZE BLUM, KATI WILHELM) 
     7 FRANCIA    2'22"1
      (SOPHIE VILLENEUVE, ANNICK PIERREL, ANNE LAURE CONDEVAUX, KARINE PHILPPOT) 
     8 SVIZZERA   2'27"2
       (SYLVIA HONEGGER, ANDREA HUBER, NATASCIA LEONARDI, BRIGITTE ALBRECHT)
     9 SVEZIA     2'32"0
       (ANNIKA EVALDSSON, ANNA FRITHIOFF, ANTONINA ORDINA, KARIN SATERKVIST) 
    10 UCRAINA    3'01"0
       (IRINA TARANENKO, MARINA PESTRIAKOVA, VALENTINA SHEVCHENKO, ELENA GAYASOVA) 
    11 SLOVACCHIA 3'41"5
       (JAROSLAVA BUKVAJOVA, LUBOMIRA ILANOVSKA, ALZEBETA HAVRANCIKOVA, TATIANA KUTLIKOVA) 
    12 KAZAKHSTAN 4'02"7
       (SVETLANA DETCHEVICH, OKSANA YATSKAYA, SVETLANA SCHISCHKINA, OLGA SELEZNEVA) 
    13 POLONIA    4'06"9
       (BERNADETA PIOTROWSKA, MALGORZATA RUCHALA, DORATA KWASNY-LEJANA), KATARZYNA GEBALA) 
    14 CANADA     4'53"1
       (BECKIE SCOTT, MILAINE THERIAULT, SARA RENNER, JAIME FORTIER) 
    15 GIAPPONE   5'32"8
       (TOMOMI OOTAKA, FUMIKO AOKI, KUMIKO YOKOYAMA, SUMIKO YOKOYAMA) 
    

    Egorova positiva

    26/02/97 - Trondheim

    DIVENTA D'ARGENTO LA MEDAGLIA DI BRONZO DI STEFANIA BELMONDO NELLA 5 KM AI MONDIALI DI SCI NORDICO. LA RUSSA LYUBOV EGOROVA, CHE AVEVA VINTO L'ORO, E' STATA TROVATA INFATTI POSITIVA ALL'ANTIDOPING ED E' STATA SQUALIFICATA DALLA FIS. LA VITTORIA PASSA QUINDI ALL'ALTRA RUSSA ELENA VIALBE, MENTRE IL BRONZO VA ALLA SUA CONNAZIONALE OLGA DANILOVA.
    LA POSITIVITA' DELL'ATLETA RUSSA E' STATA CONFERMATA ANCHE DALLE CONTROANALISI. NEI CONFRONTI E' SCATTATA LA SQUALIFICA IMMEDIATA, MA LA SANZIONE SARA' DEFINITA IN MAGGIO IN OCCASIONE DEL PROSSIMO CONSIGLIO MONDIALE DELLA FIS. LA SQUALIFICA E' VALIDA QUINDI ANCHE PER LA PROVA MONDIALE DI COMBINATA A SQUADRE, PER CUI DOMANI LA EGOROVA NON PARTECIPERA' ALLA STAFFETTA. LA RUSSA HA AMMESSO DI AVER ASSUNTO LA SOSTANZA DI SUA INIZIATIVA. LE ANALISI SONO STATE FATTE IN UN LABORATORIO DI OSLO, CHE PER COMPLETARLE HA IMPIEGATO DUE GIORNI.
    IL SEGRETARIO GENERALE DELLA FIS, GIANFRANCO KASPER, NEL DARE L'ANNUNCIO DELLA POSITIVITA' DELL'ATLETA, HA PRECISATO CHE NEL '94 E NEL '95 C'ERANO STATI ALTRI OTTO CASI DI POSITIVITA' AL BROMANTAN. QUESTO E' STATO INSERITO NELLA LISTA DELLE SOSTANZE PROIBITE DAL CIO DOPO L'OLIMPIADE DI ATLANTA E DI CIO' SONO STATE AVVISATE TUTTE LE FEDERAZIONI NAZIONALI.

  • Dall'inviato Franco Bragagna
  • LA NORVEGIA HA VINTO LA COMBINATA A SQUADRE DI SCI NORDICO IN 52'18" E HA CONQUISTATO LA SUA TERZA MEDAGLIA D'ORO AI MONDIALI CHE SI STANNO TENENDO A TRONDHEIM, IN NORVEGIA. SECONDI, CON UN RITARDO DI 45,6 SECONDI, SONO GIUNTI I FINLANDESI E TERZI GLI AUSTRIACI.
    HALLDOR SKARD JR., BJARTE ENGEN VIK, KNUT TORE APELAND E FRED BORRE LUNDBERG NELLA STAFFETTA SUI 20 KM HANNO OTTIMIZZATO I SETTE SECONDI DI VANTAGGIO CON CUI SONO PARTITI DOPO AVER VINTO LA PROVA DI SALTO.

    24/02/97 - Trondheim

    Che cos'e' un decimo di secondo? Un battito di ciglia o un sospiro. Oggi, quel decimo, e' piu' di una beffa. E brucia a Stefania Belmondo.
    Per pochi secondi e' convinta di essere campionessa del mondo dell'inseguimento e alza le braccia. Poi, il fotofinish da' ragione alla russa Vjalbe. Al traguardo la russa rivela di avere pregato, nell'attesa. Poi, con il suo sguardo e i suoi gesti sembra quasi scusarsi.

  • L'incredibile arrivo
  • L'intervista alla Belmondo
  • La 10 km maschile
  • 
    

    Classifica combinata

    1) YELENA VJALBE (RUS) 39:13.5 (5 KM 13.32/10 KM 25:41.50) 2) STEFANIA BELMONDO (ITA) STESSO TEMPO (13.35/25:38.50) 3) NINA GAVRILYUK (RUS) 39:22.10 (13.40/25:52.10) 4) KATERINA NEUMANNOVA (CEC) 39:33.20 (13.42/25:51.20) 5) OLGA DANILOVA (RUS) 39:43.10 (13.37/26:06.10) 6) LYUBOV YEGOROVA (RUS) 39:45.50 (13.29/26:16.50) 7) LARISSA LASUTINA (RUS) 40:47.00 (13.40/27:07.00) 8) ANKE SCHULZ (GER) 40:47.70 (13.53/26:54.70) 9) ANTONINA ORDINA (SVE) 40:48.30 (13.43/27:05.30) 10) KRISTINA SMIGUN (EST) 40:55.30 (14.20/26:35.30) 11) MARIT MIKKELSPLASS (NOR) 40:58.20 (14.11/26:47.20) 12) ANITA MOEN GUIDON (NOR) 41:03.30 (14.06/26:57.30) 13) IRINA TARANENKO (UCR) 41:04.20 (14.10/26:54.20) 14) SYLVIA HONEGGER (SVI) 41:07.40 (14.20/26:47.40) 15) BRIGITTE ALBRECHT (SVI) 41:08.20 (14.24/26:44.20) 16) GABRIELLA PARUZZI (ITA) 41:08.70 (14.09/26:59.70) 23) SABINA VALBUSA (ITA) 41:26.60 (14.33/26:53.60)

    Classifica mondiale

    1) ELENA VAELBE (RUS) 792 PUNTI 2) STEFANIA BELMONDO (ITA) 749 3) KATERINA NEUMANNOVA (CEC) 456 4) NINA GAVRILIUK (RUS) 406 5) LJUBOVA EGOROBA (RUS) 371 6) BENTE MARTINSEN (NOR) 325 7) OLGA DANILOVA (RUS) 318 8) MARIT MIKKELPLASS (NOR) 298 9) LARISSA LAZUTINA (RUS) 288 10) TRUD DYBENDAHL-HARTZ (NOR) 231

    10 km maschile

    1 BJORN DAHLIE, NORVEGIA, 23'41"8 2 ALEXEI PROKUROROV, RUSSIA, 27"9 3 MIKA MYLLYLA, FINLANDIA, 32"4 4 VLADIMIR SMIRNOV, KAZAKHSTAN, 37"0 5 STURE SIVERTSEN, NORVEGIA, 48"1 6 FULVIO VALBUSA, ITALIA, 55"7 7 ERLING JEVNE, NORVEGIA, 1'01"0 8 HARRI KIRVESNIEMI, FINLANDIA, 1'02"1 9 ALOIS STADLOBER, AUSTRIA, 1'02"8 10 HENRIK FORSBERG, SVEZIA, 1'03"9 11 SILVIO FAUNER, ITALIA, 1'04"8 11 THOMAS ALSGAARD, NORVEGIA, 1'04"8 13 IVAN BATORY, SLOVACCHIA, 1'06"3 14 JARI ISOMETSA, FINLANDIA, 1'07"7 15 ANDERS BERGSTROM, SVEZIA, 1'08"5 16 SERGEI TCHEPIKOV, RUSSIA, 1'16"5 17 GIORGIO DI CENTA, ITALIA, 1'20"1 18 UWE BELLMANN, GERMANIA, 1'23"8 19 SAMI REPO, FINLANDIA, 1'24"6 19 JOCHEN BEHLE, GERMANIA, 1'24"6 21 MATHIAS FREDRIKSSON, SVEZIA, 1'33"1 22 KATSUHITO EBISAWA, GIAPPONE, 1'37"7 23 PAVEL RYABININ, KAZAKHSTAN, 1'40"4 24 JOHANN MUHLEGG, GERMANIA, 1'45"5 25 MARCO ALBARELLO, ITALIA, 1'47"4 26 STEFAN KUNZ, LIECHTENSTEIN, 1'48"6 27 LUBOMIR BUCHTA, REP. CECA, 1'51"2 28 VINCENT VITTOZ, FRANCIA, 1'56"0 29 MARKUS HASLER, LIECHTENSTEIN, 2'03"5 30 NIKLAS JONSSON, SVEZIA, 2'05"9

    23/02/97 - Trondheim

    LE RUSSE HANNO DOMINATO LA 5 CHILOMETRI DI FONDO (TECNICA CLASSICA) DEI CAMPIONATI DEL MONDO DI SCI NORDICO: STEFANIA BELMONDO, MEDAGLIA DI BRONZO, HA SPEZZATO IL DOMINIO DELLE RUSSE.
    LYUBOV EGOROVA ED ELENA VALBE HANNO VINTO, RISPETTIVAMENTE, LA MEDAGLIA D'ORO E D'ARGENTO, MENTRE NON E' MAI STATA IN GARA MANUELA DI CENTA, CHE E' FINITA AL 35 POSTO.
    LA BELMONDO SPERA SULLA PROVA DI INSEGUIMENTO DI DOMANI, MA IL RISULTATO DI OGGI NON LE CONSENTE MOLTE SPERANZE.
    "DOMANI PARTIRO' PIU' FORTE CHE POSSO, MA E' ANCHE UN RISCHIO - HA DETTO STEFANIA BELMONDO - MANDERO' ALLE RUSSE VINO ITALIANO PER BRINDARE ALLA LORO VITTORIA DI OGGI, SPERANDO CHE SI UBRIACHINO, COSI' DOMANI ANDRA' MEGLIO".

  • DIVENTA D'ARGENTO LA MEDAGLIA DI BRONZO DI STEFANIA BELMONDO NELLA 5 KM AI MONDIALI DI SCI NORDICO. LA RUSSA LYUBOV EGOROVA, CHE AVEVA VINTO L'ORO, E' STATA TROVATA INFATTI POSITIVA ALL'ANTIDOPING ED E' STATA SQUALIFICATA DALLA FIS. LA VITTORIA PASSA QUINDI ALL'ALTRA RUSSA ELENA VIALBE, MENTRE IL BRONZO VA ALLA SUA CONNAZIONALE OLGA DANILOVA.

    
     1) LJUBOVA EGOROVA (RUS)         13:29.9 squalificata
     2) ELENA VAELBE (RUS)            13.32.7 
     3) STEFANIA BELMONDO (ITA)       13:35.0
     4) OLGA DANILOVA (RUS)           13:37.7
     5) LARISSA LAZUTINA (RUS)        13:40.8
     6) NINA GAVRILIUK (RUS)          13:40.8
     7) KATERINA NEUMANNOVA (CEC)     13:42.2
     8) ANTONINA ORDINA (SVE)         13:43.3
     9) BENTE MARTINSEN (NOR)         13:46.6
    10) TRUDE DYBENDAHL HARTZ (NOR)   13:49.6
    11) RIIKKA SIRVIO (FIN)           13:53.1
    12) ANKE SCHULZE (GER)            13:53.3
    13) SATU SALONEN  (FIN)           13:57.4
    14) ANNA FRITHIOFF (SVE)          14:00.5
    15) ANNIKA EVALDSSON (SVE)        14:01.3
    16) RENATE ROIDER (AUT)           14:05.6
    17) ANITA MOEN GUIDON (NOR)       14:06.5
    18) ANDREA HUBER (SVI)            14:06.6
    19) RAMONA ROTH (GER)             14:07.5
    20) TUULIKKI PYYKKONEN (FIN)      14:08.2
    21) GABRIELLA PARUZZI (ITA)       14:09.7
    
  • LE ALTRE ITALIANE: 35) MANUELA DI CENTA 40) SABINA VALBUSA
  • IL GIAPPONESE KENJI OGIWARA HA VINTO LA MEDAGLIA D'ORO DELLA COMBINATA AI MONDIALI DI SCI NORDICO DI TRONDHEIM AL TERMINE DELL'ULTIMA PROVA, LA 15 KM A TECNICA CLASSICA. LA MEDAGLIA D'ARGENTO E' ANDATA AL NORVEGESE BJARTE ENGEN VIK, QUELLA DI BRONZO AL FRANCESE FABRICE GUY.

    21/02/97 - Trondheim

    Prima medaglia per l'Italia ai mondiali di sci nordico a Trondheim,in Norvegia. Stefania Belmondo è seconda nella 15 km tecnica libera dietro l'eterna rivale, la russa Elena Vjalbe che conserva per tutto il percorso dieci secondi di vantaggio accumulati nella parte iniziale della gara. Terzo posto, inatteso, per la ceca Katerina Neumannova, a 14" e davanti a tutte le altre atlete russe. Manuela Di Centa è dodicesima. Si vede subito che accusa un ritardo di condizione e la desuetudine al clima agonistico. Sedicesima la Valbusa a 2'14".

  • Il servizio di Andrea Fusco

  • Stefania Belmondo


                        Ordine d'arrivo                      
    
             1 Elena Vjalbe           RUS 36'28"2  
             2 Stefania Belmondo      ITA 36'39"1  
             3 Katerina Neumannova    CEC 36'42"0  
             4 Nina Gavriljuk         RUS 37'19"5  
             5 Olga Danilova          RUS 37'13"2  
             6 Ljubov Egorova         RUS 37'34"2  
             7 Elin Nilsen            NOR 37'45"8  
    
                      Le altre italiane                    
    
            12 Manuela Di Centa           38'23"0  
            16 Sabina Valbusa             38'42"4  
    
    


    Quarto Pietro Cottrer

    21/02/97 - Tordheim

    Il russo Aleksej Prokurorov rovina la festa ai norvegesi vincendo a Trondheim i 30 km t.l., gara di apertura. Il campione di casa Bjorn Daehlie deve accontentarsi del secondo posto davanti al connazionale Alsgaard. Prokurorov aveva già vinto l'oro olimpico a Calgary '88. Gli italiani sono alle spalle dei migliori: quarto il sorprendente bellunese Pietro Piller Cottrer, al suo primo mondiale; quinto Fulvio Valbusa. Si sperava in una medaglia. Silvio Fauner non è in forma: arriva 45º. Ma la squadra azzurra promette pronto riscatto.

    
                           Ordine d'arrivo        
    
              1 Aleksej Prokurorov     RUS 1h06'28"2
              2 Bjorn Daehlie          NOR 1h06'45"6
              3 Thomas Alsgaard        NOR 1h06'49"2
              4 Pietro Piller Cottrer  ITA 1h07'12"8
              5 Fulvio Valbusa         ITA 1h07'35"7
              6 Johann Muhlegg         GER 1h07'41"4
              7 Mathias Fredriksson    SVE 1h07'49"5
              8 Kristen Skjeldal       NOR 1h07'54"2
    
                       Gli altri italiani                   
    
             20 Maurizio Pozzi             1h09'31"0
             45 Silvio Fauner              1h11'03"6
    


    La coppa del mondo